Viaggiare in aereo con bambini: cose da sapere prima di partire.

Una delle cose che spaventa di più due neogenitori alle prese con l’organizzazione delle vacanze è l’idea di prendere l’aereo con un bambino piccolo. Spesso la preoccupazione è talmente tanta da escludere automaticamente ogni meta che non sia raggiungibile in auto o in treno. Anche a noi, nei mesi precedenti il nostro viaggio in Canada, chiedevano in continuazione “Ma con il volo come fate?”. In realtà viaggiare in aereo con i bambini, anche piccoli, non è affatto complicato, basta organizzarsi bene.

Cominciamo dall’ABC. I bambini pagano il biglietto aereo? Sopra i 2 anni si, non la quota intera ma il costo del biglietto sarà quasi uguale a quello degli adulti. Sotto i 2 anni avrete due possibilità: prenotare un posto per loro pagando tariffa piena (o quasi), oppure tenerlo in braccio per tutto il viaggio, ad un costo quasi irrisorio (il prezzo viene stabilito dalla compagnia aerea). Valutate naturalmente in base all’età del vostro bimbo. Alcune compagnie aeree mettono a disposizione culle per neonati con costo supplementare.

Ci sono posti migliori di altri? Se viaggiate in business class la risposta è no! Per chi, come la sottoscritta, sarà perennemente abbonata alla economy il consiglio è quello di prenotare i primi posti della fila o quelli in prossimità delle uscite di emergenza, avrete più spazio ed il vostro bimbo, se ancora piccolino, potrà stare seduto sul pavimento e giocare tranquillo.

Cosa si può portare nel bagaglio a mano? Chi viaggia con bambini piccoli non è soggetto alla comuni norme restrittive per il trasporto di liquidi, quindi potrete portare con voi latte, pappe, medicine. Ovviamente in una quantità verosimilmente necessaria per la durata del volo (se vi caricate 10 litri di latte è probabile che durante i controlli qualche appunto ve lo facciano!). La quantità va dosata anche perché alcuni paesi non accettano l’introduzione di alimenti provenienti dall’estero ed, una volta atterrati, potrebbero obbligarvi a buttare via tutto (in Canada non hanno accettato due confezioni di latte crescita ancora sigillate). Se potete, portatevi la pappa pronta in un thermos perché in aereo ve la scalderanno a livello ustione, in alternativa, fatevi portare un pentolino con acqua calda e scaldate voi a bagnomaria.

Per quanto riguarda invece il bagaglio in stiva, i bambini che pagano il biglietto intero avranno diritto alla stessa franchigia riservata agli adulti. I più piccini per cui deciderete di non prenotare il posto non potranno imbarcare bagagli ma avranno diritto al trasporto gratuito del passeggino ed, in alcuni casi, anche del seggiolino auto (dipende dalla compagnia aerea, di solito queste informazioni sono scritte in modo chiaro sui siti internet di riferimento). Potrete tenere il passeggino fino all’ingresso in aereo. Per recuperarlo all’arrivo ci saranno due possibilità: o ve lo lasceranno direttamente vicino alla scaletta, oppure dovrete recuperarlo dall’apposito nastro di consegna, che con tutta probabilità sarà quello riservato ai bagagli fuori misura. Ogni aeroporto ha le sue procedure dunque vi consiglio caldamente di chiedere al personale di bordo prima di atterrare, io a Barcellona ho impiegato mezz’ora per recuperare il passeggino, solo perché non sapevo dove andare.

Ultima questione: il sonno. Il terrore, specie quando si prenotano voli lunghi, è che i bambini non dormano, facendoci correre su e giù per l’aereo per 8-9 ore consecutive. Qui purtroppo non ci sono grandi consigli da dare, perché dipende molto dal bambino, così come per il normale sonno quotidiano a casa propria. Cercate di riproporre anche in aereo i piccoli rituali cui è abituato, come magari il latte, il ciuccio, una copertina particolare. Io comunque in aereo non dormo mai quindi ero partita dal presupposto che in ogni caso non mi avrebbe rovinato il sonno! Per il resto, è un terno al lotto, finché non si prova non si può sapere quindi…provate!

2 thoughts on “Viaggiare in aereo con bambini: cose da sapere prima di partire.

  1. Purtroppo noi non facciamo tanti viaggi, e pochi in aereo comunque, più spesso viaggiamo in auto per qualche oretta!!!!
    Però sono utilissimi questi consigli! Prima o poi magari li potrò sperimentare, spero!!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...