British Columbia, Canada

Vancouver Island: cosa vedere e come organizzare il viaggio

Vancouver Island è davvero un luogo a sé stante, completamente diverso da tutto quello che troverete nel resto della British Columbia. Così lontano dai laghi color smeraldo delle Rocky Mountain, così tranquilla rispetto alla caotica Vancouver. Se state pensando ad un viaggio nel Canada occidentale, non posso non suggerirvi di mettere in conto anche qualche giorno nella natura più incontaminata dell’isola di Vancouver. Organizzare un itinerario da queste parti non è affatto difficile, ma l’isola è grande e dovrete pianificare quantomeno gli spostamenti. Ecco dunque la mia guida a Vancouver Island: cosa vedere e qualche informazione pratica.

Vancouver Island è un luogo incantato che, personalmente, io ho amato tantissimo. Diciamo che in una ipotetica classifica di luoghi da vedere nel Canada occidentale, quasi tutti la inseriscono al secondo posto, subito dopo i grandi parchi delle Rocky Mountains. Non si tratta di una gara su cosa sia più interessante da vedere, semplicemente la maggior parte dei viaggiatori, dovendo scegliere, opterebbe quasi sicuramente per i secondi. Io invece vorrei dirvi di non scegliere, ma di prevedere il giusto tempo per visitarli entrambi perché, vi assicuro, ne rimarrete estasiati!

L’isola di Vancouver viene comunemente suddivisa tra zona settentrionale e meridionale, da una sorta di confine virtuale che identifica la parte più popolosa e turistica (meridionale) e quella più isolata e selvaggia (settentrionale). La cittadina di Campbell River costituisce lo spartiacque tra le due. L’unico centro urbano degno di questo nome è Victoria, cittadina vivace e culturalmente stimolante, mentre il resto dell’isola è costellato di piccoli villaggi che per anni hanno basato il loro sostentamento sulla pesca e la lavorazione del legname. Dunque, cosa vedere a Vancouver Island? Partiamo da qualche informazione pratica.

Articoli correlati

Canada occidentale: itinerario tra British Columbia e Alberta

vancouver island cosa vedere
Il molo di Campbell River

Vancouver Island

Come arrivare

Arrivare a Vancouver Island è in realtà molto semplice. La compagnia locale di traghetti, la BC Ferries, garantisce collegamenti frequenti con la terra ferma, specie in estate. Le rotte più gettonate sono da Horseshoe Bay a Nanaimo e da Tsawwassen (a sud di Vancouver) a Swartz Bay (a nord di Victoria). Il tragitto dura due ore scarse. Vi conviene prenotare i biglietti in anticipo perché 1) non è detto che troviate posto e 2) le tariffe sono più convenienti. A titolo informativo vi avviso che ci vuole una mezza giornata per arrivare a Vancouver Island, indipendentemente da dove partiate, perché bisogna arrivare al terminal con un’ora di anticipo.

Quanto rimanere a Vancouver Island? Difficile a dirsi. Noi ci siamo fermati una settimana e onestamente abbiamo fatto le corse, vedendo solo una piccola parte. Tenete presente che l’isola è davvero enorme e gli spostamenti non proprio velocissimi. Conosco persone che si sono fermate anche per 15 giorni senza riuscire a vedere tutto comunque. Una settimana direi che è proprio il minimo indispensabile.

Vancouver Island

Cosa vedere

Campbell River e Strathcona Provincial Park

Campbell River è una cittadina pittoresca che vi consiglio assolutamente di vedere. In primo luogo perché è il centro abitato più vicino allo Strathcona Provincial Park ed è quindi la base di appoggio ideale per visitare il parco. Oltre a questo, è un posto davvero suggestivo. C’è un molo molto carino dove la gente del posto è abituata a pescare, potete scegliere di stare a guardare oppure di affittare tutto il necessario per provarci anche voi. Dal molo c’è una vista bellissima sulla baia e tenete gli occhi ben aperti perché, se siete fortunati, riuscirete a scorgere anche qualche balena! Noi ne abbiamo viste un paio!

Ai piedi del molo troverete un acquario, piccolo ma ben organizzato, che piacerà senz’altro ai piccoli viaggiatori. A Cambpell River c’è un bel lungo mare per passeggiare, un playground attrezzato fronte oceano, negozi e alcuni ristorantini davvero deliziosi. Provate il fish&chips di Dick’s e non ve ne pentirete! Agli amanti della birra consiglio in particolare il birrificio locale, leggermente dislocato dal centro, che propone una vasta gamma di birre prodotte in loco. Provate la degustazione!

