#travelunexpected: come mi hanno violato il profilo Facebook in California

Altro viaggio, nuovo disastro. Per il ciclo #travelunexpected, ovvero ciò che non pensi ti possa capitare quando sei in viaggio, arriva una nuova puntata, questa volta ambientata in California, precisamente a Santa Monica, manco fosse un telefilm vero. Gli imprevisti, in effetti, possono capitare ovunque ed in qualsiasi momento, ma quando ti ritrovi dall’altra parte del mondo, senza connessione internet e con competenze linguistiche un po’ arrugginite, le cose si possono complicare.

Di cosa si tratta questa volta? Un altro biglietto aereo sbagliato (leggi la mia disavventura a Barcellona)? Un’altra vicissitudine con la polizia locale (vedi quanto successo a Düsseldorf)? Niente del genere. In questo caso si è trattata di pura e semplice sbadataggine da parte della sottoscritta, la quale ha pensato bene di dimenticare aperto il proprio account Facebook in un Apple Store di Santa Monica, in California (ecco, non proprio il bar del paesino di provincia). Ma andiamo con ordine.

Sono stata negli Stati Uniti nell’estate del 2011 (qui vi racconto del mio itinerario USA on the road), quando ancora la comunicazione transoceanica non era ancora agevole come adesso. Non avevo uno smartphone di ultima generazione ma un normale telefono cellulare senza persino la connessione wi-fi (sembra passato un secolo, eppure parliamo di neanche 6 anni). Non avevo tablet e nemmeno un pc portatile. Inoltre, nella maggior parte degli alberghi, la connessione internet non era disponibile nelle camere ma solo nelle zone comuni dove potevi trovare al massimo 2-3 postazioni PC per cui comunque dovevi sempre aspettare il tuo turno. Certo anche la dipendenza da social non era la stessa di adesso perciò un collegamento ogni 2-3 giorni per mandare una mail alla mamma (gli SMS troppo costosi, per carità) e guardare le notizie italiane era più che sufficiente.

Sta di fatto che ogni occasione era buona per collegarsi ad internet e, perché no, dare uno sguardo al profilo Facebook ed aggiornare lo stato con qualcosa che facesse capire dove mi trovavo (voglio dire, sei in California e non lo scrivi su Facebook?! ). Ad ogni modo mi trovavo sulla Promenade di Santa Monica, l’unica via pedonale di tutta Los Angeles, quando mi sono accorta di un enorme Apple Store che, manco a dirlo, era pieno di gente intenta a smanettare con iPhone e iPad messi a disposizione gratuitamente per chiunque lo volesse. Decidiamo di entrare e di curiosare un po’ anche noi.

santa monica promenade
La promenade di Santa Monica

Vista la connessione internet gratuita, ho guardato un po’ di notizie, mandato una mail e controllato il mio profilo Facebook, scrivendo un aggiornamento su quanto fosse entusiasmante essere in California. Una cosa veloce insomma. Dopo 10 minuti ho chiuso tutto e sono uscita. Decidiamo poi di proseguire verso il celeberrimo molo, quello con la gigantesca ruota panoramica dove termina la Route 66. Una volta arrivati mio marito (allora solo fidanzato) si è accorto della presenza di una rete wi-fi gratuita e, neanche fosse stato già in crisi di astinenza si è collegato immediatamente con il cellulare (evidentemente più moderno del mio). Ricordo ancora, come fosse successo ieri, la sua frase “Oh-oh, mi sa che hai un problema!”.

Santa Monica Pier
Santa Monica Pier

Ho dato subito uno sguardo al suo telefono ed ho capito immediatamente che qualcuno si stava divertendo con il mio profilo Facebook scrivendo oscenità inaudite a mio nome. Ho capito subito che la colpa era mia: avevo dimenticato di fare il log-out prima di uscire dall’Apple Store! La connessione wi-fi era troppo debole per riuscire a registrarmi con il cellulare e cancellare tutto e comunque dovevo tornare indietro per sperare di chiudere una volta per tutte il mio profilo da quel tablet di uso comune.

Corsa inaudita verso il negozio sperando che nel frattempo il simpatico usurpatore di account non facesse qualche altro danno. Una volta entrata, trafelata e tutta sudata (bella da vedere infatti), ho subito notato che il tablet che avevo usato era libero e mi sono fiondata per risolvere la situazione. Il mio profilo era in effetti ancora aperto ma fortunatamente chi l’aveva aperto dopo di me si era limitato a scrivere qualche parolaccia volgare e poco altro. Scema, scema e ancora scema!

Da allora non ho mai più usato un dispositivo pubblico se non per leggere notizie e previsioni del tempo!

Sono quasi certa di non essere l’unica svampita cui capitano simili imprevisti di viaggio. Se mentre leggevi le mie disavventure hai subito pensato alle tue, questo è il posto giusto per raccontarle! Sono molto, molto curiosa!

9 pensieri riguardo “#travelunexpected: come mi hanno violato il profilo Facebook in California

  1. Ahaha Dani, che disavventura! A me è successa una cosa simile all’università, circa tre anni fa: ero in pausa caffè tra una lezione e l’altra, quando mi arriva un messaggio su Facebook da una mia vecchia compagna del liceo con scritto: “Giulia, congratulazioni!” Io penso che abbia sbagliato persona ma decido di aprire comunque il mio profilo Facebook, così, quasi per scrupolo. Beh, evidentemente mi ero dimenticata di scollegarmi dal pc dell’università e qualche c*glione ha pensato bene di scrivere “Che bello, sono incinta!”. Fortunatamente sono riuscita a cancellare tutto e a cambiare password in pochissimi secondi. Tra l’altro, il genio, aveva pure messo la foto profilo di Nicolas Cage, ma perché??
    Un saluto cara!

    Liked by 1 persona

  2. Cavolo, però potevano anche fare il log out, sono stati un po’ sfigatelli, dai.
    Io ho peso il telefono il mese scorso nei Caraibi. Non ho mai capito se me l’avessero rubato o se io l’ho perso per sbadataggine, fatto sta che il solo pensiero che qualcuno possa collegarsi ai miei social o anche solo leggere i fatti miei su whatsapp mi manda in crisi totale!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...