Eta Canada: costo, durata, come richiederla

Se state pensando di organizzare un viaggio in Canada, una delle cose più importanti che dovete sapere è che vi servirà un’autorizzazione elettronica di viaggio. I cittadini italiani che desiderano recarsi in Canada per una vacanza, e quindi per un periodo di tempo limitato, non hanno bisogno di richiedere un visto, sarà sufficiente, appunto, una più semplice, sebbene obbligatoria, autorizzazione di viaggio elettronica. Parliamo dell’ETA. Come funziona? Quanto costo? Qual è la sua durata? E soprattutto, come richiederla? A tutte queste domande darò risposta in questa semplicissima guida alla domanda per l’autorizzazione ETA per viaggiare in Canada.

Come funziona l’ETA per viaggiare in Canada

ETA Canada: come funziona

passaporto

L’autorizzazione eTA serve ai cittadini italiani che intendono arrivare in Canada per via aerea

L’ETA è un’autorizzazione di viaggio che consente ai cittadini di determinati paesi di visitare il Canada unicamente per scopi turistici e per periodi limitati di tempo. Il suo funzionamento è molto simile a quello della forse più nota ESTA, ovvero l’autorizzazione di viaggio per gli Stati Uniti. L’ETA, rispetto alla sua vicina di casa, è leggermente più generosa.

L’autorizzazione ETA (Electronic Travel Authorization) è obbligatoria per i cittadini italiani che intendono arrivare in Canada per via aerea, anche se si tratta solo di uno scalo per poi raggiungere una seconda destinazione. L’ETA non è invece necessaria qualora si arrivi in Canada via terra o via mare (anche con una nave da crociera).

I requisiti necessari un viaggiatore italiano al fine di ottenere tale autorizzazione sono: passaporto in corso di validità, permanenza in Canada non superiore ai sei mesi, viaggio a scopo prettamente turistico. È fatto quindi divieto l’esercizio di una qualsiasi attività professionale retribuita oltre che di studio. Per questo genere di scopi è necessaria la richiesta di un visto.

L’approvazione della domanda non garantisce comunque l’effettiva ammissione nel paese, la quale è unicamente a discrezione del personale addetto al controllo immigrazione, che avrà facoltà di effettuare ulteriori controlli in aeroporto. È necessario possedere un biglietto di ritorno, da esibire eventualmente ai controlli.

L’ETA ha validità 5 anni dal momento in cui viene approvata, oppure fino alla scadenza del passaporto, se questa sopraggiunge prima.

Quanto costa e come richiederla

L’ETA per il Canada ha un costo di 7 dollari canadesi per richiedente (è possibile effettuare una richiesta alla volta, anche se siete un gruppo o famiglia) e si può richiedere unicamente online, sul sito ufficiale. Attenzione, esistono diverse agenzie, sempre online, che si propongono come intermediari per la compilazione della domanda in cambio però di commissioni assai più elevate, anche 50€ a persona.

È necessario possedere una carta di credito o di debito per effettuare il pagamento e un indirizzo di posta elettronica per la ricezione dell’autorizzazione stessa. Non serve stampare l’esito: l’ETA sarà collegata automaticamente al vostro passaporto, le autorità la troveranno immediatamente.

aumentare visite blog

L’autorizzazione eTA si richiede online, sul sito ufficiale

Domande nel modulo di richiesta

Compilare online il modulo di richiesta per l’ETA non è affatto difficile. Occorre prestare solo un po’ di attenzione perché i dati inseriti devono essere completi e corretti, pena la negazione dell’autorizzazione. Vediamo quindi quali sono le domande che vengono poste nel modello di richiesta.

È possibile compilare la richiesta per qualcun altro, ad esempio per un figlio minore. Questa cosa va specificata all’inizio della richiesta. Subito dopo vengono richiesti i dettagli del passaporto.

Le domande successive riguardano invece l’impiego: professione, datore di lavoro, azienda, indirizzo. Queste domande che a prima vista possono sembrare invadenti servono in verità per dimostrare il vostro legame con il paese di origine, a conferma che il vostro viaggio in Canada sia esclusivamente per fini turistici.

Questo ovviamente non significa che un disoccupato non possa andare in vacanza in Canada. Diciamo che un lavoratore con un impiego fisso e dimostrabile in Italia avrà meno probabilità di essere sottoposto a un colloquio dettagliato al controllo immigrazione.

Viene poi richiesto di inserire i dati di contatto. Subito dopo, vi sono alcune domande riguardo il vostro programma di viaggio in Canada. Non è obbligatorio aver già pianificato tutto prima di effettuare la richiesta ETA, infatti potrete anche rispondere che ancora non sapete quando vi recherete nel paese. Diversamente, ad esempio se avete già acquistato i biglietti aerei, potrete indicare la data di arrivo e l’orario di partenza del vostro volo.

Le ultime domande sono le più sensibili e riguardano eventuali reati e malattie. Condizione necessaria per ottenere l’autorizzazione ETA è quella di rispondere NO a tutti i quesiti. Ovviamente dovrete rispondere in maniera sincera.

La compilazione del modulo a questo punto è terminata. Dovrete semplicemente confermare i dati e pagare con la carta di credito. La risposta vi arriverà via mail, solitamente nel giro di pochi minuti.