Itinerari in Canada orientale: Nuova Scozia e Prince Edward Island

Canada 2.0, il ritorno. Per la prima volta mi è capitato di tornare per il secondo anno consecutivo nella stessa nazione. Normalmente preferisco cambiare, per conoscere qualcosa di nuovo. La verità è che il Canada è un territorio talmente grande e variegato che ripetere due volte la stessa esperienza di viaggio è un’impresa assai difficile, sempre che non la si voglia compiere di proposito, ripercorrendo nuovamente lo stesso itinerario. Naturalmente non è stato il nostro caso. Siamo tornati ancora una volta in Canada orientale con il nostro bambino di 2 anni, ma questa volta per un itinerario di viaggio in Nuova Scozia e Prince Edward Island. Mappa alla mano, ve lo racconto.

Dopo aver esplorato parte dell’Ontario e del Québec nell’estate del 2016 (questo il nostro itinerario in Canada orientale con bambino a seguito), quest’anno abbiamo deciso di tornare sì all’interno degli stessi confini politici, scoprendo però qualcosa di nuovo. Il perché siamo voluti tornare nello stesso paese per due volte consecutive ve lo spiego un’altra volta (anche se già vi avevo dato 10 buoni motivi per organizzare un viaggio in Canada), le ragioni che ci hanno spinto ad andare proprio in Nuova Scozia e nella Prince Edward Island sono sostanzialmente due: biglietti aerei a prezzi molto convenienti e il fatto che fosse una zona relativamente circoscritta da girare tranquillamente anche in sole due settimane.

Infine, eravamo alla ricerca di panorami mozzafiato e luoghi poco affollati. Mai scelta fu più felice, in questo senso. La Nuova Scozia, cosi come la Pince Edward Island, è una terra incantevole ma davvero poco turistica. Non esistono città oltre ad Halifax ed è tutto un susseguirsi di villaggi di pescatori davvero bellissimi. Tutto sembra una cartolina.

canada orientale itinerari
Itinerari in Canada orientale: Nuova Scozia e Prince Edward Island

Itinerari in Canada orientale.

Nuova Scozia e Prince Edward Island

Giorno 1. Da Halifax a Bridgewater. Atterriamo ad Halifax in tarda serata. Il mattino seguente ritiriamo subito l’auto per partire verso la prima tappa del nostro itinerario: la Nuova Scozia South Shore. In questo primo giorno del nostro secondo itinerario in Canada orientale riusciamo già a vedere molte cose: il piccolo villaggio di Prospect con i suoi panorami mozzafiato, la meravigliosa Peggy’s Cove ed il suo faro, la piccola cittadina di Bridgewater, dove abbiamo prenotato un cottage vista oceano per 3 notti. Riusciamo anche a mangiare uno dei fish&chips più spettacolari di sempre.

Peggy’s Cove è una chicca. Al di là dello splendido faro arroccato a strapiombo sull’oceano che attira ogni giorni decine di turisti (pare che addirittura sia uno dei fari più visitati di tutto il Canada orientale), è il villaggio in sé ad essere veramente pittoresco. Piccole case colorate delineano il profilo della costa e le barche dei pescatori completano lo scenario da cartolina.

canada orientale itinerari
Il villaggio di Peggy’s Cove
canada orientale itinerari
Il faro di Peggy’s Cove. Uno dei più fotografati del Canada Orientale.
canada orientale itinerari
Canada orientale: panorma dal villaggio di Prospect (Nuova Scozia)

Giorni 2-3. I due giorni successivi li dedichiamo alla scoperta della Lighthouse Route, una delle zone più turistiche della Nuova Scozia (forse l’unica a dirla tutta), raggiungendo il punto più meridionale della provincia: Cabe Sable Island. Qui di turisti non ce ne sono proprio ed i pescatori ci guardano con aria interrogativa (per la cronaca, qui si pescano alla grande aragoste, astici e cappesante). Altre mete interessanti: il villaggio di Shelbourne (con edifici risalenti il XVII secolo, una rarità per la zona), le spettacolari spiagge del Kejimkujik National Park ed Hirtles Beach.

Hirtles beach è una delle spiagge più belle che abbia mai visto. Avete presente quei panorami che si vedono nei film ambientanti negli Hamptons o a Cape Code? Ecco, più o meno ci siamo. La sensazione di libertà che regala questo immenso lembo di sabbia finissima è qualcosa di straordinario.