A pochissimi chilometri da Campbell River, spostandosi verso l’interno dell’isola, incontrerete il parco Elk Falls. Fermatevi per intraprendere il sentiero su passerelle di legno (circa un paio di chilometri) che vi condurrà nel cuore di un fitto bosco color smeraldo prima, per poi raggiungere una stupenda cascata zampillante poi. C’è un ponte sospeso che passa proprio di fianco, perfetto se non soffrite di vertigini!

Spostandovi ancora verso l’interno dell’isola, raggiungerete lo Strathcona Provincia Park, una delle gemme naturalistiche più preziose della British Columbia, che meriterebbe di essere esplorato in più giorni. Noi, purtroppo, ci siamo stati solo in giornata, scegliendo un paio di sentieri non particolarmente impegnativi. Ad ogni modo, se desiderate fermarvi da queste parti anche per la notte potrete campeggiare in una delle tante aree adibite (quella nei pressi del Buttle Lake è particolarmente consigliata alle famiglie), oppure prenotare presso lo Strathcona Park Lodge, che funge anche come punto di riferimento per esplorare l’intera zona.

Qui potrete infatti prenotare tutte le attività all’aperto, a cominciare da trekking guidati e arrampicate con istruttori esperti, oppure affittare un kayak. Personalmente vorrei consigliare l’escursione verso le Lady Falls ed una sosta lungo le sponde del Buttle Lake, un luogo davvero unico che vi farà sentire veramente fuori dal mondo. Vi dico solo che io ci sono stata in agosto e per quasi due ore non abbiamo incontrato altri viaggiatori. Un paradiso tutto per noi!

vancouver island cosa vedere
Elk Falls, Vancouver Island
vancouver island cosa vedere
Strathcona Provincial Park

Tofino e Ucluet

Le due località vacanziere più rinomate di Vancouver Island sono senz’altro Tofino ed Ucluet, specialmente la prima, che resta tutt’ora molto frequentata dagli abitanti di Vancouver che desiderano respirare a pieni polmoni il profumo dell’oceano, almeno per qualche giorno. Ucluet è sicuramente molto meno vivace, ma quanto ad alloggi è un po’ più economica (noi infatti abbiamo dormito qui). Entrambe sono località molto amate dai surfisti, se vi piace quel genere di abbigliamento sportivo in stile radical-chic, qui troverete di che fare shopping.

Tofino vanta un meraviglioso giardino botanico che personalmente non ho avuto il tempo di visitare ma che qualsiasi ufficio turistico inserisce tra le cose da vedere a Vancouver Island. Se anche voi come me siete particolarmente appassionati di birra, non perdetevi la degustazione proposta dalla Tofino Brewing Company, a noi è piaciuta tantissimo! Tofino ha un’anima molto hippy, forse per i tanti surfisti che la frequentano. Non è grandissima e la sera non troverete molto dopo le nove di sera, ma una bella scorpacciata di pesce fresco la potrete comunque fare!

Ucluet, come già detto, è più tranquilla e ancora più piccola. Però c’è un sentiero meraviglioso che vi darà l’opportunità di scorgere, oltre ad un panorama incantevole, anche qualche balena. Si chiama Wild Pacific Trail, è lungo 10 chilometri e costeggia scogliere frastagliate molto suggestive. C’è anche un faro, cosa abbastanza rara da queste parti. Per cena andate da Howler’s, un pub con piste da bowling adatto anche alle famiglie. Il fish&chips è a dir poco superlativo!

vancouver island cosa vedere
Degustazione di birre a Tofino

Pacific Rim National Park Reserve

Cosa vedere a Vancouver Island se non la strepitosa riserva naturale di Pacific Rim? Immaginate spiagge lunghissime, sabbia bianca e finissima, le onde dell’oceano, surfisti e…foresta pluviale! Si, avete capito bene. Essendo questa una delle zone più umide del pianeta, la vegetazione cresce rigogliosa e lussureggiante. Uno spettacolo della natura veramente da non perdere.

Long Beach è il tratto della riserva compreso tra Tofino ed Ucluet, ed è anche il più frequentato. Se volete informazioni accurate sulla zona fermatevi al Kwisitis Visitor Centre. I sentieri che potrete intraprendere sono molteplici, consiglio in particolare il Rainforest Trail, un percorso facile su pedana di legno (no passeggino o sedie a rotelle perché ci sono tante scale) che vi condurrà nel cuore della foresta pluviale, con accesso diretto alla spiaggia. Per noi è stata un’esperienza davvero indimenticabile.

