Barcellona: 15 cose da fare e vedere gratis

Come in tutte le grandi città, anche a Barcellona ci sono tante cose da fare e vedere gratuitamente, senza pagare per forza un biglietto di ingresso.

Barcellona è conosciuta nel mondo per la sua movida, per l’arte, l’architettura modernista e per la buona cucina in stile mediterraneo. Ma anche per essere una città relativamente economica da visitare. La maggior parte dei luoghi di interesse turistico e dei monumenti è a pagamento, questo è vero, ma con un po’ di furbizia è possibile godere della città anche gratuitamente.

In questa guida vi propongo 15 cose da fare e vedere gratis a Barcellona.

Potrebbero interessarvi anche: Cosa vedere a Barcellona, Curiosità su Barcellona, Dove dormire a Barcellona, Dove mangiare a Barcellona spendendo poco

Cosa fare e vedere gratis a Barcellona

Il mare della Barceloneta

La prima cosa da fare a Barcellona, senza spendere una lira, è quella di andare al mare! La Barceloneta è uno dei quartieri più colorati e vivaci della città, il quale ospita la famosissima spiaggia.

L’accesso al litorale di Barcellona è gratuito. Si può passeggiare sul bagnasciuga o sul lungomare, oppure, nei mesi più caldi, sdraiarsi al sole con il proprio asciugamano in totale libertà. Vi sono anche le docce per darsi una rinfrescata.

La Barceloneta è famosa per i Chiringuitos, i chioschi, dove potrete gustare (ovviamente non gratis!) un bicchiere di fresca sangria e tapas per tutti i gusti.

barceloneta
La Barceloneta

Il Parc Guell (fuori orario)

Il Parc Guell, capolavoro architettonico del geniale Gaudì, è uno dei luoghi di Barcellona che preferisco. Lo sapevate che si può visitare (anche) gratis?

Dal 2013 l’accesso al parco è a pagamento, ma solo entro determinati orari. Arrivando dopo l’orario di chiusura, si può accedere gratuitamente. In estate questo accade dopo le 21:30, in inverno dalle 18:15 in poi, nelle stagioni intermedie a partire dalle 20:30.

Per maggiori informazioni, questa è la mia guida al Parc Guell di Barcellona.

parc guell barcellona

La Cattedrale di Barcellona

La Cattedrale di Barcellona, il cui nome completo è Cattedrale della Santa Croce e Sant’Eulalia, è una delle meraviglie artistiche da vedere assolutamente in città. La buona notizia è che l’ingresso è gratuito, anche se non per tutto il giorno.

La Cattedrale, situata nel cuore del Barrio Gotico, è aperta dal lunedì al venerdì dalle 8:00 alle 19:30. L’ingresso è a pagamento solamente dalle 13:00 alle 17:30. Il sabato e la domenica l’orario di accesso è prolungato sino alle 20:00 e si può entrare gratuitamente fino alle 17:00.

È possibile visitare gratuitamente l’interno della Cattedrale e il chiostro.

Il mercato della Boqueria

Sembra incredibile che uno dei luoghi di maggior interesse di Barcellona sia gratuito, eppure è così! Il mercato della Boqueria si trova lungo Las Ramblas ed è il mercato coperto più famoso della città.

Si può andare alla Boqueria anche solo per ammirare gli spettacolari colori della frutta esposta con precisione millimetrica, o per sentire il profumo dei tanti prodotti locali. L’ingresso alla Boqueria è gratuito, da sempre.

Il mio consiglio però è di acquistare almeno uno dei tanti deliziosi succhi di frutta fresca, ad un prezzo massimo di 2€. Ecco la mia guida al mercato della Boqueria.

barcellona mercato boqueria
Frutta in esposizione al mercato della Boqueria

L’arte di Gaudì

Che Barcellona sia un museo a cielo aperto non è una novità. La città è letteralmente costellata di opere di Antoni Gaudì, il geniale architetto che ha reso il capoluogo catalano un luogo unico al mondo. La maggior parte delle sue opere si visitano all’interno pagando un biglietto di ingresso, questo è vero.

