Come funziona Booking: consigli per prenotare un hotel

booking

Booking.com è uno dei portali più conosciuti in Italia (e non solo) per la prenotazione di hotel online. Ma come funziona? Nonostante l’estrema facilità di utilizzo, sono ancora tanti i viaggiatori poco avvezzi agli strumenti telematici che si chiedono come funzionano questo genere di portali. Sempre con un certo timore perché organizzare viaggi con internet spaventa ancora parecchie persone. Dunque, come funziona Booking.com? Questi sono i miei consigli per prenotare un hotel online con questo portale.

Se non avete mai prenotato un hotel online la prima cosa che dovete sapere è che non c’è davvero nulla di complicato. I portali dedicati oggigiorno sono davvero tantissimi e l’offerta è assai variegata. Ho scelto di parlarvi di Booking.com perché, in primo luogo, è il sito che uso più spesso. Inoltre, è anche quello per cui amici e parenti mi chiedono più spesso delucidazioni. Perciò, ecco una guida pratica interamente dedicata al funzionamento di Booking.com, con alcuni consigli utili per prenotare un hotel online.

Articoli correlati

Agenzia viaggi o fai da te? Guida alla scelta. 

Come viaggiare low cost: 10 trucchi per non spendere una fortuna

Come organizzare un viaggio fai da te in 10 step

Come funziona Booking:

consigli per prenotare un hotel

Il portale

Cominciamo dall’indispensabile: cos’è Booking.com? E a cosa serve? Parliamo di una piattaforma di e-commerce tra le più conosciute al mondo. Booking.com nasce nel lontano 1996 ad Amsterdam come start up del tutto visionaria (a pensarci bene, nel 1996 io manco avevo internet a casa!), oggi dispone, pensate, di 198 uffici dislocati in 70 paesi. È una realtà solida ed affidabile.

Sono consapevole che molti viaggiatori siano restii a prenotare le loro vacanze online. C’è ancora poca fiducia nel mezzo virtuale perché si pensa che non vi siano garanzie o qualcuno con cui potersi interfacciare in caso di problemi. Booking.com è un’azienda seria che fornisce supporto clienti in italiano e con cui davvero non si rischia nulla. Nessuno mi sta pagando per scrivere questo (non è un post sponsorizzato), lo dico in qualità di cliente affezionata e soddisfatta.

In parole povere, Booking.com è un portale per la prenotazione di hotel e appartamenti via internet. Come funziona? Si fa una ricerca inserendo i criteri di interesse, si valutano le soluzioni disponibili, si prenota pagando subito o direttamente in loco. Facile no? Entriamo nel dettaglio.

La ricerca

La prima cosa da fare per prenotare un hotel sul sito di Booking è quella di effettuare una ricerca. Occorre inserire prima di tutto il luogo in cui si sta cercando alloggio. Può essere una città o una regione più ampia, oppure è possibile inserire il nome di una struttura precisa o un indirizzo. Vengono poi richieste le date in cui si desidera prenotare il soggiorno.

Infine, è necessario indicare il numero di ospiti e il numero di camere. Occorre fare una distinzione tra adulti e bambini, per questi ultimi verrà chiesto anche di indicare l’età al momento del soggiorno. Questo perché le politiche degli hotel non sono sempre le stesse per quanto riguarda i minori, alcuni ad esempio non li accettano, altri ancora prevedono tariffe agevolate o addirittura il soggiorno gratuito.

Una volta avviata la ricerca vi verranno mostrate tutte le opzioni disponibili.

booking
Il pannello di ricerca principale (Credits Booking.com)

Selezione della struttura

Se intendete visitare una destinazione molto gettonata (ad esempio una capitale europea o una località di mare in estate) le soluzioni possibili saranno molteplici. Ho fatto una simulazione proprio adesso per la città di Barcellona e il risultato sono la bellezza di 1.070 strutture disponibili. Impossibile vagliarle tutte no? Ecco che allora ci vengono in soccorso i filtri di ricerca che Booking mette a disposizione proprio per scremare i risultati in base alle esigenze dell’utente.

Il primo filtro che potete inserire è, ovviamente, il prezzo. È possibile indicare un tetto massimo di spesa, a notte oppure per l’intero soggiorno. In questo modo, le strutture che superano la cifra da voi stabilita verranno eliminati dall’elenco risultati. Potrete poi aggiungere altre caratteristiche quali: il punteggio per la posizione, le condizioni di cancellazione (a questo poi ci arriviamo dopo), il quartiere specifico qualora si tratti di una grande città, la distanza dal centro, eventuali pasti inclusi, la tipologia di struttura (es. hotel/appartamento/ostello), il punteggio degli ospiti, eventuali servizi aggiuntivi.

Facciamo un esempio pratico. State cercando un hotel a Barcellona, in zona centrale, che non costi più di 200€ a notte. Selezionando i filtri opportuni potrete visualizzare solo le strutture che rispondono ai vostri criteri.

Un modo secondo me molto comodo per trovare l’hotel ideale è quello di combinare il filtro prezzo con la ricerca tramite mappa. Booking permette infatti la ricerca interattiva tramite mappa che consente di identificare geograficamente e a colpo d’occhio le strutture, che compariranno di colore verde se rispondono agli eventuali filtri specificati (ad esempio il prezzo), in rosso se non rispettano i vostri requisiti.

Se invece preferite scorrere l’elenco completo di tutte le strutture selezionate in base ai vostri filtri, potrete decidere di ordinarlo in base a criteri differenti: consigliati, distanza dal centro, prezzo e punteggio.