Il West Coast Trail è uno dei sentieri più famosi della British Columbia e, a detta di molti, anche uno dei più suggestivi. Io non ne posso parlare in prima persona, non ho nemmeno pensato di provarci, a dirla tutta, e capirete subito il perché. Il West Coast Trail è un percorso lungo 75 km da percorrere in 6-7 giorni. Al di là della lunghezza (è ovviamente possibile farne solo una parte, anche in giornata), il sentiero è assai impegnativo ed è consigliato solo a escursionisti esperti. L’escursione va prenotata con anticipo perché sul percorso non possono transitare più di 60 persone al giorno. Se intendete affrontare questa incredibile esperienza mettete in conto circa 150$ per la tassa di soggiorno e portate con voi tende, cibo e attrezzature varie da campeggio.

vancouver island cosa vedere
Long Beach, Pacific Rim Reserve

Victoria

In una guida su cosa vedere nell’Isola di Vancouver, Victoria dovrebbe occupare il primo posto, in quanto capitale della British Columbia (esatto, contrariamente a quanto forse stavate pensando, la capitale non è Vancouver!). Io sto solo seguendo l’ordine del mio itinerario: Victoria è stata l’ultima tappa e per questo non ne ho parlato subito. Victoria non è una città grandissima (circa 85.000 abitanti), potrete girarla tranquillamente a piedi oppure noleggiando una biciletta (ci sono tantissime piste ciclabili).

Victoria vanta una posizione invidiabile ed è l’avamposto ideale per partecipare ad una crociera per il whale watching. Di compagnie di navigazione ce ne sono tantissime, noi abbiamo optato per la Eagle Wings Tour e ci siamo trovati molto bene. Per maggiori dettagli vi suggerisco di leggere il mio post sull’avvistamento balene in Canada occidentale. Al di là della crociera in sé, il Fisherman’s Wharf, il molo da cui partono le imbarcazioni, è un luogo davvero piacevole dove gustare un piatto a base di pesce freschissimo!

Victoria è famosa anche perché ospita uno dei musei più visitati della British Columbia, il Miniature World, non solo per appassionati di modellismo. Le ricostruzioni qui sono tantissime, molte d’epoca, ma anche ambientazioni extraterrestri e più futuriste. Il Beacon Hill Park, il parco cittadino, è il luogo ideale per trascorrere un po’ di tempo all’aria aperta, sebbene sia una zona piuttosto ventosa. Qui vi troverete al chilometro 0 della celeberrima Trans Canada Highway.

L’edificio più imponente e rappresentativo di tutta Victoria rimane comunque il palazzo del Parlamento, che si affaccia sulla baia. Davanti c’è un giardino molto curato con fontana. Se volete visitarlo all’interno sappiate che le visite guidate sono gratuite. Il downtown di Victoria l’ho trovato piacevole, nelle tante vie costellate di edifici dai mattoni rossi troverete un sacco di negozi e ristoranti.

vancouver island cosa vedere
Il porto di Victoria e il Parlamento

Vancouver Island settentrionale

Prima di concludere la mia guida su cosa vedere a Vancouver Island, vorrei spendere alcune parole in merito alla parte più settentrionale dell’isola, che non ho visitato personalmente (essenzialmente per mancanza di tempo), ma di cui ho avuto modo di parlare con un po’ di gente del posto. Si tratta di una zona piuttosto selvaggia e con pochi servizi turistici, che consiglio solamente a chi non ha paura di restare isolato per qualche giorno e a coloro che amano i posti davvero al di fuori delle tradizionali rotte turistiche.

Forse alcuni di voi avranno sentito nominare Port Hardy. Se non vi ricordate in quale contesto vi rinfresco brevemente la memoria. Da Port Hardy partono i traghetti della BC Ferries (ma anche dell’Alaska Marine Highway) che attraversano lo spettacolare Inside Passage. Non è difficile arrivare sin qui e il villaggio può essere una buona base per esplorare la zona, soprattutto perché i servizi essenziali ci sono tutti.

Se invece quello che cercate è un paesaggio da cartolina, fermatevi un giorno a Telegraph Cove per immortalare le incantevoli palafitte che fanno da cornice al piccolo porto. Una delle piccole perle, molto ma molto nascoste, di Vancouver Island.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*Accetto il trattamento dei dati (obbligatorio)