Cosa mangiare in Inghilterra: i piatti tipici da provare.

Si pensa comunemente che i piatti tradizionali inglesi siano banali, privi di sapore e persino molto simili tra loro. Detto in altre parole, la maggior parte degli italiani è convinta che in Gran Bretagna si mangi male. In verità, la cucina inglese, sebbene di gran lunga meno variegata di quella italiana, è piuttosto saporita, ricca e assai gradevole. Cosa mangiare in Inghilterra? Questo è un elenco (non esaustivo) con alcuni piatti tipici inglesi che a mio avviso vale la pena provare e che quasi sicuramente piaceranno anche a voi!

Paese che vai, cucina che trovi. Quella italiana è tra le migliori al mondo, su questo non vi sono dubbi, ma sperare di mangiare ovunque nel mondo come a casa propria sarebbe a dir poco pretenzioso, per non dire sciocco. Questo è un po’ il mio mantra, per questo quando sono in viaggio sono sempre ben disposta a provare un po’ di tutto. In Inghilterra ho mangiato tanto e bene, ho assaggiato tanti piatti diversi che mi hanno lasciato la voglia di prepararli anche a casa mia, in Italia. Cosa mangiare in Inghilterra? Questi i miei consigli gastronomici!

Cosa mangiare in Inghilterra: i piatti tipici da provare.

Colazione

Full English Breakfast

Un viaggio in Inghilterra non può dirsi tale, a mio avviso, senza aver provato almeno una volta la Full English Brakfast. Più che un piatto tipico inglese la definirei una vera e propria istituzione. Parliamo ovviamente della colazione tradizionale inglese composta da: uova (all’occhio di bue, strapazzate o in camicia), bacon croccante, salsicce, fagioli con salsa gravy, pomodori grigliati e funghi. Il tutto accompagnato da pane tostato e marmellata, cereali, tè o caffè.

Se vi è venuta la nausea anche solo leggendo queste poche righe, sappiate che potreste ricredervi già dal primo giorno. La full english breakfast è ovviamente un piatto pesante e assai sostanzioso, specie per noi italiani, abituati a tutt’altro genere di colazione, ma vi assicuro che è deliziosa. Talmente buona e saporita da farvi superare in pochi secondi qualsiasi preconcetto abbiate sulla colazione salata.

Questo genere di colazione viene molto spesso inclusa nelle tariffe degli hotel, ma quasi tutti i ristoranti, cafè e pub la servono sino al primo pomeriggio (qualcuno anche tutto il giorno).

english breakfast

La tipica full english breakfast

Chelsea bun

I Chelsea bun sono un dolce tipico inglese, ma li inserisco nella prima colazione perché è proprio in questo pasto che normalmente vengono consumati (uno dei pochi alimenti dolci con cui gli inglesi amano cominciare la giornata). Sono girelle di pan brioche ripiene di frutta secca come uvette e albicocche, arricchite con generose manciate di zucchero e cannella.

Devono piacere, sono molto speziati in verità e io non ne vado particolarmente golosa. Potete abbinarli ad un tè, macchiato rigorosamente con latte, oppure con un caffè lungo.

Porridge

Il porridge è un altro piatto tipico inglese che troverete spesso sulle tavole della colazione. A dire il vero è una ricetta diffusa anche altrove e da ormai qualche tempo conosciuta anche in Italia, specie dagli amanti del fitness. Il porridge è infatti un alimento molto proteico e, se preparato con i giusti ingredienti, anche povero di grassi. È quindi una colazione sana e molto saziante. Si tratta sostanzialmente di fiocchi d’avena bolliti nel latte che vengono arricchiti con una lunga serie di altri ingredienti.

I più utilizzati sono la frutta secca e fresca, miele, marmellata e yogurt. Esiste anche il porridge salato. Le varianti comunque sono pressoché infinite, sebbene nei menù della colazione inglese troverete i più classici. Il porridge a me non piace particolarmente (tempo fa ho provato a prepararlo anche a casa), la consistenza è troppo molliccia e il sapore non mi entusiasma. Però gli inglesi ne vanno ghiotti!

Portate principali

Fish&Chips

Il Fish&Chips è il più classico dei classici. Se vi state chiedendo cosa mangiare in Inghilterra penso proprio che dovreste partire da qui. Il pesce fritto nasce come piatto povero, un tempo (neanche troppo lontano) veniva incartato nelle pagine dei giornali e servito per strada, ancora fumante. Oggi lo servono un po’ dappertutto, sia alla vecchia maniera, sia in piatti di porcellana in ristoranti eleganti.

