Viaggiare risparmiando: consigli utili per vacanze low cost.

Tutti i viaggiatori seriali lo sanno: partire, purtroppo, non è mai gratuito e prima o poi il momento di fare i conti con il proprio budget arriva sempre (e sarebbe meglio farli prima che poi). Viaggiare, si sa, è un grande privilegio ma, al contrario di quanto possano pensare in molti, lo si può fare senza spendere una fortuna. Basta semplicemente imparare ad adottare un filosofia di viaggio low cost. Come fare? Cominciando a dare qualche priorità, organizzandosi per tempo ed adottando qualche piccola strategia. Questi sono alcuni consigli che vorrei proporre per imparare a viaggiare low cost.

Viaggiare costa, questo non lo possiamo certo negare, ma è altrettanto vero che con qualche piccolo accorgimento risparmiare (anche cifre considerevoli) diventa possibile, rendendo fattibile un viaggio che magari, a prima vista, può sembrare costosissimo oppure, perché no, riuscire a viaggiare più di una volta l’anno. Un esempio? Sono stata 3 settimane in Thailandia spendendo la stessa cifra che una mia amica ha sborsato per una settimana di vacanza in Sardegna. Vi sembra impossibile? Proviamo a vedere insieme quali sono le strategie più efficaci per viaggiare low cost e riuscire a risparmiare anche parecchi soldini.

VIAGGIARE RISPARMIANDO: CONSIGLI UTILI PER UNA VACANZA LOW COST. 

ASSEGNATE LE PRIORITÀ E SIATE REALISTI. Imparate a dare la priorità a ciò che per voi è più importante, sacrificando magari ciò che invece è meno significativo. Sarebbe un peccato rinunciare a partire solo perché non potete avere tutto! Il vostro sogno è soggiornare in un resort a 5 stelle? Prenotate solo per pochi giorni. Amate i viaggi lunghi in posti lontani? Abituatevi alle sistemazioni più modeste e a fare la spesa al supermercato. È importantissimo essere realisti, fissare fin da subito un budget preciso e valutare quanto potete fare in base a queste tre variabili: tempo a disposizione, distanza e stagione. Questo è il primo passo per viaggiare low cost.

VALUTATE IL PERIODO. La stagione in cui partire è a dir poco fondamentale per viaggiare low cost. I periodi da bollino nero? Per chi parte dall’Italia, manco a dirlo, sono agosto, Natale e Capodanno e tutte le feste di calendario come Pasqua e i ponti. La destinazione ha poca importanza in questi casi, basta utilizzare un qualunque motore di ricerca per capire che i voli (ma anche gli alloggi), in questi periodi, arrivano a costare anche 3 volte tanto rispetto al resto dell’anno. Se ne avete la possibilità, dunque, partire in luglio o settembre per le vostre vacanze estive, oppure prendetevi un venerdì libero e lasciate perdere i ponti. Risparmierete davvero tantissimo.

koh samui
Thailandia in agosto: meta e periodo da bollino nero. Eppure questo bungalow è costato come una pensione 3 stelle sull’Adriatico, prenotando 5 mesi prima.

CONSIDERATE TUTTE LE SPESE. Un altro consiglio importantissimo per viaggiare low cost è quello di valutare con attenzione, ancora prima di prenotare, tutte le spese da affrontare. Un viaggio non significa solo un biglietto aereo, benché questa sia spesso la spesa più ingente. Non sempre, però, va così. Un volo per la Norvegia, ad esempio, può costare poco ma le spese in loco saranno senz’altro molto alte tant’è che potrebbe risultare più conveniente partire per la Thailandia! Oltre a valutare alberghi e noleggio auto (se vi serve) cercate anche di capire quanto possa costarvi cenare fuori, o visitare un museo, o prendere un mezzo pubblico.

PRENOTATE IN ANTICIPO. Se siete tra gli sfortunati (come ad esempio la sottoscritta) costretti a viaggiare solo nei periodi di cui sopra, allora dovrete necessariamente muovervi con molto, molto anticipo. Di quanto stiamo parlando? Tempo fa avevo già accennato a quando è consigliabile prenotare un volo quindi forse saprete già che si tratta di almeno 6 mesi di anticipo. Il fattore tempo è essenziale anche per altri aspetti del viaggio, se sperate di risparmiare qualcosa. Gli alloggi tendono a mantenere fisse le tariffe (sempre a seconda delle stagioni), ma è ovvio che più aspetterete a prenotare e meno scelta avrete a disposizione, e sarete magari costretti a ripiegare sulle soluzioni più costose. Stesso discorso per il noleggio auto: le tariffe più convenienti si esauriscono in fretta. Lo posso dire con certezza dato che, l’anno scorso, l’auto noleggiata in Canada ci è costata alla fine quasi 200€ in più rispetto alle tariffe iniziali. Tutto per colpa della nostra “rilassatezza”!

