Fish and chips: ricetta facile con pastella alla birra

Ultimo aggiornamento

La ricetta del Fish and Chips subisce diverse varianti a seconda del paese in cui viene preparato. Si tratta di una pietanza tipica dei paesi anglosassoni,

che fu inventa però in Gran Bretagna, come piatto povero ed economico. Il Fish and Chips viene abbondantemente consumato anche in Irlanda, Canada, Australia e Stati Uniti ed è una delle preparazioni più buone che io abbia assaggiato in viaggio (e ne ho mangiato parecchio, essendo stata in tutte queste nazioni!). 

In questo mio blog post vi propongo quindi la ricetta del Fish and Chips, nella versione canadese, che è quella che io preferisco. Il procedimento è semplice e il risultato sarà strepitoso! Io l’ho preparato varie volte e dopo un paio di tentativi non propriamente soddifacenti, questa ricetta è ormai collaudata.

Ricetta Fish and Chips

Il piatto

La ricetta originale del Fish and Chips nasce nel Regno Unito nel XVIII secolo. Divenne subito il piatto tipico della classe operaia, complice una veloce espansione sia della rete ferroviaria che dell’attività di pesca. Il Fish and Chips non è altro che pesce impanato e fritto, accompagnato da patatine, sempre fritte. Il primo, vero, antesignano dello street food, dato che veniva incartato nella carta di giornale e consegnato direttamente nelle mani del cliente ancora fumante.

Con il passare degli anni, dalla semplice farina si passò alla pastella, che conferisce al pesce un aspetto più consistente e una croccantezza maggiore. Il Fish and Chips è oggi un piatto tradizionale di tutti i paesi anglosassoni, che subisce varianti sia per il pesce che viene impiegato, sia per il tipo di pastella, ma anche per la tipologia di contorno.

La ricetta canadese, che qui vorrei proporre, si caratterizza per la presenza di birra nella pastella (ingrediente assai diffuso anche in Inghilterra e Irlanda a dire il vero) e per il contorno di insalata di cavolo. In Canada si usa spesso anche il salmone invece che il più classico merluzzo.

Seguendo i miei consigli dovreste ottenere un fish and chips morbido e succulento all’interno e croccantissimo all’esterno.

canada cosa mangiare

In Canada, il fish and chips viene sempre accompagnato dall’insalata di cavolo cappuccio

Ingredienti

Le dosi per questa ricetta di Fish and Chips le consiglio per due persone piuttosto affamate

  • 400 grammi di filetto di merluzzo fresco (va bene anche quello surgelato ma dovrete scongelarlo completamente), o in alternativa di filetto di salmone (se usate il trancio, tagliatelo a metà per ricavarne due strisce)

  • 60 grammi di farina 00

  • 50 grammi di farina di riso

  • 60 ml di acqua frizzante

  • 80 ml di birra tipo IPA o lager

  • mezzo cucchiaino di lievito istantaneo (io uso anche quello per i dolci, la quantità è minima e non si sente il sapore vaniliato)

  • 2 grosse patate (o in alternativa patatine surgelate)

  • olio di arachidi

  • salsa tartara a piacere per accompagnare

Per l’insalata di cavolo cappuccio (da preparare almeno un’ora prima):

  • 100 grammi di cavolo cappuccio bianco o viola (o un mix dei due che sarebbe la cosa migliore)

  • mezza carota

  • un cucchiaio di maionese

  • un cucchiaino raso di zucchero

  • un cucchiaino di succo di limone

  • sale e pepe

fish and chips contorno

L’insalata di cavolo cappuccio va lasciata riposare in frigorifero per almeno un’ora

Procedimento

  1. Cominciamo dalla preparazione dell’insalata di cavolo, che dovrà riposare in frigorifero per almeno un’ora prima di essere servita. Il procedimento è semplicissimo: affettate finemente il cavolo, tritate la carota, condite con maionese, zucchero, limone, sale e pepe.

  2. Se usate le patate “fresche”, dovrete tagliarle a spicchi sottili e lasciarle a mollo in acqua per almeno mezz’ora (per facilitare la perdita di amido). Dopodichè le patate andranno sciacquate e asciugate perfettamente (l’ideale sarebbe di raffreddarle in congelatore per almeno mezz’ora). Friggete in olio ben caldo finchè non saranno dorate.

  3. Preparate la pastella. Per un’ottima riuscita del vostro fish and chips questa dovrà essere preparata subito prima della frittura, con acqua e birra possibilmente fredde di frigorifero. Mescolate le due farine con il lievito, unite poi i liquidi e mescolate bene con una frusta a mano, al fine di togliere tutti i grumi. La pastella dovrà risultare densa e viscosa.

  4. Infarinate leggermente i filetti di pesce e immergeteli completamente nella pastella. Friggete in olio ben caldo a fuoco medio. La pastella dovrà gonfiarsi e dorarsi, per riultare poi perfettamente croccante. Scolate e poggiate su carta assorbente. Il fish and chips dovrà essere consumato caldissimo, meglio ancora se accompagnato da un’ottima IPA.

patate

Le patate andrebbero lasciate in ammollo per almeno 30 minuti prima di essere fritte

Consigli per la preparazione

L’olio di arachidi è il migliore per preparare il fish and chips perchè, rispetto all’olio di oliva, ha un sapore molto più delicato che non andrà ad alterare quello del pesce, mantenendo comunque un punto di fumo piuttosto elevato.

Il tipo di birra da aggiungere alla pastella è piuttosto indifferente. Io consiglio la IPA perchè, oltre ad essere molto usata in Canada, ha un retrogusto fruttato e amarognolo perfetto per il pesce. Ma va bene anche una lager o una bianca. L’importante è che sia fredda e frizzante.

Preparare patatine fritte perfette non è semplicissimo e richiede molto tempo. L’ideale sarebbe lasciarle in amollo un’ora, asciugarle e farle raffreddare completamente. Io uso quasi sempre le patatine fritte congelate.

La scelta del pesce è soggettiva. In Canada (così come in Inghilterra) il pesce più usato per la ricetta del fish and chips è il merluzzo, che oltretutto è molto semplice da reperire anche in Italia. Io uso quasi sempre quello surgelato che è già tagliato in filetti di dimensioni perfette per la realizzazione del piatto. In Canada usano molto anche il salmone e l’halibut, un pesce che però qui è difficile da trovare ed è molto costoso.