Come risparmiare per viaggiare: scoprire il mondo non è (solo) per ricchi.

Viaggiare, si sa, è un grande privilegio. Non è che puoi andare in vacanza prima di aver pagato il mutuo o l’affitto, o le bollette, o l’asilo di tuo figlio. Partire per un viaggio è sempre una cosa in più, bellissima, ma certamente non indispensabile. Questo non vuol dire che chi viaggia sia ricco e che non sappia cosa farsene del suo denaro. Molto più probabilmente, un viaggiatore incallito ha semplicemente deciso di destinare quello che può dei suoi risparmi ai viaggi, piuttosto che ad altre cose. Io sono una di queste persone perciò, questa volta, vorrei provare a raccontarvi alcune strategie per risparmiare un po’ di soldi nella vostra quotidianità, per poter viaggiare almeno una volta l’anno.

Non c’è cosa peggiore di dover giustificare le proprie scelte di vita, posso dirlo? Quanti di voi hanno mai dovuto dare spiegazioni per il proprio stile di vita o per le proprie passioni? La risposta più comune che mi sento dare quando parlo delle mie prossime partenze è “Beata te che te lo puoi permettere” o qualcosa di simile (anche da chi conosco appena). L’ultima persona che mi ha detto una cosa di questo tipo (oltretutto commentando un mio weekend a Vilnius per cui avevo speso pochissimo) portava a spasso la sua bambina in un passeggino da 1.500€. Ecco, avrete già capito dove voglio arrivare. Tutto si riduce ad una questione di priorità, almeno per noi comuni mortali che abbiamo lavori normali e vite normali. Risparmiare per viaggiare richiede impegno e tante rinunce, ma se, come me, avete tanta voglia di scoprire il mondo, vi rendere conto ben presto che non saranno grandi sacrifici.

COME RISPARMIARE PER VIAGGIARE: SCOPRIRE IL MONDO NON È (SOLO) PER RICCHI

RISPARMIARE IN VIAGGIO. Viaggiare low cost è diventato davvero semplice rispetto anche solo a 10 anni fa. Compagnie low cost, scambi di casa, couchsurfing, street food e quant’altro hanno resto le nostre vacanze molto più economiche. Vi dico solo che dal 1989 al 1998 sono stata a Parigi tre volte, sempre in auto perché costava meno che non l’aereo. Oggi sembra fantascienza. La verità è che le persone che non viaggiano o che viaggiano poco questo non lo sanno e continuano a pensare che per partire ci vogliano per forza tanti soldi. Lo sapete che ho trascorso 4 giorni a Praga spendendo 150€ tutto compreso (anche la birra)? Non sono un mago, ve lo garantisco, basta solo dare un’occhiata ai siti giusti per capire che viaggiare low cost non è un’impresa impossibile.

risparmiare per viaggiare
Praga. Visitata in 4 giorni con solo 150€.

Viaggiare però è anche sapersi adattare. Se pretendete di partire con ogni confort a disposizione allora lo so anch’io che risparmiare qualcosa per i viaggi diventa assai difficile. Per molti andare in vacanza significa soprattutto non dover muover un dito e concedersi tutti quei piccoli lussi che nella vita di tutti i giorni sono impensabili. O così, o meglio restare a casa. Al di là che ognuno ha il sacrosanto diritto di trascorrere le proprie ferie come meglio crede, io penso invece che ridimensionare i propri standard sia il primo passo per risparmiare qualcosa, sia prima, che durante il viaggio. Scegliete una meta più vicina, cercate un alloggio più informale ed economico, fate la spesa nei mercati locali e provate lo street food. Non solo riuscirete a risparmiare, ma renderete il vostro viaggio anche più interessante. Ad ogni modo, avevo già parlato di viaggi low cost, e non mi dilungo oltre. Quello che vorrei fare ora, è darvi qualche consiglio per poter risparmiare qualcosa prima di partire per il vostro viaggio.

L’importante è che abbiate le idee chiare su quanto potete spendere e in base a questo orientarvi su quanto riuscirete fare. Risparmiare per un viaggio in ogni caso irrealizzabile vi porterebbe a delusione certa, convincendovi che tanti sacrifici non servono poi a molto. Accantonare denaro per una vacanza alla vostra portata vi darà al contrario l’entusiasmo necessario per risparmiare il più possibile.