MONITORATE COSTANTEMENTE. Questo consiglio è utile soprattutto per risparmiare sui voli. Se avete già deciso la vostra meta, anche se manca ancora parecchio tempo alla partenza, controllate il costo dei voli costantemente, ogni giorno, più volte al giorno. Prima o poi un ribasso lo troverete e sarà allora che dovrete prenotare, senza pensarci troppo. Con questa strategia sono riuscita più volte a scovare “finestre” di prezzi low cost, durate magari un paio di giorni, risparmiando anche cifre significative. Questo consiglio è utile anche per un’altra questione: le offerte promozionali lanciate periodicamente dalle compagnie aeree. Controllare con frequenza vi permetterà di non perdere queste campagne moltO convenienti ma che quasi sempre hanno una durata veloce o un numero di posti limitati.

ALLOGGIATE IN APPARTAMENTO. Un altro consiglio che vorrei dare per viaggiare low cost è quello di rinunciare al classico albergo per scegliere, invece, un appartamento. E vi dirò di più: non si tratta affatto di una rinuncia! Gli appartamenti sono molto più spaziosi e vi daranno maggiori confort, l’ideale se viaggiate con bambini ma ancor di più se siete in gruppo (un appartamento costerà senz’altro meno rispetto a 2-3 camere di albergo). La possibilità di cucinare i pasti io non l’ho mai vista come un sacrificio, anzi. È una fonte ulteriore di risparmio e comunque non pregiudica la possibilità di mangiare fuori. Avrete semplicemente doppia possibilità di scelta.

manitoulin island
Alloggiare in appartamento non è poi così male: questo cottage a Manitoulin Island (Canada) costava poco di più di una camere in hotel, con cucina, area barbecue e due camere da letto
manitoulin island
Canada – Grigliata all’aperto, patatine e birra fresca. Meglio di un ristorante alla metà del prezzo!

PRENOTATE ALLOGGI ANNULLABILI. Prenotare alloggi (di qualsiasi tipo) che abbiano condizioni di cancellazione flessibili è un consiglio utile non solo per viaggiare risparmiando, ma anche per non correre rischi in caso di annullamento. In che modo ciò permette di risparmiare? Semplice, nel caso in cui troviate un’offerta migliore successivamente potrete sempre annullare la prenotazione fatta in precedenza!

FARE ATTENZIONE AI COSTI ACCESSORI PER LE PRENOTAZIONI. Questo è un consiglio davvero prezioso, non solo per risparmiare ma anche per evitare spiacevoli sorprese. Le agenzie di prenotazione online spesso prevedono costi accessori per l’utilizzo di carte di credito, commissioni per la gestione, servizi di assistenza telefonici con tariffe assurde. Fatevi due conti prima di prenotare perché facendo la somma di tutto il risparmio non è così assicurato.

FATE LA SPESA AL SUPERMERCATO. Ecco un altro modo per viaggiare low cost, risparmiando anche parecchio sulle spese in loco. Fare la spesa al supermercato mi piace molto (così come avevo già raccontato parlando delle #mytravelrules), mi piace curiosare tra gli scaffali e scoprire tanti prodotti diversi. Oltre ad essere un divertimento è anche un modo per risparmiare davvero parecchio sui pasti. Se avete una cucina a disposizione ancora meglio, ma, così come accade in Italia, anche all’estero i supermercati hanno spesso l’angolo rosticceria, panineria, cibi pronti. L’ideale per un pranzo veloce da gustare magari in spiaggia o in un parco, senza spendere una follia. Io in questo modo mi salvo spesso la colazione, soprattutto se in camera ho il bollitore per il tè e il caffè.

lake huron
Canada – Colazione vista Lake Huron con muffin comprato al supermercato

ISCRIVETEVI AI PROGRAMMI DI AFFILIAZIONE. Ecco un altro modo per viaggiare risparmiando: seguire i programmi di affiliazione delle compagnie aeree o delle agenzie di prenotazione. Con l’andare del tempo sarete ripagati. Un esempio? Da anni per prenotare alberghi o appartamenti uso hotels.com. Forse non è il portale migliore in termini di varietà dell’offerta ma i prezzi sono competitivi e, cosa molto importante, ogni 10 notti prenotate me ne danno una in omaggio! Praticamente ogni volta che torno da un viaggio ho già una o due notti gratis per quello successivo!

USUFRUITE DI BIGLIETTI CUMULATIVI. I biglietti cumulativi si trovano quasi ovunque, per qualsiasi tipo di attrazione e sono un ottimo modo per viaggiare low cost. Qualche esempio? I city pass che includono l’ingresso a tot musei ed a tot attrazioni, i biglietti della metro che durano una settimana, il pass annuale per accedere ai parchi nazionali negli Stati Uniti. Tutte soluzioni che vi faranno risparmiare rispetto all’acquisto dei singoli ingressi.

