Mangiare a Barcellona: piatti tipici e ristoranti

Cosa mangiare a Barcellona? La cucina tradizionale catalana è una tra le più variegate che si possano gustare in Europa. I piatti tipici di Barcellona spaziano dalle ricette più caserecce a base di salsicce o pesce, alle portate più elaborate da provare nei ristoranti gourmet. In questa guida ti spiego cosa dovresti assolutamente assaggiare durante una vacanza a Barcellona. Oltre ad alcuni ristoranti che ti consiglio di provare!

Se ti è già capitato di passare sul mio blog, saprai di certo che sono stata a Barcellona ormai moltissime volte. Mia sorella vive lì da ormai molto tempo. Ogni volta che mi trovo da quelle parti non perdo occasione di mangiare fuori, in qualche ristorante o tapas bar. Ma in tanti anni ho imparato anche come mangiano i catalani, e come cucinano in casa loro.

La cucina tradizionale catalana

Cominciamo da una piccola introduzione. Quella catalana è una cucina semplice, ma molto saporita, che rispecchia ovviamente i prodotti del territorio. Per rendertene conto ti basterà fare un giro in uno dei tanti mercati della città (il più conosciuto è quello della Boqueria).

La cosa curiosa è che sulle tavole di Barcellona potrai assaggiare sia piatti tipici a base di pesce, che di carne. I catalani li amano in egual misura.

Piatti tipici di Barcellona

Tapas

Le tapas rappresentano il modo più tradizionale di mangiare nel capoluogo catalano. Le tapas possono essere preparazioni e pietanze di diverso tipo, dalle più semplici e caserecce (ad esempio le acciughe) alle più elaborate e gourmet, magari a base di ingredienti molto ricercati.

Le tapas sono portate piccole, pensate per essere ordinate in quantità, da condividere con il resto dei commensali.

Le tapas offrono la possibilità di assaggiare diverse specialità in un unico pasto. Sebbene non sia propriamente la soluzione più economica per mangiare a Barcellona (perché se ne ordinano sempre tante), resta comunque la più tipica.

Quali sono le tapas migliori da provare a Barcellona?

  • Pan con tomate (pane e pomodoro)
  • Patatas Bravas
  • Escalivadas (cipolle, melanzane, pomodori e peperoni)
  • Jamon
  • Chipirones (una varietà particolare di calamari)
  • Asparagi
  • Habas (fave con jamon o salame)
  • Navajas (cannolicchi)
  • Acciughe
  • Pesce fritto
parc guell barcellona

Visitare Barcellona

Stai pensando ad un viaggio nel capoluogo catalano ma non sai cosa vedere e come organizzare il soggiorno? Leggi la mia guida su cosa vedere a Barcellona, troverai tanti consigli utilissimi!

Patatas Bravas

Benché si tratti di una piatto semplice, è la prima cosa che ordino non appeno metto piede a Barcellona.

Le patatas bravas non sono altro che patate tagliate grossolanamente e saltate in padella, accompagnate da salsa brava, una specie di maionese arricchita con pomodoro e aglio. In alcuni casi la troverete a lato del piatto, in altri le patate saranno letteralmente ricoperte.

Assolutamente da provare, anche solo per accompagnare un bicchiere di birra!

barcellona cosa mangiare piatti tipici
Tapas tipiche di Barcellona, con chorizo, patatas bravas e calamari

Jamon

Un’altra specialità da mangiare a Barcellona è sicuramente il delizioso prosciutto, molto simile al nostro crudo, ma più saporito e normalmente tagliato più spesso. Potrete scegliere tra il serrano e l’iberico, ugualmente gustosi benché il secondo sia più pregiato perché preparato con carni di qualità superiore.

Il budget non è un problema? Prova il Pata Negra, uno dei prosciutti più cari al mondo. Il Jamón serrano o iberico si trova in qualsiasi ristorante e supermercato ed è molto usato nella preparazione di tapas, panini e pinchos. Tra le tante cose da mangiare a Barcellona, questo è proprio un piatto tipico da non perdere.

jamon iberico barcellona
Il jamon iberico è una delle prelibatezze da mangiare a Barcellona

Botifarra con fagioli

Altro piatto tipico di Barcellona che ti consiglio di provare è la Botifarra con fagioli. Una ricetta che viene preparata quasi ovunque. La botifarra è una salsiccia preparata con carne di maiale tritata, piuttosto speziata.