Eppure, una delle tante cose da fare gratis a Barcellona è proprio ammirare l’arte di Gaudì, dall’esterno. Ad esempio, Casa Milà e Casa Battlò si possono osservare comodamente da Passeig de Gracia, le loro originalissime facciate esterne sono visibili gratuitamente. Lo stesso dicasi per la Sagrada Familia, la grande opera incompiuta di Gaudì, monumento più visitato di tutta la Spagna.

La Sagrada Familia è forse ancor più sorprendente se ammirata dall’esterno, anche da distanza ravvicinata. E, soprattutto, è gratis!

sagrada familia barcellona
La Sagrada Familia si può vedere dall’esterno, gratuitamente

La collina del Montjuic

Il Montjuic è la grande collina di Barcellona. Vi si accede dalla scalinata in Piazza di Spagna ed offre passeggiate rilassanti oltre che una vista meravigliosa sulla città. In estate è anche il luogo perfetto per trovare un po’ di refrigerio.

L’accesso è gratuito. Se risalite la collina interamente a piedi non dovrete sborsare nemmeno un Euro, se invece volete fare un pezzo in bus o con la funicolare, dovrete chiaramente acquistare il biglietto.

Restano a pagamento l’ingresso al giardino botanico e al Castello.

barcellona vista dall'alto
Vista sul Montjuic

Il Parco della Ciutadella

Il Parco della Ciutadella è l’area verde più grande di Barcellona. Il posto ideale per trascorrere qualche ora al fresco durante l’estate (basta sedersi all’ombra dei tanti alberi secolari), o per una passeggiata lontano dal caos metropolitano. L’ingresso al parco è gratuito.

All’interno dell’area, si trova la grande cascata monumentale (al cui progetto partecipò anche un giovanissimo Gaudì) realizzata con il famoso motivo “Nacimiento de Venus”. Un’altra meraviglia artistica di Barcellona da vedere gratuitamente!

Arco di trionfo di Barcellona

A poca distanza dal parco della Ciutadella si trova l’Arco di Trionfo di Barcellona, costruito, insieme al viale antistante, per celebrare l’esposizione universale del 1888. Gli appassionati sportivi lo ricordano forse come punto di passaggio per la maratona cittadina.

La struttura è realizzata in mattoni e maioliche e decorata, nella parte superiore, da pregevoli sculture.

L’Arco di Trionfo si può raggiungere con una breve passeggiata dal quartiere gotico (circa un chilometro) o con la linea rossa della metro. Si può ammirare, ovviamente, gratuitamente.

Le fontane magiche

Le fontane magiche si trovano in Piazza di Spagna, a ridosso della scalinata che conduce al Montjuic. Sono uno degli spettacoli più belli da vedere a Barcellona e sono gratuite!

Lo spettacolo prevede una straordinaria danza acquatica, supportata da un gioco di colori luminosi e, ovviamente, musica. Questa meraviglia è visibile con il buio, dunque l’orario varia a seconda della stagione.

Le fontane magiche di Barcellona chiudono i battenti di norma dall’Epifania fino ai primi di marzo, per la manutenzione annuale.

barcellona capodanno
Le fontane magiche

Passeggiare nel Born

Il Born è uno dei quartieri di Barcellona che preferisco. Le sue piccole vie si snodano tra antichi palazzi (siamo nella parte più vecchia della città), botteghe di artigianato, locali e ristoranti. Questo quartiere è bellissimo anche solo da girare a piedi, ovviamente gratuitamente.

Andate a vedere il Mercat del Born (che attenzione non è un mercato) per farvi un’idea di com’era Barcellona prima della Guerra di Secessione Spegnola.

Nel Born trova sede Santa Maria del Mar, una delle chiese più interessanti di Barcellona, da vedere anch’essa gratuitamente.

Santa Maria del Mar

Straordinario esempio di stile gotico catalano, la Basilica di Santa Maria del Mar è, dopo la Cattedrale, la chiesa più famosa di Barcellona. La costruzione della Basilica risale al 1329 (come per altro inciso sulla porta di ingresso), i lavori terminarono 54 anni dopo.