Il fish&chips è un piatto semplice ma gustoso e, a mio avviso, anche molto godurioso. Si tratta essenzialmente di pesce (normalmente merluzzo ma vi sono anche diverse varianti) fritto in una croccante pastella (molto diffusa quella alla birra) servito con patatine fritte e pisellini dolci (quella dei piselli è un’abitudine tutta inglese perché in Canada, dove il fish&chips è ugualmente diffuso, non mi hanno mai servito questo contorno).

Altra differenza con il Canada è che in Inghilterra tendono a servire sempre un solo, enorme, pezzo di pesce, mentre oltreoceano esiste la possibilità di ordinare un numero specifico di filetti (di solito da uno a tre). Il fish&chips viene proposto anche in versione ridotta nei menù per bambini.

inghilterra cosa mangiare

Fish&chips all’inglese, con piselli

Salsicce con purè

Piatto semplice, saporito ed economico. Cosa mangiare in Inghilterra se non una porzione di sausages and mash? Parliamo ovviamente di salsicce, servite normalmente con purè, salsa gravy e piselli. Non c’è pub o ristorante che non preveda questo piatto nel menù. Non c’è molto da aggiungere a dire il vero, non vi sono varianti speciali o contorni da aggiungere. Questo è il piatto. Molto british ma molto, molto gustoso!

Pie

Cosa mangiare in Inghilterra se non una succulenta e gustosa torta ripiena di carne? Esistono due tipi di “torte salate” (uso questo termine in modo improprio dato che non hanno nulla a che vedere con le quiche di stampo francese che siamo abituati a preparare anche in Italia). La prima è la classica pie inglese, un tortino di pasta tipo briseé ripieno di carne stufata, solitamente manzo o agnello. Spesso vi sono verdure, molto usati funghi e cipolla.

Decisamente uno dei piatti tipici inglesi che più mi è piaciuto. Fragrante all’esterno ma morbidissimo all’interno. Il tortino viene normalmente accompagnato da piselli e purè.

english pie

La tradizionale pie inglese ripiena di carne stufata, con purè di patate e salsa gravy

Shepherd’s Pie

Il secondo tipo di torta inglese di carne è la più nota Shepherd’s Pie, assai diffusa anche nella vicina Irlanda. Questa viene servita direttamente nel tegame ancora fumante ed è composta da un primo strato di carne stufata, con carote, cipolla e piselli, un secondo strato di patate schiacciate, per terminare poi con una deliziosa copertura di formaggio filante.

È un piatto molto ricco e saporito che in verità è abbastanza semplice da preparare anche a casa, sebbene la carne debba cuocere per alcune ore (come un qualsiasi spezzatino/stufato che si rispetti). Decisamente uno dei piatti tipici inglesi che preferisco!

sheperd pie

Sheperd pie con carne, patate e formaggio fuso

Sunday Roast

Detto in altre parole, l’arrosto della domenica. Sicuramente uno dei tanti piatti tipici da mangiare in Inghilterra. Si tratta del piatto che tradizionalmente gli inglesi erano (e sono) soliti consumare dopo la funzione religiosa della domenica. La carne che più comunemente viene utilizzata per questa ricetta tradizionale del Regno Unito è il manzo, o il maiale. Si tratta essenzialmente di un arrosto, come anche noi italiani siamo abituati a prepararlo.

La carne viene accompagnata da patate arrostite, verdure di stagione o in abbinamento allo Yorkshire pudding (vedere più avanti). Oltre alle più svariate tipologie di salse.

Jacked Potatoes

Le patate “con la giacca” sono tra le specialità inglesi che preferisco. Mi piace mangiarle anche a passeggio, prendendole magari da qualche chiosco. In Inghilterra vengono normalmente servite come contorno, ma occorre ordinarle a parte, come portata separata dal piatto principale. Questo perché, in effetti, sono loro stesse una portata (quasi) unica.

Per preparare le Jacked Potatoes si usano infatti patate molto grandi, che vengono cotte in forno (o al micoonde) con l’intera buccia. Vengono poi incise sul lato lungo e farcite con ogni sorta di leccornia. La variante più tradizionale prevede un ripieno a base di fagioli e formaggio cheddar a scaglie, che poi si fonde formando una deliziosa crosticina. In alternativa, si usano il bacon o il pollo, ma ho visto anche tante varianti vegetariane e vegane.

