Cosa vedere a Koh Tao: le spiagge.

Ultimo aggiornamento

Koh Tao è la più piccola delle isole del Golfo di Thailandia e, almeno per ora, la più tranquilla e meno turistica. Koh Tao è una piccola perla, dalle acque color smeraldo e vegetazione lussureggiante, il paradiso per gli amanti delle immersioni. Cosa vedere a Koh Tao? Quando andare? Come organizzare un viaggio in questa piccola isola? In questa guida andrò a raccontarvi la mia bellissima esperienza di viaggio, per aiutarvi ad organizzare anche il vostro!

Ecco dunque cosa vedere e come visitare le meravigliose spiagge di Koh Tao!

Cosa vedere a Koh Tao

Sono stata a Koh Tao nel mese di agosto, nel contesto di un itinerario di viaggio in Thailandia più ampio, durato poco meno di tre settimane. A Koh Tao mi sono fermata sei giorni. Buona parte di ciò che mi aspettavo di trovare in Thailandia l’ho trovato qui, concentrato in soli 21 chilometri quadrati. A Koh Tao si viene principalmente per le meravigliose spiagge, per la natura lussureggiante ed incontaminata e per fare snorkeling o immersioni.

Le spiagge di Koh Tao sono senz’altro tre le attrattive principali dell’isola. Non sono molte in realtà, ma considerate le dimensioni ridotte della zona avrete comunque la possibilità di spostarvi, volendo, anche ogni giorno. Alcune spiagge sono raggiungibile facilmente, altre invece richiedono un po’ più di impegno, come una bella scarpinata o lo spostamento in barca. Quello che è certo è che nessuna delle spiagge di Koh Tao vi deluderà.

Come arrivare

A Koh Tao non c’è l’aeroporto. L’isola è ben collegata con le vicine Koh Phangan e Koh Samui, la compagnia di navigazione principale che gestisce i collegamenti è la Lomprayah. Il modo più veloce per arrivare a Koh Tao è quindi quello di prendere un volo interno per Koh Samui e poi spostarsi via nave.

Da Bangkok è anche  possibile raggiungere le isole del golfo con la combinazione bus+nave, oppure treno+nave. Sono entrambe soluzioni piuttosto economiche ma, ovviamente, che richiedono più tempo. Si arriva in bus fino a Chumphon per poi prendere un catamarano fino a Koh Tao (le compagnie Lomprayah e Seatrandiscovery propongono diverse soluzioni combinate). Lo stesso itinerario si può fare in treno.

koh tao spiagge

Quando andare

Contrariamente a quanto si possa pensare la nostra estate è un buon periodo per visitare Koh Tao, come già vi avevo spiegato con questo articolo dedicato alla Thailandia in agosto e a dove andare per una vacanza di mare. Climaticamente parlando è anzi il periodo migliore per andare a Koh Tao perché si tratta della stagione più secca. A dire il vero piove comunque, quasi ogni giorno, ma si tratta di acquazzoni veloci che durano una mezz’ora.

Il mese di agosto, così come luglio, corrisponde anche all’alta stagione dunque se intendete viaggiare in questo periodo meglio prenotare con anticipo. Come già detto, io sono stata a Koh Tao proprio in agosto, l’isola non era poi così affollata (suppongo non lo sia mai veramente, quantomeno in paragone alle nostre spiagge italiane).

Dove dormire

A Koh Tao ci sono diverse soluzioni per dormire, dai resort extra-lusso situati in piccole baie private, alle guest house e ostelli per i viaggiatori con budget ridotto (o che desiderano un’esperienza più autentica, a contatto con gli abitanti del posto). Io, come da mia abitudine, ho scelto una via di mezzo. Il Sensi Paradise Beach Resort è in realtà un hotel di categoria medio-alta, che mi sono potuta permettere grazie a una buona offerta trovata su Booking. Il resort è strutturato con bungalow su palafitte in mezzo alla natura, a pochi passi dal mare. C’è un bellissimo ristorante sulla spiaggia dove viene servita la colazione, oltre al pranzo e alla cena.

I bungalow sono comodi e accoglienti, tutti con un patio esterno dove ogni pomeriggio lasciano tè e biscottini. Il resort si trova su una piccola baia a poca distanza da Sairee Beach.

thailandia fai da te

Il nostro bungalow a Koh Tao

Le spiagge di Koh Tao

Cominciamo con un po’ di geografia. La costa occidentale di Koh Tao è quella turisticamente più sviluppata. Qui infatti si trovano le spiagge più frequentate dell’isola, buona parte delle strutture ricettive, agenzie turistiche e ristoranti. Non aspettatevi la riviera romagnola, parliamo sempre e comunque di dimensioni piuttosto ridotte e di spiagge libere, molto tranquille. La costa orientale è invece la più aspra ed incontaminata, ed è proprio per questo che vi regalerà le più belle sorprese. In altre parole, entrambi i versanti sono da vedere.