Ne esistono tre varianti tradizionali: quella bianca è realizzata con carni più magre (solitamente pollo), quella arricchita con uova nell’impasto, tipica del periodo di carnevale, quella negra, che contiene sangue di maiale (che io personalmente non ho mai assaggiato).

Questa salsiccia tradizionale di Barcellona viene quasi sempre servita con fagioli in umido.

Chorizo

Il chorizo è un salame tipico in realtà dell’intera penisola iberica, preparato con carne di maiale tagliata in modo grossolano, anziché macinata, come avviene per i nostri salumi italiani.

Il chorizo iberico viene condito solitamente con la paprika, che conferisce un colore molto acceso oltre che naturalmente un sapore piccantino. Puoi mangiare questo salume da solo o in un tradizionale bocadillo (panino).

piatti tipici barcellona calcots
I calcots sono i cipollotti tipici da mangiare a Barcellona

Calçots

Un altro piatto tipico di Barcellona che ti consiglio di mangiare (io ne vado ghiotta) sono i calçots, ovvero i cipollotti. Sembrerà strano forse che una pietanza così povera e semplice possa considerarsi un piatto gourmet, ma la verità è che spesso la bontà sta proprio nelle cose più semplici. I calçots ne sono la dimostrazione.

I cipollotti vengono cotti interi, rigorosamente alla brace, serviti ancora fumanti, accompagnati da una specialissima salsa a base di pomodoro, pane, aglio, peperoncino, mandorle e nocciole. Ovviamente è la salsa a rendere questo piatto unico e delizioso.

Questa ricetta è in verità nata nella località di Valls, in Catalogna, ma si può mangiare in tutta Barcellona.

Anchoas

Le acciughe sono un alimento molto usato nei piatti tipici di Barcellona. Le più pregiate (e quindi anche le più buone) sono quelle del mar del Cantabrico, dalle carni molto più sode e saporite.

Io non sono una grande amante delle acciughe, ma ti garantisco che quelle del Cantabrico sono veramente favolose! Mio padre di solito torna a casa con la valigia piena di scatolette (le compra al Corte Ingles, in Plaça Catalunya).

barcellona cosa mangiare piatti tipici
Le acciughe sono tra i piatti tipici di Barcellona più diffusi

Pinchos

Si tratta in realtà di una specialità nata nei Paesi Baschi, ma ormai adottata su tutto il territorio spagnolo. I Pinchos sono perfetti se ami spizzicare e ti piace l’idea di assaggiare tante specialità diverse.

Si tratta di stuzzichini, preparati con pane e un miliardo di altri ingredienti, tra cui formaggi, acciughe, chorizo, jamon, tortillas e quant’altro suggerisce la fantasia dei ristoratori. Costano normalmente 1€ o poco più e sono perfetti per l’aperitivo.

Io adoro i Pinchos ed ogni volta che vado a Barcellona non perdo occasione per bermi una San Miguel con qualcuna di queste tartine.

barcellona cosa mangiare piatti tipici
Cosa mangiare a Barcellona: i pinchos

Pan con tomate

Non c’è pranzo che si rispetti che non sia accompagnato dal pan con tomate, altro piatto tipico di Barcellona che avrai senz’altro l’occasione di mangiare più e più volte, dato che viene servito praticamente ovunque.

Semplicissimo: pane leggermente tostato, un velo di pomodoro, olio, aglio. Le cose più semplici sono sempre le più buone, da provare assolutamente. Io di solito lo ordino sempre per accompagnare le tapas anche perché a Barcellona non è abitudine servire il classico cestino di pane così come noi lo conosciamo.

Escalivada

Si tratta di peperoni, melanzane, pomodori e cipolle tagliati a listarelle, grigliati e conditi con olio e aglio. Questo piatto è ancora più saporito se accompagnato con le acciughe, di cui abbiamo già parlato.

