British Columbia, Canada

Cosa vedere a Whistler (Canada): l’incredibile esperienza con la Peak 2 Peak Gondola

Whistler è una cittadina di circa 10.000 abitanti situata nel cuore della British Columbia ed è anche una delle località più visitate e turistiche della provincia. Il motivo di tanto interesse sta nell’immenso comprensorio sciistico di Whistler Blackcomb che regala non solo chilometri e chilometri di piste meravigliose ma anche, e soprattutto, panorami che, a mio avviso, non hanno eguali, quantomeno in quella regione. Non è un caso che anche una viaggiatrice così poco avvezza agli sport invernali come la sottoscritta, abbia deciso di inserire Whistler nel suo itinerario di viaggio nel Canada occidentale. Il perché è presto detto: volevo provare l’ebbrezza di salire sulla Peak 2 Peak Gondola, la cabinovia più alta al mondo e motivo d’orgoglio del comprensorio di Whistler Blackcomb. Di cose da fare e vedere a Whistler ce ne sono molte altre a dire il vero, qui vi racconto la mia esperienza.

Cosa vedere a Whistler (Canada)

L’incredibile esperienza con la Peak 2 Peak Gondola

Per chiunque decida di viaggiare nel Canada occidentale, la cittadina di Whistler rappresenta quasi una tappa obbligata. Nel 2010 ha ospitato le Olimpiadi invernali ed essendo il comprensorio sciistico più grande e importante del Nord-America è inevitabile che venga presa d’assalto dagli appassionati del genere, soprattutto in inverno. Pensate che ogni anno oltre 2 milioni di viaggiatori si fermano da queste parti. Certo di cose da fare a Whistler ce ne sono parecchie anche in estate e se considerate il fatto che la città si trova in posizione strategica tra i grandi parchi delle Rocky Mountains e Vancouver, il suo grande interesse turistico è presto spiegato.

Cosa fare a Whistler? Io ci sono stata in piena estate quindi, anche volendo, non avrei potuto dedicarmi ad alcuno sport invernale. Per questo ho trascorso una giornata intera sulla Peak 2 Peak Gondola, l’incredibile cabinovia che collega i rilievi di Whistler e Blackcomb e che permette di passare da un impianto all’altro senza tornare per forza a valle.

La Peak 2 Peak Gondola

La struttura è grandiosa e stupefacente, sia per altezza (caratteristica per cui detiene il Guinnes World Record), che per lunghezza ed il panorama a 360° che si gode dalle enormi cabine rosse è qualcosa di veramente spettacolare. Diciamo che vale da sola una visita all’intero comprensorio di Whistler Blackcomb. Dal 2018 è operativo anche l’incredibile ponte sospeso, per un’esperienza davvero da brivido che vi darà l’idea di essere sul tetto del mondo. Tutto, ovviamente, con un unico biglietto che permette di transitare da Whistler alla cima di Blackcomb, garantendo una vista superba su foresta (tenete gli occhi ben aperti per avvistare qualche orso!), montagne, laghi e ghiacciai.

C’è persino una gondola speciale con il pavimento trasparente per godere, in tutta sicurezza, di uno spettacolo davvero stupefacente (certo, se non soffrite di vertigini).

Tenete bene a mente che la Peak to Peak Gondola non è riservata solo a chi vuole sciare o dedicarsi allo snowboard. Nel comprensorio sciistico di Whistler Blackcomb si possono infatti trovare oltre 50 km di sentieri escursionistici di diversa lunghezza e difficoltà. Per questo è l’attività ideale da fare a Whistler, anche in estate.

I ticket per la risalita si possono acquistare nella biglietteria che c’è ai piedi del monte Whistler, da dove poi è possibile prendere la prima cabinovia. Questa prima risalita è forse la meno spettacolare quanto a panorama, ma vi consiglio comunque di tenere gli occhi ben puntati verso il basso perché Whistler è dimora dell’orso grizzly, che potrebbe aggirarsi nei paraggi.

Con la prima cabinovia (più piccola, ideale per 4 persone) arriverete ad una stazione intermedia dove troverete, tra le altre cose, un ristorante panoramico. Già da questo punto la vista vi lascerà senza parole, ma la vostra esperienza con la Peak 2 Peak Gondola non potrà, ovviamente, fermarsi qui.

whistler blackcomb canada cosa vedere
L’incredibile panorama dalla stazione intermedia.
whistler blackcomb canada cosa vedere
La seggiovia per raggiungere il Suspension bridge

Il Suspension Bridge

La prima cosa che vi consiglio di fare è di raggiungere lo spettacolare Suspension Bridge, novità assoluta del 2018 (una fortuna, per me, andare a Whistler proprio quest’anno!). Questa è davvero una delle esperienze più incredibili che mi sia di capitato di fare.