Le strade asfaltate a Koh Tao sono poche, per raggiungere tutte le spiagge dell’isola potrete decidere di spostarvi in taxi oppure di muovervi via mare, prendendo un taxi boat. Vi sconsiglio assolutamente di noleggiare uno scooter perché le strade sono piuttosto impervie e la gente del posto guida in modo, diciamo, creativo e potreste non riuscire a gestire bene la situazione.

Cosa vedere a Koh Tao? Cominciamo dunque dalla spiaggia più grande e frequentata dell’isola, Sairee beach. Come dicevo, non pensate ad una spiaggia affollata, con ombrelloni e sdrai ogni 20 centimetri, Sairee Beach non è nulla di tutto questo. Certamente è la spiaggia più vivace dell’isola perché qui si concentra la maggior parte di hotel, guesthouse, ristoranti e bar, ma resta comunque un luogo incantevole. La sabbia è bianca e finissima e il mare una piscina, diciamo pure un’ottima soluzione per rilassarsi senza fare troppa strada.

Sairee beach di sera si trasforma in un unico, grande locale a cielo aperto. Tutta la via che costeggia la spiaggia pullula di locali e ristoranti. Nonostante Koh Tao sia un’isola che ancora non conosce il turismo di massa, la qualità dei servizi è ottima. Non troverete ristoranti eleganti o locali particolarmente alla moda, ma qui si mangia davvero bene spendendo poco, specie se si tratta di piatti tipici thailandesi. Ci sono anche alcuni ristoranti italiani, ma con tutta sincerità vi direi di provare altro. A Sairee beach troverete anche i principali servizi turistici dell’isola: agenzie di viaggi per le vostre escursioni, scuole di sub, supermercati e bancomat.

Le imbarcazioni arrivano a Mae Hat che è di fatto una spiaggia, ma non la inserirei tra le cose da vedere a Koh Tao perché in effetti non è niente di eccezionale. Da qui potrete però dirigervi verso sud, prendendo un taxi, per raggiungere Ao Thian Ok, una piccola baia con una spiaggia di sabbia bianca finissima e un mare stupendo. Qui troverete anche qualche piccolo servizio turistico, essendo una spiaggia abbastanza frequentata.

Io ci sono arrivata a piedi a dire il vero, costeggiando la parte sud-occidentale dell’isola, con una bella scarpinata (perché ve lo dico, non è stata una proprio una passeggiata) in mezzo alla foresta. Un po’ faticoso, ma nel mezzo abbiamo incontrato un’altra bellissima spiaggia, raggiungibile solo a piedi o via mare, era praticamente deserta, uno spettacolo.

koh tao thailandia

La spiaggia di Ao Thian

koh tao

La lussureggiante vegetazione di Koh Tao

Tra le spiagge da vedere sulla costa orientale di Koh Tao segnalo Ao Tanot, un luogo veramente incantevole. Qui la fitta vegetazione tropicale si mescola perfettamente alla roccia, creando un panorama davvero caratteristico. È anche un bellissimo sito per praticare snorkeling, sebbene durante la stagione dei monsoni la balneazione sia piuttosto pericolosa.

Poco più a sud troverete invece l’altrettanto piacevole Ao Leuk. Sono entrambe spiagge piccole e poco frequentate e dovrete per forza prendere un taxi per arrivarci. Da queste parti vi sono alcuni resort, che sono rifugi perfetti (anche extralusso) per coloro che vivere la loro vacanza in totale tranquillità.

Cosa vedere a Koh Tao? Se parliamo di spiagge a questo punto manca solo da esplorare la parte settentrionale dell’isola. Qui potrete andare a Mango Bay, una delle spiagge più isolate, ma non per questo la troverete deserta. Questa minuscola baia è raggiungibile solo via mare, vi si trovano due resort (di cui uno particolarmente lussuoso) ma essendo zona prediletta di immersioni è spesso tappa di escursioni in partenza da Sairee Beach. Nella parte nord dell’isola avrete la visuale migliore su Koh Nang Yuan, un’isola raggiungibile con pochi minuti di barca, secondo me davvero imperdibile.