Canada orientale: itinerario di viaggio con bambini

Per il nostro primo viaggio in tre abbiamo scelto il Canada orientale, con un itinerario che in tre settimane ha attraversato parte dell’Ontario e del Québec. Dopo attente considerazioni siamo infatti arrivati alla conclusione che il Canada fosse la destinazione ideale per un viaggio on the road, adatto anche ai bambini. Abbiamo noleggiato un’auto non appena atterrati all’aeroporto di Toronto, riconsegnandola nello stesso posto esattamente 21 giorni dopo. Nel mezzo, 4.600 km di natura spettacolare, villaggi sperduti e metropoli dallo spirito cosmopolita. Qui vi racconto il nostro itinerario e vi spiego anche i tanti motivi per cui un viaggio in Canada è facile da affrontare anche con bambini a seguito. 

Comincio dall’aspetto più importante: perché il Canada si presta ad un viaggio con bambini, anche piccoli? Gli aspetti più significativi, secondo me, sono questi: un clima mite e piacevole anche in estate, natura straordinaria e spazi aperti sconfinati, servizi per bambini presenti praticamente ovunque, cibo, per quanto possibile, simile al nostro e reperibile con facilità anche al supermercato, sistemazioni dotate di cucina a prezzi tutto sommato ragionevoli. Nello specifico, noi abbiamo dato la priorità alla natura piuttosto che alle città, dove effettivamente ci siamo fermati solo per soste “tecniche”. Questo essenzialmente per due motivi: la consapevolezza che fuori dall’Europa, fatte le dovute eccezioni, le città offrono poche attrattive e la volontà di trascorrere più tempo in luoghi meno affollati. Abbiamo dedicato 3 giorni solo alla città di Québec perché sulla carta risultava la più interessante, ed abbiamo fatto bene. Più o meno per gli stessi motivi abbiamo voluto spingerci oltre i tradizionali itinerari turistici, visitando luoghi che normalmente sono frequentati per lo più solo da canadesi ed americani. In effetti abbiamo potuto verificare come i turisti europei si concentrino soprattutto nelle città e nei luoghi di maggior interesse turistico (Niagara, Tadoussac, Thousand Islands). Siamo partiti con un bambino di 12 mesi appena compiuti e l’esperienza è stata veramente entusiasmante.

CANADA ORIENTALE: ITINERARIO DI VIAGGIO CON BAMBINI 

canada orientale con bambini
Canada orientale con bambini: il nostro itinerario

Il nostro itinerario nel Canada orientale è stato costruito più o meno così. Il volo su Toronto (diretto da Venezia, cosa da non sottovalutare quando si viaggia con un bimbo piccolo) è stato dettato principalmente dal prezzo. Ripartire da Montreal sarebbe stato più comodo ma il biglietto risultava più costoso e il drop-off per la consegna dell’auto in un luogo diverso da quello del ritiro avrebbe fatto lievitare ulteriormente il prezzo (a proposito di consigli pratici per viaggiare risparmiando). Sapevamo inoltre che non avremmo potuto muoverci con i ritmi massacranti cui eravamo abituati perché il nostro bambino non l’avrebbe sopportato. Dunque abbiamo pianificato un itinerario che prevedesse soste di almeno 2 notti e spostamenti non troppo lunghi (solo due volte abbiamo percorso più di 500 km nello stesso giorno).

Ed ecco dunque il nostro itinerario di viaggio nel Canada orientale insieme al nostro bambino di un anno:

  • Toronto aeroporto (1 notte). Sosta prettamente tecnica, abbiamo dormito qui per poi ripartire subito il giorno dopo.
  • Bruce Peninsula (1 notte). Ci siamo fermati qui perché in direzione verso la tappa successiva, che non avremmo potuto raggiungere direttamente in giornata. La Bruce Peninsula è comunque un luogo da vedere, con spiagge molto belle circondate da paesaggi spettacolari. Per i bambini è l’ideale.
  • Manitoulin Island (3 notti). Siamo approdati in questa meravigliosa isola dopo un breve viaggio in traghetto. Abbiamo scelto questo luogo perché la guida lo indicava come uno tra i più tranquilli di tutto il Canada orientale. Non a torto, quest’isola è una vera e propria oasi di pace e tranquillità, perfetta per i bambini e per le attività all’aria aperta.

