Dove andare a Pasqua: 10 destinazioni al caldo e in Europa

lago di costanza con bambini

Organizzare un viaggio nel periodo Pasquale è sempre una buona idea. La primavera è la stagione ideale per un sacco di mete, sia al caldo che in Europa. È anche il momento perfetto per spezzare l’anno lavorativo/scolastico prima dell’estate. Ho pensato molto a dove andare per le vacanze di Pasqua e ne è uscita, manco a dirlo, una lista lunghissima, con destinazioni sia al caldo, sia in Europa, sia nel Mondo. Lista che vorrei proporre anche a voi. Si tratta solo di decidere quale meta scegliere fra queste 10, semplice no?

Quale meta scegliere per una vacanza nel periodo di Pasqua? Le possibilità sono in effetti tante e assai variegate: dalla classica capitale europea ad un mini tour on the road, passando naturalmente per la vacanza di puro relax in un posto caldo. Si perché a Pasqua cominciamo tutti ad avere voglia di scaldarci un pochino le ossa, non è vero? Certo non tutti hanno la possibilità di prendere ferie nel periodo Pasquale quindi in questo mio nuovo blog post vi proporrò alcune destinazioni ideali per non più di una settimana di vacanza, che per molti è già tanto. Mi concedo una sola destinazione a lungo raggio, come bonus finale.

Ecco dunque la mia personalissima lista con 10 destinazioni perfette per la settimana di Pasqua!

Dove andare a Pasqua: destinazioni al caldo

Mar Rosso

Per andare al caldo durante la settimana di Pasqua un po’ di strada la si deve fare, considerando anche il fatto che tale festività può cadere già nel mese di marzo. Il Mar Rosso rappresenta forse una delle opzioni migliori per trascorrere una settimana al caldo, senza spendere una fortuna. Oltretutto il viaggio non è lunghissimo e con sette giorni a disposizione si può fare benissimo. La soluzione migliore per una vacanza da queste parti risulta sempre un pacchetto all inclusive. La settimana di Pasqua non sarà certo tra le più economiche ma potreste sperare in una buona offerta last minute. Oppure, come dico sempre, prenotate con largo anticipo.

Il Mar Rosso non significa solo relax, sole e ombrellone, sia chiaro. Dalle principali località turistiche della zona (Sharm-el-Sheik, Hurgada, Marsa Alam) è possibile infatti organizzare svariate escursione per scoprire l’Egitto più autentico. Come ad esempio una visita alla stupenda Valle dei Re, nei pressi di Luxor. Ci si arriva con un volo interno di poche ore e i costi sono solitamente abbordabili.

Io nel Mar Rosso ci sono stata in agosto e per i miei gusti era davvero troppo caldo. Nelle ore centrali del giorno era impossibile fare qualsiasi cosa. Il periodo pasquale sarà sicuramente meno torrido e vi permetterà di godervi il mare con più serenità.

pasqua dove andare caldo
Spiaggia sul Mar Rosso

Oman

Dove andare a Pasqua, al caldo? L’Oman è una destinazione che mi affascina molto e che da un po’ di tempo è in fase di ascensione nella mia persona wish travel list. Se non altro perché un mio grande sogno è quello di correre tra le dune del deserto. In Oman questo è possibile (nel secondo deserto più grande al mondo per estensione, per altro), insieme a tante altre esperienze interessati, tra cui naturalmente una visita alla vivace capitale Muscat.

La parte settentrionale del paese è costeggiata da splendide spiagge, si può fare il bagno tutto l’anno e, anzi, in primavera le temperature sono sicuramente molto più piacevoli che non in estate. L’Oman è collegato con l’Italia anche da voli diretti (da Milano) cosa che permette di andarci agevolmente anche con una sola settimana di tempo. Personalmente una delle mete che terrei più in considerazione per un viaggio nel periodo pasquale.

pasqua dove andare caldo
Il deserto in Oman

Isole Canarie

Altra destinazione perfetta per trovare un po’ di caldo nel periodo pasquale sono le isole Canarie. In inverno non sono propriamente caldissime, ma già in primavera le temperature salgono sopra i 20 gradi e già ci si può dedicare alle attività balneari. Anche le piogge tendono ad essere piuttosto scarse nel mese di aprile. Le Canarie, come sapete, si affacciano sull’Atlantico, le cui acque non sono propriamente calde come quelle del Mediterraneo, ma già in primavera è possibile fare un tuffo, specie se la giornata è soleggiata.