CATALOGATE LE SPESE. Un primo passo per riuscire a risparmiare un po’ di denaro da investire in viaggi è quello di imparare a catalogare le vostre spese, suddividendole magari per area (esempio: alimentari, bollette, auto, ecc). Questo sistema non vi permetterà di ridurre in modo diretto le vostre uscite ma vi farà capire in cose spendete di più e, di conseguenza, dove potrete livellare, se possibile, per risparmiare. Inoltre, appuntandovi puntualmente ciò che spendete avrete un’idea delle vostre uscite già intorno al 15-20 del mese, così da capire quanto e cosa potete ancora concedervi. Controllare il saldo del conto alla fine del mese serve a poco, perché quello che è fatto è fatto. Fissate un budget totale di spesa mensile in modo tale da poter accantonare qualcosa. Quando il limite si avvicina eliminate tutto ciò che è superfluo, rimandando magari al mese successivo. Se non ci riuscite a causa di una spesa imprevista, farete qualche sacrificio in più nei successivi 30 giorni.

risparmiare per viaggiare
Annotarvi le spese vi servirà a risparmiare per viaggiare

DATEVI DELLE PRIORITÀ. Se il vostro scopo è quello di risparmiare per poter viaggiare dovrete per forza assegnare le vostre priorità perché va da sé che concedendovi ogni vostro desiderio non avrete più un soldo per i viaggi che desiderate (e forse anche per altre cose). Una volta che avrete imparato a catalogare le vostre spese vi sarà più facile capire dove poter intervenire. Risparmiare per i vostri viaggi significherà naturalmente tagliare altre cose superflue. Fin qui abbiamo scoperto l’acqua calda. Ma di cosa stiamo parlando esattamente? Vediamo allora qualche piccola strategia per risparmiare nel quotidiano e mettere da parte qualcosa per poter viaggiare.

COME RISPARMIARE PER VIAGGIARE: CONSIGLI PRATICI

SPESA ALIMENTARE. Un’ottima strategia per risparmiare è quella di fare la spesa una volta la settima e basta. Il motivo è semplice: andare al supermercato ogni giorno o quasi significa spendere molto di più per acquistare cose che magari servono poco ma che sul momento ci fanno voglia. Andate nei discount o acquistate le sottomarche, vi accorgerete presto che la qualità è la stessa. Sforzatevi di cucinare per poter acquistare più materie prime e meno prodotti confezionati, risparmierete e ne guadagnerete in salute (io sforno circa 24 muffins a settimana, che mi costano si e no 2-3€, avete presente quanto spenderei per altrettante merendine confezionate?). Non sprecate il cibo, mi raccomando. Al di là dell’etica (che comunque ha la sua importanza), buttare il cibo è uno spreco di denaro inaudito ed ingiustificato. Un esempio? Io ho smesso di comprare il pane. Non lo finivo mai e andava per metà buttato e ho detto basta. In un mese sono almeno 30€ in meno se ci pensate.

ABBIGLIAMENTO E ACCESSORI. Non è che non possiamo vestirci, ma quante cose compriamo che in realtà non ci servono? Se volete provare a risparmiare per viaggiare, la prima cosa da fare è dare un taglio a tutto il superfluo. Un abito o una borsa firmata pensate possa darvi la stessa emozione di un’alba nel Grand Canyon? Anche in questo caso, si tratta di priorità. Io ho smesso di comprare abiti ed accessori costosi da una vita, perché non mi interessano. Le migliaia di catene low cost ci permettono di essere alla moda spendendo il giusto, perché non approfittarne? Risparmierete tantissimo. In alternativa, aspettate i saldi. Pensate sia davvero terribile affrontare l’autunno con un paio di scarpe della collezione precedente?