Crema catalana

Concludo questa lista di piatti tipici di Barcellona con un dessert, l’unico dolce che in effetti inserisco tra i miei consigli. La crema catalana la si può mangiare ormai ovunque a dire il vero, ma quale occasione migliore per provare la ricetta autentica se non durante un viaggio a Barcellona?

Si tratta di un dolce al cucchiaio composto da una morbida crema preparata con latte, uova e zucchero, la cui caratteristica peculiare è la copertura croccante, che si ottiene con una fiammella a gas. È una preparazione semplice ma davvero buonissima. La si può trovare praticamente in ogni ristorante di Barcellona.

Dove mangiare a Barcellona spendendo poco?

Ristoranti di Barcellona: prezzi e orari

Quanto costa mangiare a Barcellona? Il capoluogo catalano non è particolarmente costoso se paragonato ad altre grandi città europee ma molto dipende dal ristorante, dalla zona e, naturalmente, da cosa si ordina

Personalmente sconsiglio le zone più turistiche, come i dintorni de Las Ramblas o il Barrio Gotico. Sul lungomare della Barceloneta vi sono tantissimi ristoranti con vista, sono locali curati e alla moda, perfetti se volete concedervi una cena speciale.

Nei ristoranti di Barcellona che ora ti consiglio, mangerai benissimo e spenderai poco, non più di 20€ a persona.

Per quanto riguarda gli orari, dimentica le tue consuete abitudini. A dire il vero, a Barcellona è possibile mangiare a tutte le ore del giorno, ma i momenti in cui i ristoranti sono particolarmente affollati sono le 14:00 (circa) e dalle 21:00 in poi.

Can Maῆo

Cominciamo veramente da un’istituzione. A tutti quelli che mi chiedono dove mangiare a Barcellona senza spendere uno sproposito do’ sempre la stessa risposta: Ca Maῆo.

Da Can Maῆo si mangia benissimo, principalmente pesce, ma si trova anche altro. Ci sono tante tapas ma anche piatti più abbondanti. La materia prima è di eccellente qualità, le porzioni generose e i prezzi davvero concorrenziali (sebbene negli ultimi anni, complice forse il discreto successo del locale anche tra i turisti, questi siano un po’ aumentati). Consiglio in particolare il pescadito fritto, i calamari e le sardine alla griglia.

Si può pagare solo con i contanti, non hanno il bancomat.

Can Maῆo si trova nel quartiere della Barceloneta a questo indirizzo: Carrer del Baluard, 12. Per arrivarci in metro prendete la linea gialla L4 e scendete alla fermata Barceloneta. Il ristorante si trova a circa 350 metri.

La Bombeta

Sempre nel quartiere della Barceloneta troverete un altro ristorante economico, rustico ma molto caratteristico, dove ho mangiato diverse volte e che mi sento assolutamente di consigliare: La Bombeta. Non è grandissimo, consiglio anche in questo caso di evitare gli orari di punta.

La pietanza da provare assolutamente in questo ristorante sono le “bombas”, crocchette ripiene di carne coperte dalla tipica salsa brava (aglio e pomodoro). Il piatto comprende due crocchette, sono assai sostanziose. Il menù comprende tapas assortite e piatti a base di pesce.

Anche La Bombeta non accetta pagamenti con il bancomat, portate i contanti.

L’indirizzo è: Carrer de la Maquinista 3. Per arrivarci in metro, sempre linea gialla L4, fermata Barceloneta. Attenzione perché hanno un secondo locale più esterno, con vista sul porto, ma l’ambiente è un po’ più formale e i prezzi più elevati. 

barcellona dove mangiare
Alla Bonbeta di Barcellona si mangiano ottime tapas di pesce

La Cova Fumada

Vicino al mercato coperto della Barceloneta si trova un altro ristorante tipico che vi consiglio di provare sopratutto a chi ha un budget contenuto . Si chiama La Cova Fumada ed è sempre una sorta di trattoria, come gli altri due locali di cui già vi ho parlato. Il ristorante è piccolino, con tavoli (anche) da condividere e cucina a vista.

La cucina proposta in questo locale è molto rustica e saporita, a prezzi ancora una volta più che abbordabili. Anche in questo caso il pesce regna sovrano: i piatti tipici che mi sento di consigliare sono polpo, calamari e sardine. Tutto freschissimo. Il vino della casa è piuttosto economico ma non è male.