Valutazione della struttura selezionata

Una volta scremati tutti i risultati possibili potrete valutare singolarmente le strutture che più vi interessano. Booking funziona in maniera molto semplice in verità: vi basterà cliccare sulla sistemazione che più vi ispira per verificare dettagli e camere disponibili.

Come prima cosa vi verrà mostrata una descrizione sommaria della struttura, con un elenco completo dei servizi disponibili (ad esempio ristorante, bar, parcheggio, connessione wi-fi). Subito dopo vedrete un’anteprima delle recensioni lasciate da altri viaggiatori. Potrete decidere se leggerle tutte subito o rimandare la cosa ad un secondo momento.

Infine, le camere/appartamenti. Vi verrà mostrato il dettaglio delle camere disponibili (perché nello stesso hotel possono esserci, ovviamente, tipologie di camere differenti) o del singolo appartamento, con annesse fotografie e ulteriori dettagli quali dimensioni in metri quadri, numero di letti, terrazze, accessori presenti, ecc.

Ovviamente il prezzo sarà scritto in modo chiaro, con specificato il numero di notti e di persone.

In fondo alla pagina vi sono ulteriori dettagli che vi consiglio di leggere con attenzione, perché se è pur vero che il funzionamento di Booking è molto semplice, è altrettanto importante prendere atto di tutte le condizioni prima di prenotare un hotel online. Quindi, andando con ordine, potrete controllare gli orari di check-in e check-out, eventuali depositi, la politica sugli animali e su eventuali letti supplementari per bambini.

Infine, le condizioni di cancellazione.

camera hotel
Su Booking troverete immagini dettagliate delle camere disponibili

Condizioni di cancellazione

Se state leggendo questo articolo significa che probabilmente vi siete chiesti come funziona Booking.com e come fare per prenotare online un hotel. Sono quasi certa che gli aspetti che più vi interessano sono i metodi di pagamento e come gestire eventuali ripensamenti o cambi di programma. Cancellare una prenotazione fatta sul sito di Booking.com è spesso possibile. Spesso, quindi non sempre. Il vantaggio è che le condizioni di cancellazione sono indicate in maniera molto chiara.

Le condizioni di cancellazione non dipendono quasi mai da Booking ma dalla politica della struttura. Vi sono alberghi che consento di disdire la prenotazione anche il giorno prima dell’arrivo senza pagare alcuna penale, mentre altri (in particolare gli appartamenti) richiedono un preavviso un po’ più ampio. In entrambi i casi riceverete il rimborso dell’intera somma se già avete saldato il conto, oppure non vi sarà addebitato alcun importo.

Altre volte viene richiesto il pagamento di una parte, che equivale alla somma che comunque andrete a perdere cancellando successivamente la prenotazione. La situazione “peggiore” è quando l’importo non è in alcun caso rimborsabile. Solitamente questo tipo di condizione è prevista per offerte eccezionali. In ogni caso, prima di prenotare leggete bene le clausole.

Prenotazione e pagamento

Una volta trovata la struttura che fa al caso vostro e controllate tutte le condizioni, potrete procedere con la prenotazione e l’eventuale pagamento. Come funziona questa procedura su Booking.com? Come prima cosa vi verrà mostrata una pagina con il riepilogo dei dati della struttura, le date di prenotazione e tutte le condizioni. Se tutto è in ordine potrete procedere con la prenotazione effettiva.

Vi servirà in ogni caso una carta di credito, anche se sul momento non dovrete pagare nulla. Questa è una formalità obbligatoria per garantire la prenotazione. Se non dovete pagare subito potrete anche inserire una carta diversa da quella con cui andrete poi a saldare il conto una volta arrivati a destinazione, l’importante è che la scadenza sia oltre la data del soggiorno. Riceverete quindi una mail di conferma e da questo momento potrete visualizzare la prenotazione anche dal vostro account Booking, modificarla o cancellarla.

carta di credito
Per prenotare un hotel su Booking vi servirà una carta di credito

Servizi accessori

Sul sito di Booking.com è anche possibile prenotare servizi diversi, oltre ad hotel e appartamenti. È possibile eseguire ricerche per voli e pacchetti di voli+hotel, ma in questo caso sarete rimandati ad altri portali (GoToGate e Lastminute), oppure prenotare un’auto a noleggio o un taxi.

Recensioni

Le recensioni sono parte integrante dell’intero funzionamento di Booking.com e si rivelano sempre molto utili al fine di prenotare un hotel online. È possibile scriverne una solo dopo la permanenza nella struttura prenotata, quindi si tratta sempre di pareri reali espressi da viaggiatori che hanno veramente soggiornato in loco. Potrete scriverne una anche voi per aiutare altre persone a scegliere l’alloggio migliore.

Assistenza clienti

Uno degli aspetti che più preoccupa i viaggiatori meno avvezzi ad internet è proprio l’impersonalità del mezzo telematico. “Con chi posso parlare se ho qualche problema?”. Se vi siete posti questa domanda allora è arrivato il momento di tranquillizzarvi. Come funziona il servizio clienti di Booking.com? Per rispondere alle domande più frequenti su prenotazioni e cancellazioni c’è un’apposita sezione di FAQ, che potrete consultare in qualsiasi momento.

Se invece avete la necessità di risolvere una problematica più specifica potrete mandare una mail dall’apposito format oppure telefonare. Il servizio clienti telefonico in italiano è attivo 24 ore su 24, con un numero dedicato per le chiamate dall’Italia e uno per le richieste provenienti dall’Estero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*Accetto il trattamento dei dati (obbligatorio)