Una passeggiata sul ponte sospeso di Whistler Blackcomb vi farà sentire davvero su un altro pianeta. Sospesi in messo al nulla, con l’aria fresca che vi punge il viso e con le sole montagne a farvi compagnia. Per me è stato qualcosa di veramente unico. Al termine del ponte c’è anche una piattaforma, anch’essa sospesa, in grado di offrire una panoramica a 360° su tutto il comprensorio.

Il ponte sospeso è aperto tutto l’anno. Durante il periodo invernale, quando le nevicate si fanno intense, il personale del comprensorio provvede a sgombrare la neve in eccesso in modo tale che il ponte sia sempre accessibile. Il ponte sospeso è raggiungibile con una seggiovia (anche da qui un panorama pazzesco!), se viaggiate con bambini sappiate che l’altezza minima richiesta è di 1 metro, per ovvie ragioni di sicurezza (noi siamo passati proprio per un pelo, meno male!).

whistler blackcomb canada cosa vedere
Il suspension bridge a Whistler Blackcomb
whistler blackcomb canada cosa vedere
Il ponte sospeso visto da un’altra angolazione
whistler blackcomb canada cosa vedere
La terrazza panoramica di Whistler Blackcomb
whistler blackcomb canada cosa vedere
Eccomi sulla terrazza panoramica!

Da Whistler a Blackcomb

Terminata l’adrenalinica passeggiata sul ponte sospeso, abbiamo affrontato il tratto penso più spettacolare della Peak 2 Peak Gondola di Whistler Blackcomb: la cabinovia che collega le due montagne. Un lungo percorso sospesi nel vuoto da attraversare tutto con il naso incollato al vetro per non perdere neanche un secondo dell’incredibile panorama che si gode da qui. Ammetto che noi siamo capitati a Whistler in un momento non particolarmente felice. In quel periodo i boschi della British Columbia erano travolti da incendi devastanti e il cielo si presentava per questo molto fumoso.

Questo ha tolto parecchia visibilità ma ha reso la nostra esperienza sulla Peak 2 Peak Gondola forse ancora più suggestiva. Per qualche istante ci è davvero sembrato di essere sospesi in mezzo al nulla.

Con la grande cabinovia rossa si arriva quindi sul monte Blackcomb, dove vi aspettano tanti altri sentieri escursionistici (il più semplice è un percorso ad anello di circa 2 km e mezzo con poca pendenza, noi lo abbiamo affrontato con un bimbo di 3 anni senza troppe difficoltà) ed un ristorante pazzesco con una vista altrettanto spettacolare. Questo, ovviamente, se viaggiate in estate. In inverno vi accoglieranno le piste per dilettarvi con sci e snowboard.

Che altro dire. La nostra giornata con la Peak 2 Peak Gondola è letteralmente volata. Inutile che vi racconti quanto si è divertito mio figlio. Entusiasmo, stupore e persino un po’ di incredulità (“Mamma, non ci credo che possiamo andare così in alto!”). Tutto questo è stata la nostra esperienza con Whistler Blackcomb.

E sapete cosa mi ha detto mio marito mentre tornavamo a valle con la cabinovia di ritorno? “Cerca di prendere ferie a Natale perché voglio tornare qui per vedere tutto con la neve!” (più che altro, secondo me, vorrebbe farsi due discese in snowboard!).

whistler blackcomb canada cosa vedere
Le cabine rosse della Peak 2 Peak Gondola sospese nel vuoto
whistler blackcomb canada cosa vedere
La vista sul bosco dalla cabinovia di Whistler Blackcomb
whistler blackcomb canada cosa vedere
A bordo!

Qualche informazione di servizio. Vi sono diversi tipi di ticket per accedere alla Peak 2 Peak Gondola di Whistler Blackcomb. Se state leggendo questo blog suppongo che siate viaggiatori italiani e che quindi vi interessi il biglietto giornaliero, il cui prezzo è di $63 CAD per adulto, 32 per i bambini dai 7 ai 12 anni, 56 per i ragazzi dai 13 ai 18 anni, 56 per gli over 65. Esiste anche il biglietto che dura due giorni ad un costo leggermente superiore. Infine, sono previsti anche i pass stagionali.

Potete acquistare i biglietti direttamente in loco oppure online, con un po’ di sconto. Per maggiori informazioni e per l’acquisto di ticket vi suggerisco di visitare il sito ufficiale di Whistler Blackcomb.