Un viaggio alle Canarie nel periodo pasquale, se organizzato con un po’ di anticipo, non vi costerà tantissimo. Dall’Italia vi sono voli diretti anche con compagnie low cost (per una settimana forse riuscite a partire anche con il solo bagaglio a mano) e in loco si trovano sistemazioni davvero per tutte le tasche: dal resort 5 stelle all’ostello. Se viaggiate in famiglia o con amici la soluzione migliore resta sempre l’appartamento.

A me ispira moltissimo l’isola di Lanzarote, forse perché un po’ meno frequentata e ricca di paesaggi insoliti e suggestivi. È riserva Unesco e le sue spiagge rocciose sono davvero molto particolari (io ho sempre preferito gli scogli alla sabbia, anche da bambina). Certo anche Tenerife con le sue tante spiagge scure di origine vulcanica mi affascina davvero molto. Un viaggio alle Canarie non significa solo mare comunque, io affitterei una macchina per scoprire ogni angolo nascosto. Direi proprio che se vi state chiedendo dove andare a Pasqua al caldo, le Canarie potrebbero essere il giusto mix tra relax ed avventura.

pasqua dove andare caldo
Lanzarote, Isole Canarie

Marocco

Se state cercando dove andare a Pasqua, per una settimana di vacanza al caldo, il Marocco potrebbe essere un’altra meta a corto raggio (vi ricordo che sto cercando di proporvi destinazioni non troppo complicate da raggiungere, per ottimizzare al meglio i 7 giorni di vacanza ipotizzati per il periodo Pasquale). Il Marocco è un paese geograficamente molto esteso, che comprende al suo interno ambienti anche molto diversi tra loro (avete presente il deserto del Sahara? Giusto per dire…). In generale si può dire che la primavera è una buona stagione per visitare il Marocco.

In inverno fa anche piuttosto freddo, mentre l’estate è torrida e visitare le città imperiali con oltre 40° potrebbe rivelarsi un po’ difficoltoso. Nel mese di aprile le temperature sono piacevoli. Sulla costa atlantica (Agadir, Essaouira) le temperature superano già i 20 gradi, così come nelle grandi città (Rabat, Casablanca, Tangeri). Marrakesh, essendo nell’interno del paese e quindi meno sottoposta alla brezza oceanica, è ancora più calda.

Anche il Marocco, così come le mete già citate sinora, mi ispira proprio perché permette un viaggio itinerante, con la possibilità di rilassarsi in spiaggia. I costi per una settimana di viaggio in Marocco non saranno poi così elevati considerando che il costo della vita lì è considerevolmente più basso che in Italia e che vi sono molti voli low cost per le principali città marocchine.

pasqua dove andare caldo
Marrakesh, Marocco

Dove andare a Pasqua: mete in Europa

Inghilterra Sud-Occidentale

L’Inghilterra sud-occidentale è forse la prima meta che mi viene in mente parlando di dove andare a Pasqua in Europa. È un viaggio che sogno da molto tempo, essendo stata nel Regno Unito solo una volta e solo a Londra. Mi piacerebbe molto visitare la campagna inglese, le zone più rurali e autentiche. Ok, ammettiamo che il Regno Unito in primavera potrebbe non essere il top, climaticamente parlando, ma in fin dei conti l’incognita pioggia sussiste anche in luglio, da quelle parti. Che cosa vedere, nello specifico, nell’Inghilterra sud-occidentale?

La splendida cittadina di Bath, il sito archeologico di Stonehenge, le scogliere frastagliate della Cornovaglia, le spiagge del Dorset, oppure ancora i caratteristici cottage in pietra delle Cotswolds. Certo in primavera non potrete fare il bagno da nessuna parte ma credo che i paesaggi siano ugualmente di incomparabile bellezza. Ammettiamo poi che chi sceglie il Regno Unito come destinazione non lo probabilmente per prendere il sole! Oltretutto, la primavera è ancora bassa stagione e le tariffe saranno più convenienti.

Perché ho pensato proprio all’Inghilterra sud-occidentale per una settimana di vacanza a Pasqua, in Europa? Il motivo è semplice. Oltre ovviamente alla bellezza della zona, si tratta di una regione relativamente circoscritta che con una macchina a noleggio si può girare tranquillamente, anche in soli sette giorni senza affrontare per forza spostamenti troppo lunghi. E poi volete un piatto di croccante fish&chips accompagnato da un’eccellente English Ale?!

pasqua dove andare europa
La costa della Cornovaglia

Irlanda

La seconda meta che vorrei consigliare per andare in vacanza a Pasqua, in Europa, è l’Irlanda. Su questa destinazione ci metto la mano sul fuoco dato che ci sono stata proprio per Pasqua, alcuni anni fa. L’Irlanda è una terrà incredibile, fatta di colline verde smeraldo, città interessanti e coste frastagliate. Onestamente uno dei viaggi più belli che abbia fatto. Aprile è oltretutto uno dei mesi statisticamente meno piovosi e non fa poi così freddo. Durante il mio soggiorno ha piovuto un solo giorno su sette, ed era proprio aprile!