DIVERTIMENTI ED USCITE. Un altro “settore” dove intervenire per risparmiare un po’ di soldi a beneficio dei viaggi sono le uscite, di qualsiasi tipo. Parlo di apertivi, colazioni al bar, cene fuori, cinema e spettacoli. Nessuno vi sta dicendo che dovrete fare una vita di clausura, ma qualche rinuncia, se fatta in previsione di uno splendido viaggio, non sarà un grande sacrificio. Da quando sono diventata mamma ho imparato che ci si può divertire lo stesso anche stando a casa. Imparate a fare ciò che comunemente mangiate fuori, come la pizza, gli hamburger o un bel piatto di spaghetti allo scoglio e invitate i vostri amici. Ognuno porta qualcosa, si dimezza la spesa ma non il divertimento.

risparmiare per viaggiare
Qualche aperitivo in meno, più risparmi per i vostri viaggi

Queste sono, secondo me, le tre macro aree principali dove possiamo intervenire in modo più incisivo per riuscire a risparmiare qualcosa per i nostri viaggi. Esistono però tanti altri piccoli accorgimenti per dare un taglio alle spese. Vediamo quali sono:

  • Portatevi gli spuntini da casa invece che acquistarli al bar od ai distributori automatici

  • Acquistate farmaci generici piuttosto che quelli di marca (sono uguali)

  • Fate la tinta dei capelli a casa, o optate per i colpi di sole (da fare anche 2-3 sole volte l’anno)

  • Acquistate tramite outlet online, i prezzi spesso sono dimezzati

  • Scegliete una tariffa telefonica low cost e all inclusive (vi servono veramente miliardi di Gigabyte al mese quando ci sono wi-fi ovunque?)

  • L’attività fisica è importante, provate la corsa, la bicicletta, i pattini e le passeggiate. Una volta acquistata l’attrezzatura saranno gratis!

  • I vostri bambini hanno davvero bisogno di 25 giochi sonori diversi? Il mio gioca con le mollette da bucato anche per mezz’ora!

  • Ottimizzate l’uso degli elettrodomestici: fateli partire solo a pieno carico e nelle fasce orarie più convenienti

  • Se potete, usate i mezzi pubblici, il risparmio sulla benzina sarà assicurato

  • Smettete di fumare subito! Non serve che vi spieghi il perché!

  • Inutile tenere il riscaldamento a palla durante l’inverno, piuttosto mettetevi il maglione o aggiungete una coperta

  • Quanti oggetti avete in casa che non usate mai? Vendeteli! Io lo faccio sempre e il ricavato va dritto nel fondo viaggi

Se ho dimenticato qualcosa, vi sarei grata di dirmelo, magari con un commento! Una volta ho letto una frase che diceva: “Felice è colui che desidera ciò che ha”. Forse è davvero questa la chiave, non solo per risparmiare per concedersi un viaggio, ma per adottare una filosofia di vita diversa, che ci dia maggiori soddisfazioni. Questo credo possa valere anche per i viaggi. A tutti piacerebbe vedere il mondo intero, ma a volte basta anche guardare cosa c’è vicino casa propria e partire comunque.

risparmiare per viaggiare
Risparmiare per viaggiare significa anche accontentarsi di ciò che si ha

26 thoughts on “Come risparmiare per viaggiare: scoprire il mondo non è (solo) per ricchi.

  1. Grazie dell’idee x risparmiare. Io ho cominciato a risparmiare in previsione del mio viaggio a Disneyland …sogno di portarci la mia bimba!

    Mi piace

  2. Io credo che basti voler risparmiare per riuscirci, e i metodi volendo li sappiamo tutti. Meno uscite, meno spese inutili. Lo sappiamo che 9 volte su 10 chi ci borbotta dietro per i nostri viaggi è solamente invidioso, e ha voglia di parlare più che di viaggiare.
    Certi viaggi invece sono davvero molto costosi, e non è per forza la mancanza di soldi in banca a parlare, è che magari uno è abituato a spendere una certa cifra per un viaggetto in Italia o in Europa, e doverne pagare più del doppio o il triplo fa apparire la cosa come un lusso che può essere evitato. Per andare in Giappone solo per il volo partono almeno 500 euro a testa, è molto difficile stare sotto. Puoi stare in una bettola quando sei lì, ma quelli partono in ogni caso e, come hai detto anche tu, con meno di quella cifra volendo ci si fa un viaggio a Praga. E’ sempre questione di scelte e di abitudini. Anche perché in genere chi riesce a permettersi molti viaggi costosi – America, Asia, Africa, Australia – può anche permettersi di prendere dei gran bei periodi di ferie, e anche molto spesso. Non puoi andare in Australia per un solo weekend, no? Non è cosa da tutti, e lì c’è poco da risparmiare.