Hamburger

Inserire gli hamburger in una lista di cosa mangiare in Inghilterra sembra quasi superfluo. Oltretutto, con la miriade di altri piatti tipici inglesi da provare, ordinare un banale hamburger sembra quasi fin troppo scontato. Eppure non dobbiamo dimenticare che il classico panino farcito con carne trita, verdure e sottaceti è proprio uno dei cibi prediletti dagli inglesi, che amano gustarlo accompagnato, of course, da una pinta di birra.

L’hamburger classico da mangiare in Inghilterra è ovviamente quello di manzo, con l’aggiunta di lattuga, pomodoro e formaggio, rigorosamente cheddar (originario del Somerset, contea situata nel sud-ovest del paese), accompagnato da una generosa porzione di patatine fritte. Ovviamente vi sono innumerevoli varianti, comprese quelle vegetariane e vegane. Il mio preferito? Quello con cipolla caramellata e bacon croccante.

Fish Pie

La fish pie è un altro piatto tipico inglese che troverete nella stragrande maggioranza di pub tradizionali. È una sorta di pasticcio che viene servito direttamente nella pirofila ad una temperatura più o meno paragonabile a quella della lava colante. Scherzi a parte, la fish pie è uno di quei piatti che va provato, anche perché in Italia è davvero difficile da trovare.

Come dicevo è una sorta di pasticcio, ovviamente senza pasta fresca, preparato con varie tipologie di pesci e crostacei: merluzzo, salmone, gamberi, granchio. Non so come venga preparato precisamente, ma sopra si forma una deliziosa crosticina (suppongo di formaggio) che è davvero una delizia. Provare per credere!

fish pie

Fish pie gratinata

Cornish Pasties

Il Cornish Pasties è una specialità della Cornovaglia che in realtà riuscirete a trovare anche altrove, specie nelle zone più meridionali del paese. Si tratta di un fagottino di paste briseé riempito tradizionalmente di carne (manzo o agnello), cipolle tagliate grossolanamente e patate. Esistono versioni diverse, con altri tipi di carne o pesce e con l’aggiunta di altre verdure.

Le dimensioni particolarmente generose e il ripieno abbondante lo rendono a tutti gli effetti un pasto completo, ideale soprattutto se volete pranzare al volo senza spendere molto (di solito non costano più di 5£). I Cornish Pasties si trovano soprattutto nei forni e nei cafè e non è raro trovare locali specializzati unicamente in questo prodotto.

cornish pasies

I tradizionali cornish pasties, ripieni di carne

Chicken Tikka Masala

Il Chicken Tikka Masala è un piatto il cui nome può generare confusione. La sua origine è indiana ma anche la Scozia ne rivendica i natali. Nonostante la sua composizione che richiama in modo molto chiaro la cucina indiana è oggi considerato un piatto tradizionale inglese a tutti gli effetti. Si tratta sostanzialmente di pollo tagliato a cubetti che viene servito insieme ad una abbondante salsa preparata con pomodoro, una mistura di spezie tra cui il curry ed una componente cremosa quale panna, yogurt o latte di cocco.

Il tutto accompagnato da una generosa porzione di riso basmati. Per noi italiani è decisamente un piatto di stampo orientale ma vi assicuro che gli inglesi lo rivendicano come una loro invenzione!

Pudding

Cosa c’è di più tipico del classico Pudding inglese? Forse nulla, motivo per cui inserisco questo piatto nella lista di cosa mangiare in Inghilterra. In verità, con il termine pudding si deve intendere una vera e propria categoria di preparazioni, perché non vi è un solo modo di preparare questa pietanza. Come prima cosa occorre distinguere tra pudding dolci e pudding salati.

Il primo è forse quello più conosciuto e più diffuso al di fuori del Regno Unito. Somiglia molto al nostro budino, sebbene venga quasi sempre arricchito con frutta secca, come ad esempio noci, mandorle, uvetta e fichi secchi. Il pudding salato è paragonabile più che altro ad un pasticcio o ad un tortino e viene preparato quasi sempre con carne e cereali. Celeberrimo lo Yorkshire pudding, tipico dell’omonima regione, preparato con una pastella cotta al forno e che normalmente viene servito, come abbiamo visto, con il Sunday Roast.

Altra versione assai famosa del pudding è quella natalizia, rigorosamente dolce, farcita con miele, rum, spezie e frutta candita.

pudding

Yorkshire pudding, di solito accompagnano l’arrosto

Dolci

Victoria Sponge cake

Cominciamo la nostra lista di dolci tipici inglesi con una torta a dir poco “reale”: la Victoria Sponge Cake. Pare che la Regina Vittoria ne andasse ghiotta, motivo per cui il dolce ha preso questo nome. È una torta molto semplice a dire la verità, che viene spesso servita per accompagnare il tè del pomeriggio, data la sua consistenza soffice e, per l’appunto, spugnosa.