canada orientale con bambini

  • Muskoka Lakes (2 notti). Un’altra regione davvero bellissima, situata al di fuori delle rotte turistiche tradizionali e frequentata in gran parte solo da canadesi. Laghi a perdita d’occhio, piccoli paesi caratteristici e ottimi birrifici artigianali. Per conoscere qualcosa in più di questa bella zona del Canada orientale potete dare un’occhiata a questo articolo.
  • Ottawa (sosta in giornata). La capitale federale del Canada inizialmente non era prevista nel nostro itinerario di viaggio, avremmo dovuto trascorrere la giornata all’Algonquin Provincial Park (che ci sembrava più adatto per il nostro bambino) ma il meteo non è stato dalla nostra parte. Dato che pioveva a dirotto e dovevamo comunque raggiungere Montreal, ci siamo fermati per qualche ora ad Ottawa, visitando la collina del Parlamento ed il resto del downtown. Ecco quindi cosa vedere ad Ottawa.
  • Montreal (2 notti). A Montreal ci siamo fermati per due notti, ma di fatto la città l’abbiamo visitata in giornata. Abbiamo girato in lungo e in largo per il downtown ed il tempo ci è parso più che sufficiente per vedere i principali luoghi di interesse e gustarci un ottimo pranzo. Benché non sia propriamente paragonabile ad una città europea, un viaggio in Canada orientale non può non includere una tappa da questa parte.
  • Québec (3 notti). Sicuramente la città più interessante che abbiamo avuto modo di visitare nel nostro viaggio in Canada orientale. Québec è l’insediamento europeo più antico del paese e la cittadella cinta da mura è veramente uno spettacolo. La città non è grandissima, ma tre giorni sono stati l’ideale per far riprendere un po’ di fiato al nostro bambino. Questa è la mia piccola guida di cosa vedere a Quebec City.
canada orientale con bambini
Canada orientale con bambini: il Parlamento di Ottawa
canada orientale con bambini
Passeggiando per il centro di Québec
  • Fiordo di Saguenay (3 notti). Per chi ama la natura la zona di Saguenay è una tappa direi quasi obbligata. I panorami che si possono ammirare qui sono veramente impareggiabili, sia che circumnavighiate il fiordo in auto, sia che lo attraversiate con una crociera. Tadoussac è poi il luogo perfetto per avvistare le balene, i vostri bambini ne saranno entusiasti (attenzione però che per le uscite in gommone i vostri piccoli dovranno avere almeno 2-3 anni).
  • Parco Nazionale La Mauricie e dintorni (2 notti). Questo parco è perfetto per i bambini. I sentieri escursionistici non sono particolarmente impegnativi ed alcuni sono transitabili anche in passeggino. Noi abbiamo trascorso qui l’intera giornata portandoci il pranzo al sacco, davvero bellissimo. Uno dei più famosi parchi del Canada Orientale.
canada orientale con bambini
Il Parco Nazionale La Muricie
  • Thousand Islands (2 notti). Il nostro itinerario di viaggio nel Canada orientale è proseguito poi verso le Thousand Island. In questo particolare punto, il fiume San Lorenzo ospita oltre un migliaio di isole, alcune delle quali davvero piccolissime e situate in territorio americano. La zona è molto amata dai turisti ma una gita in barca qui sarà molto apprezzata anche dai vostri bambini. A noi è piaciuta molto.
  • Toronto e Niagara Falls (2 notti). Il nostro viaggio si è concluso dal punto di partenza: Toronto. Non ci siamo fermati molto, a dire il vero l’abbiamo visitata solo in giornata e con tutta sincerità non abbiamo riscontrato particolari degni di nota, una bella piazza principale ma per il resto solo tanti grattacieli e poco altro. Questa è infatti la mia guida con le 5 cose da vedere a Toronto in un giorno. Con un bambino piccolo non è proprio il massimo. L’ultimo giorno, dato che avevamo il volo la sera tardi, l’abbiamo trascorso alle Cascate del Niagara, tappa conclusiva del nostro viaggio in Canada orientale. Queste cascate, simbolo di un’intera nazione, non mi hanno particolarmente entusiasmato, ad ogni modo vi propongo la mia guida per raggiungere il lato canadese delle cascate del Niagara, da Toronto.

20 thoughts on “Canada orientale: itinerario di viaggio con bambini

  1. Sono rimasta rapita dalle foto!!! Credo che anche io punterei sulla natura e non sulle città! Quando penso al Canada penso a pace natura! Proprio come si vede dalle tue foto 😉
    Lucia

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...