10 cose da fare nelle grandi città: la mia top list.

Recentemente vi ho raccontato quali sono, secondo me, gli aspetti più belli del vivere in un paese piccolo. Uno di questi è anche la curiosità che ogni tanto mi assale di vedere e conoscere contesti urbani completamente differenti dal mio. Detto in altre parole, le grandi metropoli. Negli ultimi anni i miei viaggi sono stati più spesso indirizzati verso altro (vedi i grandi spazi aperti del Canada) ma ogni tanto mi piace anche fare due passi in qualche metropoli che ancora non conosco.

Io sono una di quelle che quando si ritrova in mezzo ai grattacieli si sente subito gasatissima. Non chiedetemi il perché, penso però che per chiunque sia abituato a vivere tra campi di pannocchie e strade sterrate, il fascino urbano abbia sempre il suo perché. Quante metropoli ho visto? Diverse, anche se non tantissime. Sydney, Melbourne, Bangkok, Los Angeles, San Francisco, San Diego, Toronto, Montreal, Londra, Parigi, Madrid, Francoforte (può essere considerata una metropoli?). Tutte città affascinanti. In alcune ci ho lasciato il cuore (e chi non ama Parigi del resto?), altre invece mi hanno lasciata piuttosto indifferente. Tutte però hanno un unico denominatore comune: alcune attività che normalmente mi piace fare in questi contesti.

Cosa fare nelle grandi città?

Ecco la mia personalissima top list.

1) Passeggiare tra i grattacieli. I grandi palazzoni mi affascinano sempre, sarà penso perché dalle mie parti non esistono. Dunque una delle prime cose che mi piace fare quando sono in una grande città è quella di perdermi tra le vie con il naso all’insù. E mi sento subito in un film americano!

toronto cosa vedere in un giorno
I grattacieli di Toronto, da guardare dal basso

2) Visitare un mercato coperto. I mercati sono la mia passione. Mi piacciono veramente tantissimo perché mi danno la possibilità di mescolarmi con la gente del posto e, soprattutto, di scoprire il meglio della gastronomia locale. Nelle grandi città i mercati sono solitamente piccoli ambienti a sé stanti, uno stacco improvviso dalla modernità. Spesso sono grandissimi e ricchi di colori e profumi, li adoro!

risparmiare a barcellona
La Boqueria (Barcellona), il mio mercato coperto preferito
montreal cosa vedere in 2 giorni
Frappuccino nel downtown di Montreal

3) Prendere una bevanda take-away. Questa vi sembrerà una sciocchezza. Eppure, per immedesimarmi meglio nella parte da telefilm americano, mi piace passeggiare per le grandi città con una bevanda presa per asporto, in uno di quei fantastici bicchieroni in cartone con il tappo di plastica che mi causa quasi sempre ustioni di un certo livello. Io non bevo caffè, quindi di solito si tratta di thé o cioccolata calda. Qualche volta azzardo anche un mega frappuccino con panna montata.

4) Visitare un museo. Cosa fare in una grande città? Beh, sarebbe veramente un peccato non approfittare dell’incredibile offerta artistico/culturale che di solito si trova nei grandi centri urbani. I miei preferiti, di solito, sono le pinacoteche, i musei di arte contemporanea e quelli storici. Il record di permanenza penso lo detenga il Museo del Prado a Madrid, con 6 ore di visita consecutive. Il Louvre, invece, l’ho visitato in due tranches a giorni alterni.

5) Shopping. Ve lo dico subito, io non sono una che ama molto girare per negozi per il puro piacere di farlo, anzi. Una delle tante cose che però mi piace fare nelle grandi città è quella di dedicare un po’ di tempo agli acquisti, approfittando della grande varietà di proposte, dato che dalle mie parti tanta scelta non c’è. Cosa compro? I miei acquisti standard da grande città sono: tazza mug, almeno un prodotto cosmetico e qualcosa da vestire.

6) Provare lo street food. Una cosa che accomuna la maggior parte delle grandi città è la presenza massiccia di chioschi street food, che in molte situazioni si rivela anche il modo migliore di mangiare. Lo street food di solito è abbastanza economico, è super buono e lo puoi mangiare velocemente. Qualche esempio? Fish&Chips a Sydney, Poutine a Montreal, Chilli con carne a Los Angeles, Pad Thai a Bangkok. Una cosa che proprio mi piace fare è sedermi da qualche parte, possibilmente all’aria aperta, e mangiare di gusto guardando la gente che mi passa davanti.

royal botanic gardens sydney
Relax ai Royal Botanic Gardens di Sydney

7) Andare in un parco. Dalle mie parti non ci sono tanti parchi, nel senso più “urbano” del termine. Non avrebbe alcun senso edificare un’area verde attrezzata e di grandi dimensioni in un paese che già per sua natura è molto verde! Perciò, quando mi trovo in una grande città, mi piace prendermi una pausa dal caos metropolitano e sedermi in un parco. Per mangiare, bere un thè o più semplicemente riposarmi. Mi piace anche osservare quello che fanno gli altri, come fosse un piccolo momento di osservazione etnografica personale.

8) Cercare punti di osservazione dall’alto. Le metropoli sono affascinanti soprattutto se viste nella loro interezza, perciò, una delle tante cose che amo fare quando sono in una grande città, è cercare un punto panoramico per osservarle dall’alto. Il problema è che quasi sempre si tratta di torri e/o monumenti con risalita a pagamento, benché la vista valga il prezzo del biglietto. L’unica volta in cui non mi è stato richiesto il pagamento di un ticket è stato a Bangkok, al Lebua State Tower, solo che la consumazione allo skybar era obbligatoria. 30€ per due gin&tonic, ho dovuto pagare con carta di credito!

cosa fare nelle grandi città
Gin&Tonic con vista, Bangkok

9) Prendere i mezzi pubblici. Più che un’abitudine da turista qui parliamo di necessità. Io amo molto camminare, ma nelle grandi metropoli prendere un mezzo pubblico si rivela quasi sempre necessario. A me piace molto in realtà, perché trovo che siano ottimi punti di osservazione. Le persone quando sono in bus o in metro fanno di tutto: mangiano, dormono, parlano, telefonano, leggono, pregano, si baciano (ho visto anche altro, ma mi fermo qui). Mi piace ficcare un po’ il naso nella vita degli altri, seppur per il tempo di una corsa.

10) Sentirmi turista. Turista VS Viaggiatore. Quante volte mi è capitato di assistere a diatribe di questo tipo. Non è mia intenzione affrontare qui l’argomento, ma una delle cose che mi piace fare quando mi trovo in una grande città è…sentirmi turista, che poi è il risultato di quanto detto sinora, messo insieme. Mi piace andare in giro con la macchina fotografica appesa al collo e fotografare tutto, ma proprio tutto (da quello che mangio a quello che calpesto). Mi piace avere una mappa cartacea perché ho paura di perdermi e prendere i coupon negli uffici turistici. Adoro comprare una tazza con il nome della città stampata sopra, insieme ad una calamita per mia suocera che ci tiene tanto.

Alcune cose, come camminare con il caffè in mano e prendere la metro, le faccio per sentirmi meno straniera, con la convinzione di poter vivere la città allo stesso modo di un autoctono. Ma gli occhi sbarrati di chiunque sia abituato a vivere tra i monti li si riconoscono subito!

Avanti con le vostre liste! Cosa vi piace fare quando siete in una grande città? Scrivetemelo con un commento!

5 pensieri riguardo “10 cose da fare nelle grandi città: la mia top list.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...