Lunenburg è la cittadina più grande della zona. Carina, con un bel lungomare e diversi locali dove provare le tante specialità a base di pesce freschissimo.

canada orientale itinerari
Cape Sable Island: il punto più a sud della Nuova Scozia
canada orientale itinerari
Gli “antichi” edifici nel villaggio di Shelbourne
canada orientale itinerari
Il Kejimkujik National Park
Canada orientale itinerari bambini
La bellissima spiaggia del Kejimkujik National Park
Canada orientale itinerari
Io e il mio bambino ci divertiamo a Hirtles Beach, Nuova Scozia
Canada orientale itinerari
Hirtles Beach, Nuova Scozia

Giorno 4. Da Bridgewater a Digby. Il nostro itinerario in Canada orientale, prosegue in direzione nord, verso le zone di Annapolis Valley (grande regione vinicola) e Digby Neck, uno dei migliori avanposti di tutto il Canada per avvistare le balene. In questo giorno di spostamento facciamo due soste: una piccola escursione nel Kejimkujik National Park e una breve visita alla cittadina di Annapolis Royal.

Giorni 5 e 6. I più sfortunati, climaticamente parlando, dato che ha piovuto quasi tutto il tempo. Ad ogni modo, esploriamo Long Island e Brier Island, scoprendo un paesaggio aspro e desolato ma assai suggestivo. Ci accorgiamo che anche l’oceano può essere liscio come l’olio, osservando in lontananza qualche allegra balena saltellare tra le onde, senza purtroppo riuscire a partecipare all’escursione in barca (il primo giorno non c’era posto, il secondo diluviava).

Per ammazzare il tempo ed il diluvio universale, ci rifugiamo nei birrifici artigianali della zona, che sono diversi e facciamo un giro al mercato degli agricoltori di Annapolis Royal, dove facciamo scorta di biscotti, brownies e birra!

Annapolys Royal è un villaggio piccolo ma interessante, a differenza della vicina Digby dove ci sono per lo più solo ristoranti. Due sono le attrattive di maggior interesse di Annapolys: il Fort Anne National Historic Site, antico insediamento acadiano, ed il giardino botanico.

Canada orientale itinerari
Il Faro di Brier Island, nel nord della Nuova Scozia
canada orientale itinerari
Degustazione di birre artigianali locali

Giorno 7. Da Digby alla Prince Edward Island. Giornata, questa, di spostamento. Questo nostro secondo itinerario in Canada orientale prevede infatti una bella deviazione, dalla Nuova Scozia all’Isola del Principe Edoardo, la più piccola delle tre provincie marittime. Dovendo percorrere oltre 500 km facciamo una sola sosta a Truro, di cui però vediamo solo il Victoria Park, dove ci fermiamo per un pranzo all’aperto e per far giocare un po’ il nostro bimbo (area giochi pazzesca!).

Giorni 8-9. La Prince Edward Island è qualcosa di meraviglioso, una bomboniera. Patria di “Anna dai capelli rossi” e del Canada unito, è un luogo che alterna paesaggi bucolici a spiagge incantevoli. Charlottetown, il capoluogo, è una cittadina vivace con tanti ristoranti cui in realtà abbiamo dedicato solo una serata. Il resto del tempo l’abbiamo dedicato ad esplorare l’isola.

Nella Prince Edward Island esiste un luogo incantato e meraviglioso, si chiama Greenwich ed è uno dei posti più belli e suggestivi che abbia mai visto. Il Greenwich Dunes Trail è un percorso interamente costruito con una passerella galleggiante che attraversa sinuosa una palude, dove le piante crescono rigogliose in mezzo all’acqua. Il panorama che si scorge all’inizio del sentiero è qualcosa di fenomenale. Il percorso conduce ad una spiaggia pazzesca, circondata da dune alte sino a 3 metri, con una sabbia bianca e finissima che non ho visto nemmeno alle Fiji.

Mi distendo lì, per mezz’ora, direttamente sulla sabbia tiepida, che scricchiola sotto i piedi mentre mio figlio sale e scende dalle dune per almeno 50 volte consecutive. Mio marito fotografa. Il paradiso.

Ecco perché mi piace uscire dalle rotte turistiche tradizionali. Non perché io sia un’alternativa per principio o un’avventuriera cronica. Semplicemente perché mi piace scoprire e raccontare qualcosa che in giro si vede poco. La Prince Edward Island è uno di questi luoghi, poco conosciuto ma da vedere.

Canada orientale itinerari
Canada orientale: itinerario nell Prince Edward Island
Canada orientale itinerari
Greenwich dunes trail
Canada orientale itinerari
La spiaggia di Greenwich

Giorno 10. Lasciamo la Prince Edward Island per tornare di nuovo in Nuova Scozia, direzione Cape Breton Island che, lasciatemelo dire, si è rivelata la parte migliore di questo nostro secondo itinerario in Canada orientale. Questa volta prendiamo il traghetto (all’andata avevamo optato per il ponte) e trascorriamo in auto la maggior parte della giornata. Arriviamo in tempo per gustarci una selezione di birre artigianali in un locale che mio marito aveva puntato ancora prima di partire.