Una settimana in Irlanda ovviamente non è sufficiente per visitare l’intero paese, ma è abbastanza per vedere alcuni dei luoghi più significativi e spettacolari, considerando anche le distanze relativamente ridotte. Cosa non perdere? Io vi consiglio un giro ad anello tra Dublino, Galway, il Connemara, le Cliffs of Moher, Kilkenny. Dublino non è grandissima ma un paio di giorni netti li merita, se non altro per visitare con calma lo straordinario Trinity College e il Castello. Galway è un’altra tappa imperdibile, se non altro perché, oltre ad essere una cittadina deliziosa, è la base perfetta per esplorare il selvaggio Connemara e raggiungere le Cliffs of Moher, le celeberrime scogliere a picco sull’oceano. Tra Dublino e Galway non mancate di visitare lo straordinario sito archeologico di Clonmacnoise.

Anche i costi non saranno troppo elevati. L’Irlanda non è un paese del tutto economico, ma vi sono tanti voli low cost e se non vi interessa il lusso, troverete ottimi bed and breakfast a meno di 100€ a notte, con abbondante colazione inclusa. L’Irlanda è una meta da tenere assolutamente in considerazione per il vostro viaggio primaverile!

dublino cosa vedere in 2 giorni
Dublino, Irlanda

Lago di Costanza

Il Lago di Costanza è la meta ideale per chi cerca tranquillità e relax, in un contesto naturalistico veramente stupendo. Il Lago di Costanza abbraccia con le sue placide acque tre paesi distinti: Germania, Austria e Svizzera. Se abitate nel Nord Italia potrete tranquillamente andarci in macchina, come ho fatto io. In alternativa, potete volare su Zurigo, Monaco di Baviera o Stoccarda. Con una settimana di tempo potrete tranquillamente preventivare anche un paio di giorni in una di queste città. È una destinazione perfetta anche per i bambini. Perché in primavera? Semplice, per vedere la bellissima Isola di Mainau completamente in fiore.

L’Isola di Mainau è una perla che forse non tutti conoscono ma che, a mio avviso, almeno una volta nella vita andrebbe vista (come buona parte del pianeta, in effetti…). L’Isola si trova all’interno del Lago di Costanza, ma essendo collegata alla terraferma da un sottile lembo di terra si può raggiungere anche in macchina. O meglio, a piedi dato che le auto non sono consentite. L’Isola di Mainau in primavera è stupenda perché completamente in fiore, i colori e i profumi sono qualcosa di indescrivibile. Bellissimi anche il playground e la fattoria didattica. Per questo, se vi state chiedendo dove andare a Pasqua in Europa, con bambini, il Lago di Costanza potrebbe essere la destinazione ideale.

Altre perle da visitare sono Lindau, insolita cittadina insulare e la città di Costanza, con il suo bel centro storico. Il Lago di Costanza è una località abbastanza turistica, se parliamo quindi della settimana di Pasqua vi conviene, a mio avviso, prenotare l’alloggio con un po’ di anticipo.

lago di costanza con bambini
I tulipani di Mainau, Lago di Costanza

Barcellona

Dove andare a Pasqua in Europa se non nel vivace e coloratissimo capoluogo Catalano? Ok, lo so che Barcellona la inserisco in tutte le mie guide su dove andare a…, ma del resto, Barcellona è bella sempre, in qualsiasi stagione! In primavera poi è spettacolare, secondo me. Non è ancora sufficientemente caldo per trascorrere giornate intere in spiaggia e fare il bagno, ma se avete voglia di scaldarvi e di avere un primo, vero assaggio d’estate, Barcellona è davvero la meta che fa per voi (e comunque non è insolito vedere la spiaggia della Barceloneta frequentata anche in primavera).

Barcellona poi è fantastica e non pensate che una settimana intera sia troppo tempo, perché vi garantisco che non lo è affatto. Le cose da vedere e da fare sono talmente tante che non vi basterebbe un mese per provarle tutte! Da dove cominciare? Sagrada Familia, Museo Picasso, Castello del Montjuic, Fondazione Mirò, la Barceloneta, Piazza Catalunya e Las Ramblas, Parc Guell, Pedrera e Casa Milà, Gracia, il Barrio Gotico. Devo continuare? Barcellona è una città che offre davvero tantissimo, qualunque tipo di viaggio vogliate fare, qualsiasi tipo di viaggiatori voi siate. Famiglie, coppie, gruppi di amici. Ognuno troverà quel che cerca, a Barcellona.