L’indirizzo della Cova Fumada è: Calle Baluard 56. Valgono le stesse indicazioni date per i due ristoranti precedenti: linea gialla L4, fermata Barceloneta.

La Malandrina

Dopo tanto pesce, ora parliamo di carne. Dove andare per mangiare un’ottima grigliata mista a Barcellona? La Malandrina è un ristorante che mi è molto piaciuto, si trova sempre alla Barceloneta ma ha aperto da poco anche un secondo locale in Calle Blai, nel quartiere Poble Sec.

Ristorante rustico e informale, che propone un’ampia scelta di piatti a base di carne. Il mio consiglio è quello di prendere la grigliata mista, disponibile per un minimo di due persone. In alternativa vi sono piatti singoli (costata, entrecôte, hamburger, pollo, ecc). I prezzi sono anche in questo caso piuttosto onesti.

La Malandrina si trova nella Barceloneta a questo indirizzo: Calle Almirante Cervera 5. Ancora una volta, linea L4 fermata Barceloneta. L’altro locale si trova in Carrer de Blai 56, nel quartiere Poble Sec. In questo caso la fermata della metro più vicina è Poble Sec, linea verde L3.

La Flauta

Situato in zona Universitat, è molto frequentato anche dalla gente del posto. Qui si mangiano tapas di ottima qualità ed è il posto ideale se siete in compagnia, così da poter ordinare tanti piatti diversi per assaggiare il meglio della cucina tradizionale catalana, spendendo poco.

L’ambiente in questo caso è più curato, ma resta comunque un ristorante informale, adatto anche alle famiglie.

Il menù è ampio e variegato, il pesce è ancora una volta il protagonista, ma troverete anche tante proposte a base di carne. Io ho mangiato qui più di una volta, ordinando sempre piatti diversi. Le mie preferite rimangono le seppie alla griglia, ma anche il baccalà è davvero strepitoso. Provate anche la crema catalana perché merita.

L’indirizzo de La Flauta è il seguente: Carrer d’Aribau 23. La fermata della metro più vicina è quella di Passeig de Gracia, linea verde L3.

La Tizia BCN

In questa mia lista di ristoranti a Barcellona inserisco anche una proposta insolita, che personalmente amo moltissimo. La Tizia è un locale situato in Carrer de Blai, nel quartiere Poble Sec (già citato come sede de La Malandrina), una via assai vivace, ricca di locali per l’aperitivo e ristoranti.

La Tizia non è un vero e proprio ristorante ma si può mangiare a volontà a suon di Pinchos.

Qualche esempio? Salame e prosciutto iberico, acciughe del Mar del Cantabrico, crocchette di patate, prosciutto o pesce (provate quella al polpo, qui è davvero eccezionale), formaggi (la versione con il camembert fritto è strepitosa), tortillas, salmone, calamari e molto altro ancora. Da un po’ di tempo a questa parte vi sono persino le versioni dolci, che sono veri e propri dessert in monoporzione.

L’indirizzo è Carrer de Blai 31. Linea verde L3, fermata Poble Sec.

Wok Dao

Se ti piacciono i ristoranti di stampo orientale (ma non solo) ti suggerisco il Wok Dao, nel quartiere Sant Antoni. Mi piace perché offre tantissima scelta e il pesce è freschissimo.

Si tratta di un ristorante a buffet con formula all you can eat. La scelta è davvero molto ampia. Vi sono specialità orientali (il sushi è squisito) ma anche tanti piatti spagnoli, sia a base di carne che di pesce. La paella è sempre presente ed è anche piuttosto buona.

La particolarità è che c’è un enorme bancone con pesce crudo da scegliere e farsi cucinare al momento dai cuochi del ristorante.

Nel fine settimana costa 20€ a persona bevande escluse, un po’ meno a pranzo. Il rapporto qualità prezzo però è ottimo! 

L’indirizzo del Wok Dao è il seguente: Carrer de Villarroel 1. La fermata della metro più vicina è Sant Antoni, linea viola L2.