Giorni 11-12. Esploriamo quello che riusciamo della zona. Percorriamo l’intero Cabot Trail, un percorso ad anello che copre tutta la parte settentrionale dell’isola, attraversando il meraviglioso Cape Breton National park. Ci muoviamo su una strada che definire panoramica è poco, ad ogni curva il verde smeraldo dei boschi si tuffa nel blu profondo dell’oceano. Una cosa pazzesca.

Raggiungiamo Meat Cove, il punto più settentrionale della Nuova Scozia (giustamente, dopo essere stati in quello più meridionale) ed affrontiamo un breve ma intenso sentiero escursionistico che porta ad un punto panoramico. Sbuffiamo un po’ perché il nostro bambino è un bravo camminatore, ma dopo 20 minuti di salita pretende di essere preso in braccio.

Lo spettacolo che si presenta ai nostri occhi è qualcosa che difficilmente riuscirò a scordare. L’oceano, il bosco, le scogliere. Non si può quasi descrivere.

Facciamo un giro anche a Sydney, l’unico vero centro urbano della zona, ma non c’è gran che.

Canada orientale itinerari
Cabot Trail, Cape Breton, Nuova Scozia
Canada orientale itinerari
Veduta dal Cabot Trail, Nuova Scozia
Canada orientale itinerari
Il panorama da Meat Cove

Giorno 13. Lasciamo tristemente la Cape Breton Island per dirigerci verso Halifax, capoluogo ed ultima tappa del nostro itinerario in Nuova Scozia. Arriviamo nel pomeriggio, così da avere il tempo per una prima esplorazione della città.

Halifax è una città piacevole, con un bellissimo lungomare su cui passeggiare e fortemente legata alla storia della Nuova Scozia, terra di immigrazione. Facciamo una bella passeggiata, proviamo l’ennesima degustazione di birre artigianali e ceniamo con pesce fresco della zona, tanto per cambiare. Per la cronaca, in Nuova Scozia si mangia (e si beve) molto bene: pesci, molluschi e crostacei sono i protagonisti indiscussi delle tavole locali, di cui l’aragosta è regina.

Giorno 14. Dedichiamo la mattinata ancora alla città di Halifax, visitiamo il museo marittimo e la cittadella, la fortezza che sovrasta tutto il downtown. Pranziamo con il famigerato Lobster Roll (un panino a base di aragosta) e nel pomeriggio ci dirigiamo verso l’aeroporto. Questo nostro indimenticabile viaggio in Nuova Scozia e Prince Edward Island è terminato ed è ora di rientrare in Italia.

Canada orientale itinerari
Il bel lungomare di Halifax

Canada orientale, itinerario 2.0. Anche quest’anno viaggiare in Canada si è rivelata la scelta migliore che potessimo fare, per noi adulti ma anche per nostro figlio di 2 anni. Questo nostro secondo viaggio, se possibile, è stato ancora più bello rispetto a quello dell’anno scorso. La Nuova Scozia è un territorio a dir poco meraviglioso, pochi ne parlano ma a noi ha dato veramente grandi soddisfazioni. Non escludo di tornarci ancora in futuro e sì, rifarei esattamente lo stesso itinerario!

12 thoughts on “Itinerari in Canada orientale: Nuova Scozia e Prince Edward Island

  1. Le tue foto ti fanno sognare e il vostro racconto di viaggio ti fa vivere la vostra esperienza in prima persona!1 spero di tornare in Canada prima o poi con la nostra piccola e poter visitare la nuova scozia!

    Mi piace

  2. Mamma mia, ma che gioiellino è Peggy’s Cove? L’avevo vista mesi fa in altri blog e me ne sono innamorata! Il Canada è nella mia Top10 dei posti da visitare, sarebbe stato bello farlo quest’anno ma niente…prima o poi ce la faremo!
    Foto pazzesche comunque…ma le modifichi, oppure che fotocamera usi? Sono bellissime!! 🙂

    Mi piace

  3. Quanto vorrei andare in Canada ❤
    Tempo fa avevo anche iniziato a leggere la guida Lonely Planet perché per un attimo era l’idea per mio viaggio di laurea, poi invece si è trasformato in un viaggio in Giappone e quindi ho dovuto rimandare (anche se non mi lamento). Ricordo che non sapevo da dove iniziare. Una terra così grande e straordinaria! Ora forse un’idea ce l’ho, anche io ero alla ricerca di questi panorami e paesini e fari come quelli di Peggy’s Cove. Mi salvo questo post per il futuro. A presto 🙂

    Mi piace

    1. Martina la maggior parte delle persone che sceglie il Canada va quasi sempre o in Ontario e Quebec oppure nella British Columbia. Io anche ho “scoperto” la Nuova Scozia solo al secondo giro e devo dire che l’ho preferita rispetto al viaggio dell’anno scorso. Gli scorci sono pazzeschi e ci sono veramente pochi turisti. Eppure arrivarci è semplicissimo, chissà perché non ci va nessuno!

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...