Barcellona è una città molto amata dai turisti italiani, motivo per cui è difficile trovare biglietti aerei davvero economici. Se parliamo della settimana di Pasqua il mio suggerimento è di prenotare il prima possibile perché le tariffe possono salire anche vertiginosamente.

Barcellona

Capitali Baltiche

Dove andare a Pasqua in Europa senza spendere una follia, visitando magari più di una città nello stesso viaggio? Le capitali baltiche sono, a mio avviso, la risposta a questa domanda. Vilnius, Riga e Tallin. Tre città estremamente interessanti, vivaci, con tante cose da vedere e fotografare. Volendo, si possono visitare tutte e tre nella stessa settimana, anche se io consiglio di sceglierne solo due, per prendervela con più calma. Le città sono collegate da treni e autobus che non costano eccessivamente, il consiglio è quindi quello di acquistare un volo spaiato (come ho fatto io) che vi faccia atterrare in una città per poi ripartire da un’altra.

Io le ho visitate tutte e tre. Riga e Tallin nello stesso viaggio, Vilnius in un altro momento. La mia preferita? Direi Riga, il suo centro storico mi ha veramente conquistata. Certo anche la cinta muraria di Tallin, così ben conservata, andrebbe vista. Vilnius invece ospita una perla nascosta davvero stupenda: il castello di Trakai, a soli 30 km dalla capitale.

In primavera non troverete caldissimo, questo è certo, ma per visitare una città, a mio avviso, le temperature intermedie sono sempre le migliori. In estate, con il caldo eccessivo, è difficile camminare per tanto tempo. Portatevi una giacca ma approfittate del fatto che non sarà ancora stagione di crociere, la capitali baltiche sono un grande classico per questo genere di viaggio e in alta stagione si affollano di orde turisti che scendono dalle navi e che intasano ristoranti e vie del centro, per poi andarsene con il calare del sole (li riconoscete perché solitamente si spostano in gruppi anche molto nutriti!).

cosa vedere a riga in tre giorni
Riga, capitale della Lettonia

Dove andare a Pasqua: mete a lungo raggio

New York

Io sono una di quelle viaggiatrici che non affronterebbe mai un volo intercontinentale per una sola settimana di viaggio. Faccio sempre fatica ad adattarmi al fuso orario e, per quanto mi riguarda, la spesa del volo non verrebbe ammortizzata con una permanenza così breve (per la serie, ormai che vado dall’altra parte del mondo, almeno ci resto per un po’!). Un’eccezione a questa mia “regola” la farei volentieri per The Big Apple, una destinazione che sogno da ormai tanto, troppo tempo e che ancora non ho avuto il piacere di vistare. Il problema sono sempre i costi.

Una settimana a New York costa parecchio, inutile girarci intorno. Anche trovando una buona offerta per voli, resta una città assai costosa, specie per l’alloggio. Diciamo che il budget supera i 1.000€ a persona, anche adattandosi ad alloggi non particolarmente lussuosi e/o decentrati. Nel mio personalissimo caso, ho sempre rinunciato perché poi avrei dovuto inevitabilmente ridurre il budget per il viaggio che faccio in estate, che sino ad oggi ha sempre avuto la meglio. Ad ogni modo, qualora le mie priorità dovessero cambiare o se vincessi inaspettatamente la lotteria, di sicuro per una settimana di vacanza a Pasqua, andrei proprio nella Grande Mela.

Una settimana può sembrare un lungo periodo da trascorrere in una sola città, ma nel caso di New York direi che forse è il minimo sindacale. Bisogna anche considerare che il volo è piuttosto lungo e un po’ di tempo se ne va nel viaggio. Direi comunque che almeno 5 notti le dovrete mettere in conto, se intendete visitare la città in lungo e in largo, visitare diversi quartieri, dedicarvi ai musei e per trascorrere un po’ di tempo a Central Park.

New York può essere visitata ovviamente in qualsiasi stagione, dovrete solo adattare il bagaglio. Come già detto, le mezze stagioni sono a mio avviso le migliori per girare in lungo e in largo per una città: se fa troppo caldo camminare a lungo è faticoso, se fa troppo freddo è difficile restare molto all’aperto. Nello specifico, immagino che New York sia spettacolare in autunno, per vedere Central Park tingersi dei mille colori del foliage, ma in primavera le temperature sono di norma piuttosto gradevoli.

Pasqua a NY, sarebbe super!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*Accetto il trattamento dei dati (obbligatorio)