La base è una torta morbida, preparata con molto burro, zucchero, uova e farina (diversamente dal pan di spagna originale questa prevede l’utilizzo di lievito) che viene tagliata in due dischi di uguale spessore e farcita nel mezzo con panna, crema al formaggio e fragole o lamponi, nella versione più tradizionale. Può essere poi decorata con zucchero a velo e frutta fresca. Vi assicuro che è deliziosa e persino semplice da fare a casa.

Crumble

Il Crumble è un altro dolce tipico inglese entrato ormai a pieno titolo anche nelle cucine e pasticcerie italiane, penso che ne abbiate sentito parlare almeno una volta no? Ma come tutti i piatti tradizionali che si rispettino, dolci o salati che siano, mangiarli nella rispettiva terra di origine ha tutto un altro sapore. Il Crumble può essere gustato come dessert dopo pasto o come merenda, in una delle tante sale da tè inglesi.

Si tratta di un dolce sbriciolato, da mangiare con il cucchiaio. La base viene preparata con frutta cotta (gli inglesi amano particolarmente il rabarbaro, ma anche pesche, mele, more e prugne) sopra la quale viene, per l’appunto, sbriciolato un impasto friabile simile alla nostra pasta frolla. Il connubio tra la morbidezza della frutta e le briciole croccanti è davvero qualcosa che sorprende! Mangiatelo in Inghilterra e poi rifatelo a casa!

crumble

Piccole porzioni di crumble inglese

Carrot Cake

Tra tutti i dolci tradizionali da provare in Inghilterra, la Carrot Cake è di gran lunga la mia preferita (molto diffusa, a dire il vero, anche in Canada e Stati Uniti). La faccio spesso anche a casa, sebbene non sia solita preparare la ricca farcitura tipica della ricetta inglese. Si tratta di una base soffice preparata con carote e mandorle tritate (oppure nocciole), che viene tagliata a metà e farcita con crema al formaggio.

Il tutto viene poi ricoperto da una morbida e dolcissima glassa al burro. Il dolce perfetto per i super golosi!

carrot cake

Carrot cake con crema di formaggio e glassa al burro

Afternoon Tea/Cream tea

Più che un piatto tipico inglese una vera e propria istituzione. L’afternoon tea (il tè del pomeriggio) è una delle colonne portanti della tradizione gastronomica anglosassone, un’abitudine cui gli inglesi sono ancorati da secoli e che, si suppone, difficilmente scomparirà mai dalle loro abitudini. Per quanto sia difficile immaginare l’inglese medio alle prese con tè e pasticcini ogni santo giorno, bisogna ammettere che questa specialità viene servita quotidianamente praticamente ovunque.

Le sale da tè/cafè che propongono questo rituale sono moltissime. Il tè del pomeriggio viene servito accompagnato da un’ampia serie di leccornie, dolci e salate, quali pasticcini, scones, torte di vario genere, marmellate e sandwich salati (tipo tramezzini). Nella versione di lusso il tutto è accompagnato anche da un bicchiere di Champagne!

afternoon tea

I pasticcini tipici del tè del pomeriggio inglese

Scones

Gli Scones si trovano ovunque, anche al supermercato, e sono tra i dolci preferiti dagli inglesi. Quasi sempre accompagnano il celebre tè del pomeriggio. Sono dolci assai semplici a dire il vero, una sorta di panini morbidi di forma cilindrica che mangiati da soli possono non suscitare particolari emozioni. Si gustano infatti farciti da burro e marmellata, che di norma vengono serviti a parte. Sono il dolce perfetto per chi non ama particolarmente i cibi troppo stucchevoli.

scones

Scones inglesi con burro e marmellata

Battenberg Cake

Concludo questa lunghissima lista (spero almeno di avervi fatto venire fame!) di cosa mangiare in Inghilterra con un dolce davvero molto tradizionale benché non ancora molto conosciuto in Italia. La Battemberg Cake deve il suo nome al marito della Regina Vittoria, di origine tedesche, in quanto fu creato per la prima volta proprio per celebrare le nozze della coppia reale. È un dolce molto semplice in verità, un soffice impasto al burro ricoperto di marzapane. La sua particolarità sta nella forma, un parallelepipedo, e nei colori. L’impasto viene infatti suddiviso in due parti uguali, colorate con due tonalità diverse, e disposte a scacchiera. All’interno una leggerissima farcitura di confettura di albicocche.

La Battemberg Cake viene normalmente servita nei cafè e nelle tea room come dolce del pomeriggio.