    Mi piace

    1. Certo questo è vero. Certi viaggi, anche mettendoci tutta la buona volontà, restano difficili. E te lo dice una che è andata in Australia solo grazie alla lista nozze! Però io credo davvero che tanta gente sovrastimi spesso il viaggiare. L’esempio del passeggino è calzante secondo me. La ragazza mi ha fatto osservazioni per un viaggio che mi è costato 300€, senza sapere che io il passeggino l’ho preso gratis di seconda mano da un’amica. Poi certo, le strategie per risparmiare sono sempre le stesse, ma uno che mi chiede con cosa pago i miei viaggi con in mano un telefono da 900€ forse non li ha capiti benissimo. Oppure non gliene frega niente di viaggiare…e allora che mi rompi la scatole?!

      Mi piace

  3. Concordo, anch’io utilizzo tantissime tecniche di risparmio per viaggiare e sinceramente non mi manca niente. Cucino la mia “schiscetta”, compro i vestiti nei negozi second hand (o il più delle volte ce li scambiamo con mia madre e mia nonna – è molto giovane! – abbiamo tutte e tre la stessa taglia), non fumo, ho lo stesso cellulare da più di 4 anni e ho avuto lo stesso identico laptop per quasi 10 anni, funzionava benissimo! Insomma, se po’ fa’ 😀

    Liked by 1 persona

  4. Bello il tuo articolo. Da sempre appena ho un pò di soldi li spendo in viaggi. Da quando ero una ragazzina che viaggiava in tenda e cucinava su un fornello a gas quello che si portava dall’Italia. Ora da adulta posso permettermi di viaggiare in altra maniera, ma ancora oggi evito delle spese inutili se non necessarie. Per fortuna nella vita non sono una grande spendacciona e riesco a mettere via sempre qualcosa per i miei viaggi. Certe rinuncia le faccio anche io, ma forse perché non sono cose che mi interessano troppo

    Mi piace

  5. Felice è colui che desidera ciò che ha, mai frase fu più vera e più azzeccata per questo momento della mia vita in cui mi ritrovo a non essere pienamente soddisfatta perché non posso avere quel che vorrei davvero!
    Viaggiare per me è una necessità, un bisogno che nasce da dentro ed anche se in questo 2017 ho tirato il freno a mano per dare anche spazio ai desideri di chi mi sta intorno il mio pensiero principale è sempre come risparmiare per poter partire! 🙂
    Ottimi consigli ❤

    Mi piace

  6. Ottimi consigli che metto in pratica solo in parte. Vivo sola e riesco a risparmiare sul cibo pur comprando quasi tutto bio, faccio torte salate e dolci a casa e praticamente ho eliminato gli alimenti già confezionati. Ho ridotto le spese degli abiti intanto al lavoro indosso la divisa 😦 Pure a me dicono che non sanno come faccia a viaggiare tanto, ultimamente per la verità i miei viaggi non sono stati molto low cost!!

    Mi piace

  7. Le frasi del tipo “beata te che te lo puoi permettere” danno veramente fastidio, soprattutto da chi non conosci e a cui viene da rispondere “ma te che ne sai?”. Come dici tu, io non spenderei mai troppi soldi per esempio per una macchina: mi accontento della mia Panda e i soldi che metto “da parte” li uso per i viaggi, ma capisco invece chi preferisce spenderli per una macchina. Come dici tu, è tutta una questione di priorità.
    Anche io controllo le spese da qualche tempo e anche se all’inizio sudavo freddo a vedere quanti soldi avevo speso in cavolate, ora mi aiuta molto a tagliale le cose superflue e a sapere in anticipo cosa posso permettermi e cosa no.
    Grazie dei consigli, come sempre utilissimi 🙂

    Mi piace

    1. Eccomi qui anch’io in Panda! Comprata di seconda mano! 😉 Certo poi è chiaro che ognuno coi propri soldi fa quel che vuole, ci mancherebbe. Però farsi fare i conti i tansca non è mai bello. I viaggi cmq penso che per molti restino off limits perché si pensa che costino tanto a prescindere e si rinuncia in partenza.

      Liked by 1 persona

  8. Bello e molto utile questo articolo! Io con i mercatini ci sto facendo un bel gruzzoletto che mi servirà nei prossimi mesi. Via le cose inutili: declettering is my new black! 😀

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...