NOLEGGIATE L’AUTO CON FORMULA FULL-TO-FULL. Altro piccolo escamotage per risparmiare un po’ è quello di noleggiare l’auto sempre con la formula full-to-full, che prevede quindi la riconsegna dell’auto con il serbatoio pieno. In questo modo sarete voi a dover fare benzina, usufruendo della tariffa vigente. Diversamente, consegnando quindi l’auto con il serbatoio vuoto, è pur vero che risparmiereste l’ultimo pieno ma la compagnia di noleggio vi addebiterà un importo forfettario per coprire la spesa del carburante che non sarà mai pari ai prezzi in vigore, ma molto più alta!

APPROFITTATE DI INGRESSI GRATUITI. La maggior parte dei musei, delle esposizioni, dei siti storici o di interesse culturale prevede giorni di ingresso gratuiti. Queste giornate non sono poi così frequenti (ad esempio, il Louvre prevede l’ingresso gratuito la prima domenica di ogni mese, ma solo durante la stagione invernale), ma se vi capita di trovarvi in zona proprio in concomitanza dell’occasione, perché non approfittarne per risparmiare qualcosa? Per conoscere le date di ingresso gratuite potete visitare direttamente i portali dell’attrazione che vi interessa.

La mia piccola lista di consigli per viaggiare risparmiando finisce qui. Si tratta di piccoli escamotage che con l’andare del tempo ho imparato a seguire e che, più di una volta, mi hanno permesso di risparmiare parecchio. Alcuni richiedono più impegno, come il monitoraggio di voli, per altri è sufficiente entrare in un ufficio informazioni turistico. Non dico che così facendo si possa viaggiare gratis, questo è chiaro, ma sono piccoli accorgimenti low cost che possono aiutare ad organizzare un viaggio che magari a prima vista può sembrare irrealizzabile.

38 thoughts on “Viaggiare risparmiando: consigli utili per vacanze low cost.

  1. Nemmeno a me viene mai in mente di cercare i musei con ingressi gratuiti, cercherò di ricordarlo!
    Un altro modo di risparmiare qualcosa spesso è la prenotazione diretta con gli hotel, cosa che in alcuni casi ti permette di avere dei bonus come per esempio la colazione gratis, o il giornaliero della metropolitana (a me è successo a Zurigo e a Parigi, per esempio).
    Buona serata 🙂

    Liked by 1 persona

  2. Un sacco di consigli utili e interessanti, brava Daniela! Una cosa che faccio spesso per risparmiare è…camminare! Ahaha così risparmio sui mezzi pubblici. E partecipare ai free walking tour è un buon modo per scoprire tante curiosità sulla città senza spendere troppo!

    Mi piace

  3. Ciao Daniela, che bella lista di tricks. Io consiglierei anche l’iscrizione alla newsletter di hotel, b&b, compagnie di noleggio auto, etc… Lo so sono a volte stressanti, ma ho trovato molte offerte. Per esempio in Spagna, ho potuto usufruire di un prezzo veramente low cost per un’auto a noleggio, grazie alla newsletter di http://www.tinoleggio.it oppure in Scozia, ho approfittato di un’offerta di un hotel per un week-end. Spero il mio commento possa essere utile.

    Liked by 2 people

  4. Ciao Daniela, bell’articolo e consigli utilissimi che condivido pienamente. Io e mio marito facciamo esattamente tutto quello che hai scritto…richiede gran impegno e organizzazione ma una cosa è viaggiare e un’altra andare in vacanza. Risparmiare in un viaggio significa darsi la possibilità di farne più avanti 😉

    Liked by 1 persona

  5. Il primo punto “siate realisti” mia mamma ancora non lo vuole imparare. Ogni anno verso Luglio se ne esce: “Flaaaa mi organizzi le vacanze di Agosto? Mare bellissimo, vicino, che costa poco, voli comodi oppure auto” “Mamma, e’ impossibile” “Ma tu te ne vai sempre in giro spendendo poco!” E vaglielo a spiegare! XD

    Liked by 1 persona

    1. Ahahah! Immagino! Io ho un’amica che ha un’agenzia viaggi e quando si avvicina l’estate i suoi racconti mi fanno divertire. Sai quanta gente che si presenta chiedendo vacanze da sogno con budget con cui in agosto noi fai neanche un weekend!

      Mi piace

  6. Tutti consigli assolutamente da seguire. Io ho sempre viaggiato in bassa stagione (da Ottobre ad Aprile) per motivi lavorativi e ho sempre risparmiato un bel po’. Adoro i mesi di Settembre, Ottobre ed Aprile infatti. Purtroppo adesso avrò una settimana di ferie anche a Natale e quindi dovrò ingegnarmi in qualche modo. Comunque sono riuscita a organizzare un viaggio alle Svalbard senza superare un certo budget. Ci sono persone che per lo stesso viaggio (con i pasti al ristorante ovviamente) hanno speso quasi il doppio. 🙂

    Liked by 1 persona

  7. Mi piace da sempre viaggiare low cost e faccio molte delle cose che hai descritto, certe volte però, mi ricordo che la vacanza è pur sempre la vacanza e qualche spesuccia in più ci scappa sempre 🙂
    Ciao! passa da me se ti va 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...