28 commenti su “Mangiare a Barcellona: piatti tipici e ristoranti”

  1. ladiesarebaking

    Pinchos e patatas bravas li adoro! Li ho fatto per la prima volta a san Silvestro per un capodanno a tema! A Barcellona ho mangiato anche dei buonissimi churros annegati nella cioccolata calda 🔝🔝🔝😍

  2. In effetti la cucina spagnola è una di quelle che più mi sono piaciute in viaggio. Quanto è buono il jamón??? Qualche mese fa un’amica che vive in Spagna me ne ha portato un po’ sottovuoto, comprato direttamente alla Boqueria: volevo mettermi a piangere dalla gioia 🙂

  3. Sono stata a Barcellona anni fa, ma all’epoca ero ancora ignorante come una zappa e non avevo l’abitudine di informarmi per benino prima di partire, soprattutto sui piatti locali. Finché non ho letto il tuo post ho avuto il dubbio sul reale significato di “tapas”, giuro. Avevo intuito che si trattasse solo di piatti in dimensione ridotta, ma non ne ero così certa.
    E, sempre rimanendo sul tema “genia che va a Barcellona senza sapere un ciufolo”, io alla Boqueria ci sono stata proprio leggendo su TripAdvisor della frutta a 1 euro che andava trooooppo di moda a Barcellona. Mi sono presa un succo di frutta, o una cosa simile, scegliendo il gusto cocco. Acqua, in pratica. Si può essere più cretini?

    Mi salvo il post, dovessi mai tornare a Barcellona per rimediare ai danni fatti…

  4. Mmmhhh vista l’ora ho sbavato davanti al pc 😉 a parte le Anchoas e la Escalivada le ho provate tutte!!! Sono stata a Barcellona, Madrid, Siviglia, Mallorca e Fuerteventura…ho un debole per la Spagna. E in ogni viaggio ho sempre assaggiato tutto quello che potevo. Che bello il mercado della Boqueria!!! Le patatas bravas le abbiamo anche rifatte io e mio marito appena rientrati da Madrid…eravamo in astinenza ahahah!!! Ottimo post 😉

      1. Anche le nostre non erano ai livelli spagnoli eh ma dopo vari tentativi siamo riusciti ad ottenere un buon risultato … non so se però le nostre papille gustative si siano autoconvinte 😉

  5. Mamma che fame! Anche a me piace molto l’aspetto culinario dei viaggi! Adoro scoprire nuovi sapori!
    Quasi quasi organizzo una cenetta spagnola bel week end!
    Daniela

  6. Credo che non ci sia una tra queste 10 cose che scarterei! 🙂 sai cosa mi erano piaciuti tanto in spagna??? Però non so se sono esattamente nel giusto a citarli…magari sono fuori tema comunque provo lo stesso: i churros!!! Mamma mia che buoni ! Comunque adoro le tapas perché ,come hai scritto tu, mi piace lo stile di mangiare tante cose diverse in piccole dosi e poter assaggiare un po di tutto! Che bontà!

  7. Ho vissuto per 8 mesi in Spagna e questo articolo mi ricorda un sacco di momenti di quel periodo. Barcellona è sempre stata nel mio cuore e, nonostante l’abbia visitata miliardi di volte, non mi stanca mai. Le patatas bravas erano in cima alla mia classifica personale. Aggiungo anche i “churros con chocolate” e le “palomitas”. Ricordo una catena di negozi chiamata “El Rincòn” che vendeva tutta la frutta secca, il pane e un sacco di pop corn a gusti diversi. Nostalgia!

  8. Pingback: I migliori piatti tipici che ho assaggiato in viaggio – the DAZ box

  9. Pingback: Barcellona: guida al Parc Guell di Gaudi – the DAZ box

  10. Pingback: 10 cose da mangiare a Barcellona – Riccardo Franchini. Godete

  11. Pingback: Dove andare in vacanza a dicembre : 5 destinazioni top per un week end. – the DAZ box

  12. Pingback: Le 10 tapas più buone da mangiare a Barcellona – the DAZ box

  13. Pingback: Cosa fare a Barcellona se piove: le mie attività preferite al coperto. – the DAZ box

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *