Assicurazione viaggio USA: quanto costa e quale scegliere.

Partire per un viaggio negli Stati Uniti senza un’adeguata assicurazione sarebbe una scelta quantomai sconsiderata. I viaggiatori più esperiti lo sanno quanto sia importante tutelarsi per qualsiasi evenienza possa capitare, specie in un paese come questo, dove le cure mediche sono assai costose. Esistono davvero moltissime compagnie assicurative che propongono polizze di questo tipo e cercare di orientarsi tra così tante opzioni può creare confusione. In questa guida andremo quindi a vedere quali variabili prendere in considerazione per scegliere la giusta assicurazione di viaggio per gli USA.

Perché è tanto importante stipulare un’assicurazione per un viaggio negli Stati Uniti? E quanto costa? Il sistema sanitario americano è totalmente differente rispetto a quello italiano, che è pubblico e prevede cure universali per chiunque. Negli Stati Uniti, nonostante la recente riforma del 2010 voluta da Obama che ha ampliato notevolmente il numero di cittadini americani con assicurazione medica, il sistema sanitario rimane tutt’oggi privatizzato e assai costoso.

Senza entrare in dettagli specifici che potrebbero persino annoiare il lettore, vi basti pensare che anche per una banale ricetta medica vi vedrete recapitare una fattura a tre cifre. Un’assicurazione è quindi praticamente obbligatoria. Anche perché, chi mai vorrebbe partire per le vacanze con questo genere di preoccupazione?

Ma quanto costa un’assicurazione di viaggio per gli USA? E come fare per scegliere quella che più soddisfa le nostre esigenze? In linea generale, occorre tenere presente alcuni fattori.

Assicurazione viaggio negli USA: quanto costa e quale scegliere.

Spese mediche

Il primo, imprescindibile, fattore che dovrete valutare prima di stipulare la vostra assicurazione di viaggio per gli USA sono le spese mediche. Una buona polizza avrà un tetto massimo di rimborso molto alto, meglio se illimitato, a dirla tutta. Ma cosa si deve intendere per copertura di spese mediche?

  • Tutte le spese mediche urgenti

  • Assistenza per ricovero ospedaliero

  • Spese di rimpatrio

  • Spese per il prolungamento del soggiorno per cause mediche

  • Consulenza medica telefonica

  • Eventuale interprete telefonico

  • Invio di medicinali urgenti

  • Invio di personale medico dall’Italia

Verificate che la compagnia di assicurazioni intervenga in modo diretto, quindi non a rimborso. Questo è fondamentale per non dover anticipare alcuna somma in caso di emergenza. Infine, controllate la franchigia. Tutte le polizze prevedono quasi sempre una franchigia, ovvero una somma che in ogni caso il viaggiatore dovrà sborsare. Fate un raffronto anche su questo per capire quale assicurazione scegliere. Di solito è comunque prevista l’opzione di annullamento franchigia, con una piccola somma in più.

Infine, sempre nell’ambito delle spese mediche, cercate un’assicurazione viaggio per gli USA che preveda anche un indennizzo per gli infortuni. Anche questo è un fattore da prendere in considerazione per scegliere la polizza giusta.

assicurazione usa quale scegliere

I massimali per le spese mediche dovranno essere molto elevati, meglio se illimitati

Responsabilità civile

Nel momento in cui si deve scegliere un’assicurazione di viaggio per gli Stati Uniti, la valutazione delle coperture per le spese mediche è il punto da cui partire, l’essenziale e, volendo, potreste pure limitarvi a questo. Cosa che però io non consiglio. Una vacanza può dirsi tale solo se veramente non si lascia nulla al caso. La responsabilità civile verso terzi è un altro fattore che nella polizza dovrebbe essere presente.

Non mi riferisco ai danni provocati da incidenti stradali, quella è una copertura che deve essere inclusa nel noleggio auto. Si può arrecare un danno materiale anche in modo diverso e più semplice, come ad esempio rompere un tavolino di cristallo perché ci sfugge di mano un oggetto pesante! Oppure ancora, si può urtare contro qualcuno semplicemente mentre si cammina e fargli male! Quindi controllate che nella polizza sia compresa anche questa copertura!

Ritardo/Smarrimento bagaglio

Passiamo ora a questioni meno gravose ma comunque piuttosto importanti. La sottoscritta lo sa bene quanto possa essere disagevole non trovare il proprio bagaglio una volta arrivati a destinazione! Non mi è successo negli Stati Uniti ma in Canada, ma diciamo che la situazione è la stessa. Fortunatamente prima della partenza avevo sottoscritto una polizza anche per questa evenienza. Questo è il mio post su cosa fare per ottenere un risarcimento in caso di baglio smarrito.

In questa sede mi limito a dire che per stare tranquilli anche su questo aspetto, la vostra assicurazione di viaggio per gli USA dovrà includere anche una copertura di questo tipo. Normalmente i risarcimenti variano a seconda del ritardo nella consegna o se il bagaglio viene definitivamente smarrito, ma solo se ciò accade nel volo di andata.

Qualora vi trovaste in questa situazione, ricordate di fare subito denuncia al desk per bagagli smarriti e fatevi dare una copia del PIR (il documento che dovrete compilare in loco), indispensabile per avere un rimborso da parte della compagnia assicurativa.

bagaglio smarrito cosa fare risarcimento

Una buona polizza coprirà le spese sostenute in caso di smarrimento bagaglio o ritardo nella consegna

Per completezza di informazioni, sottolineo che normalmente le compagnie di assicurazioni prevedono un risarcimento solo per i generi di prima necessità, quali vestiti e prodotti per l’igiene personale. Eventuali oggetti di valore, pc portatili, tablet e smartphone possono essere assicurati con un premio aggiuntivo.

Annullamento

Un ulteriore consiglio che vorrei darvi è quello di non partire per il vostro viaggio negli Stati Uniti senza un’assicurazione che copra le spese in caso di annullamento. Un viaggio negli USA risulta quasi sempre molto costoso, se si considerano voli ed eventuali prenotazioni non rimborsabili con poco preavviso. Una copertura di questo tipo garantisce il rimborso delle spese sostenute qualora non possiate più partire per motivi di salute, vostri o di un prossimo familiare.

Prestate molta attenzione alle clausole però. Normalmente questa copertura non è valida in caso di patologie preesistenti o in gravidanze già in corso al momento della stipula della polizza.

Per questo genere di copertura informatevi con anticipo perché molte compagnie (non tutte) richiedono che la polizza venga acquistata entro 48 ore dalla prenotazione dei voli, al fine di garantire l’assicurazione per annullamento.

Assicurazione viaggio USA: quanto costa

Veniamo ora all’aspetto prettamente economico: quanto costa un’assicurazione viaggio per gli Stati Uniti? Ovviamente non esiste una risposta univoca. I prezzi delle polizze variano innanzitutto da una compagnia all’atra. In secondo luogo, ogni compagnia propone solitamente versioni diverse, sia per i massimali di rimborso previsti che per le coperture incluse.

A grandi linee per 7 giorni di copertura si va dai 36 ai 65€ a persona. Spesso vengono riservati sconti per i bambini e le famiglie. Visto che stiamo parlando di assicurazioni viaggi specifiche per gli Stati Uniti, io vi consiglierei di non andare troppo al risparmio. Cercate un prodotto completo e che preveda massimali illimitati, considerato l’altissimo costo delle spese sanitare negli USA.