La Chiesa è accessibile dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 20:30, mentre la domenica è aperta dalle 10:00 alle 20:00. L’ingresso è a pagamento solamente dalle 13:00 alle 17:00. Se vi organizzate per visitarla nel resto della giornata non pagherete nulla.

Musei di Barcellona gratuiti

I musei di Barcellona sono davvero moltissimi. Alcuni sono celebri a livello internazionale, mentre altri rimangono ancora sconosciuti ai più. Quello che forse non tutti sanno è che la stragrande maggioranza è visitabile anche gratuitamente. Basta avere la fortuna di capitare in città a ridosso del giorno prestabilito per l’ingresso libero.

Vi faccio qualche esempio. Il Museo Picasso è gratuito la prima domenica di ogni mese, dalle 9:00 alle 19:00, ma la visita va prenotata online in anticipo. Una seconda finestra gratuita è il giovedì dalle 18:00 21:30.

Il Castello del Montjuic è visitabile gratuitamente la prima domenica di ogni mese per tutto il giorno. Le altre domeniche dalle 15:00 alle 20:00. Il Giardino Botanico, sempre sulla collina del Montjuic, prevede l’ingresso libero la prima domenica di ogni mese e tutte le domeniche a partire dalle 15:00.

L’imperdibile Museo nazionale d’Arte della Catalogna (MNAC) non prevede costi d’ingresso la prima domenica di ogni mese e il sabato, dopo le tre del pomeriggio.

Mercato di Sant Antoni

Molto meno famoso della Boqueria, il Mercato di Sant Antoni è in verità il mercato coperto più grande di Barcellona. Si trova nel quartiere Sant Antoni e copre una superficie di 15.000 metri quadri. A differenza della Boqueria, qui si trovano anche abbigliamento (in larga misura capi artigianali) e tessuti.

Anche qui si trovano alcuni tapas bar per un veloce, ma gustoso spuntino.

La domenica il Mercato di Sant Antoni ospita una ricca esposizione di libri, dischi videogiochi e fumetti di seconda mano. Si possono fare affari davvero straordinari!

L’ingresso al mercato è gratuito.

Passeig de Gracia

Passeig de Gracia è la via dello shopping di Barcellona. Diversamente dai quartieri del centro, dove si trovano più che altro negozi di artigianato e di souvenir, Passeig de Gracia ospita le grandi catene internazioni e le firme del lusso. Non troverete nulla di gratuito in questi negozi, questo è ovvio, ma guardare le vetrine non costa nulla!

Non solo negozi, Passeig de Gracia è anche un concentrato di modernismo catalano, da ammirare senza spendere un soldo. Oltre alle già citate Casa Milà e Casa Battlò, su questa via si trova anche Casa Lleò i Morera, opera di Montaner.

Caratteristica peculiare del viale, sono i celebri lampioni in ferro battuto con panchine incorporate, progettate dall’architetto Pere Falqués i Urpì.

pedrera barcellona
La facciata della Pedrera, visibile da Passeig de Gracia

I festival di Barcellona

Barcellona è famosa, tra le varie cose, anche per i numerosi festival che vengono organizzati in città in occasione delle festività locali. In alcuni casi si tratta di vere e proprie parate, o manifestazioni che coinvolgono la collettività intera. E sono, ovviamente, gratuiti!

Vi elenco quelli più famosi.

La parata dei Re Magi la sera del 5 gennaio. Sono loro i veri protagonisti delle festività natalizie di Barcellona!

Il 23 aprile si celebra la festa di San Jordi. In questo giorno speciale è previsto che gli uomini regalino alle donne una rosa, le quali ricambieranno il gesto con un libro. Per questo la città si riempie di bancarelle di fiori e di libri, un vero spettacolo!

Il patrono cittadino si festeggia il 24 settembre, con la festa della Mercé. In questa occasione vengono organizzati centinaia di eventi, in tutta la città.