La città di Whistler

Cos’altro c’è da fare e vedere a Whistler? Diciamo che la maggior parte dei visitatori viene qui per le meravigliose montagne e per le tante attività all’aperto. Però c’è da dire che anche la cittadina in sé offre tanti spunti interessanti. A cominciare dal downtown, una piccola bomboniera molto simile ad un villaggio bavarese, che sotto il periodo natalizio diventa un albero di Natale vivente!

A Whistler non mancano ovviamente i negozi. Qui troverete di tutto e di più, specie per le vostre attività sportive. Le boutique di abbigliamento tecnico abbondano in tutta la cittadina, così come i negozi di souvenir. A Whistler, inoltre, non morirete certo di fame. L’offerta gastronomica è vasta ed interessate, dal ristorante elegante al fast food.

Inoltre: musei, centri culturali, concerti e manifestazioni all’aperto (in estate), centri benessere e locali divertenti.

Vi consiglio di fare un giro anche fuori città, in quella che è la zona più frequentata dai cittadini locali e che comunemente viene chiamata Function Junction. Qui ci sono due eccellenti birrifici che propongono la degustazione di loro prodotti artigianali in un ambiente vivace e molto piacevole. Sono la Coast Mountain Brewing e la Whistler Brewing Co.

A noi Whistler è piaciuta davvero moltissimo, siamo stati bene e ci siamo divertiti davvero un sacco, nonostante il tempo a nostra disposizione sia stato relativamente poco (due giorni). La Peak 2 Peak Gondola è un’esperienza davvero da provare ed il comprensorio di Whistler Blackcomb è uno di quei luoghi che va visto, a mio avviso. Se state pensando ad un viaggio in British Columbia cercate di includere questa tappa nel vostro itinerario, sono sicura che non ve ne pentirete.

Vi consiglio, infine, di dare un’occhiata al portale turistico ufficiale di Whistler, è molto ben fatto ed è un’ottima guida per organizzare un soggiorno in città.

In collaborazione con

Questo blog post è stato scritto in collaborazione con l’ente del turismo di Whistler e con il comprensorio di Whistler Blackcomb, che ringrazio per avermi offerto i biglietti per la meravigliosa esperienza con la Peak 2 Peak Gondola. Come sempre, le mie opinioni non sono state influenzate in alcun modo e quanto scritto in questo articolo è il frutto della mia reale (e personale) esperienza di viaggiatrice. Gli enti sopra citati non hanno avanzato pretese di alcun tipo sul contenuto del post qui pubblicato.

8 thoughts on “Cosa vedere a Whistler (Canada): l’incredibile esperienza con la Peak 2 Peak Gondola

  1. Articolo molto curato, bello da leggere e con foto meravigliose. Whistler è coccola, sembra di essere in Germania più che in Canada, a me è piaciuta molto, ma io adoro i piccoli paesi! Che invidia, il ponte sospeso, quando ci sono stata io tanti anni fa (ca 25 ahimè) non c’era nemmeno l’ombra … a vederlo mi fa anche un pò paura. Ma non hai sofferto di vertigini da lassù? Esperienza comunque stupenda, devo ritornarci, mi sa che in 25 anni è cambiato tanto, ma le montagne e i panorami, no, quelli sono rimasti unici come allora!

    1. Caspita 25 anni fa?! Hai proprio ragione quando dici che sembra un paesino tedesco! Comunque si…un po’ di paura ce l’ho avuta, ma non ho avuto il coraggio di confessarlo!

  2. Whistler è bellissima, una delle città che mie piaciuta di più nella British Columbia.
    Abbiamo fatto l’otr del Canada Ovest nel 2017 e ci abbiamo lasciato il cuore!
    Il ponte sospeso non c’era ma la seggiovia era spettacolare di per sé!

  3. Sogno di andare in Canada già da tempo e di sicuro non posso perdermi sia la cabinovia che il ponte sospeso. Panorami da togliere il fiato! Grazie per il consiglio.

  4. Per me amo fare trekking queste zone sarebbero ideali per trascorrervi almeno due giorni. Dalla cabinovia i panorami sono splendidi ma io che soffro di vertigini non credo riuscirei a percorrere il ponte sospeso, per me è troppo vedere tutto attorno tanto vuoto.

  5. La British Columbia rientra tra i miei viaggi futuri e, anche se soffro di vertigini da morire, una passeggiata su questo ponte mi piacerebbe sicuramente farla! Quest’estate ho superato la mia paura facendo lo zip line sulle Niagara Falls quindi forse potrei fare anche quest’esperienza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*Accetto il trattamento dei dati (obbligatorio)