melbourne

Cosa vedere a Melbourne: 10 luoghi da non perdere

Melbourne è la “capitale artistica” dell’Australia. Una città vivace, colorata e all’avanguardia, sotto molteplici punti di vista.

I luoghi di interesse da vedere a Melbourne sono davvero moltissimi. Dal downtown, centro finanziario e cuore pulsante della città, ai pittoreschi quartieri periferici, ricchi di locali alla moda, musei ed edifici di indubbio interesse. Melbourne è conosciuta soprattutto per il suo spirito alternativo e per essere il fulcro dell’attività artistica del paese.

Ho visitato Melbourne durante il mio viaggio in Australia meridionale, in questa guida vi racconto quelli che secondo me sono i luoghi di maggiori interesse da vedere in città.

Potrebbero interessarvi anche: Itinerario di viaggio in Australia, Quanto costa un viaggio in Australia

Visitare Melbourne: 10 luoghi da non perdere

Quando andare

Come forse già saprete, le stagioni in Australia meridionale sono ribaltate rispetto alle nostre. Ciò significa che i mesi estivi a Melbourne sono dicembre, gennaio e febbraio. La città si trova in una zona dell’Australia che gode di un clima sostanzialmente temperato.

A Melbourne gli inverni sono freschi, con temperature minime intorno ai 5-6 gradi, mentre l’estate è calda e soleggiata. Io sono stata a Melbourne in agosto, quindi durante l’inverno. Ho trovato un clima abbastanza fresco, sebbene non paragonabile al freddo pungente cui sono abituata nel nord-Italia.

I periodi migliori per visitare Melbourne sono probabilmente le mezze stagioni. L’estate è meravigliosa ma è anche il periodo più costoso per viaggiare in Australia. Per maggiori informazioni, date una letta alla mia guida sul clima australiano.

Dove dormire

Melbourne è una città abbastanza costosa, se parliamo di alloggi per turisti. Il centro comunque è letteralmente disseminato di hotel (di qualsiasi categoria) e appartamenti. I prezzi partono da un centinaio di Euro a notte, per una camera doppia.

Noi abbiamo alloggiato tre notti al City Tempo, una grande struttura non molto lontana dal downtown, che propone piccoli appartamenti per brevi o lunghi periodi. La camere sono abbastanza spaziose, comode e con una bella vista sui grattacieli di Melbourne. Il prezzo è di circa 100€ a notte in camera doppia, senza colazione (ma c’è una piccola cucina dotata di tutto).

Trasporto pubblico

Per raggiungere il centro di Melbourne dall’aeroporto esiste un pratico e veloce collegamento con lo SkyBus, attivo 24 ore su 24. Si ferma al Terminal uno, tre e quattro e conduce sino alla Southern Cross Station.

Come vedremo tra poco, il downtown di Melbourne è servito da un tram gratuito, ma per raggiungere le aree più periferiche della città dovrete necessariamente usufruire del trasporto pubblico. Dovrete acquistare la Myki Card, da ricaricare all’occorrenza in base ai viaggi da fare. I punti vendita sono svariati ed espongono tutti l’insegna dedicata, non si può sbagliare.

melbourne downtown

Cosa vedere a Melbourne

Federation Square

Come la maggior parte delle grandi città non europee, anche Melbourne non presenta un vero e proprio centro storico pedonale, come siamo abituati ad intenderlo nel vecchio continente. Confederation Square è comunque il vero cuore pulsante della città, il luogo perfetto per iniziare a visitare Melbourne.

Situata nel Central Business District di Melbourne, è la piazza principale della città. Importanti edifici, tra cui l’Australian Centre for the Moving Image e l’Ian Potter Centre (che ospita la National Gallery), si snodano a ferro di cavallo intorno al grande lastricato centrale. La pavimentazione, composta da mattonelle colorate alternate a composizioni testuali, assume un movimento ondulatorio molto caratteristico ed è stata progettata da Paul Carter.

Federation Square ospita innumerevoli eventi, festival e manifestazioni. In particolare, vorrei citare l’Australian International Beer Awards, uno dei concorsi più famosi del mondo per la birra.

A Federation Square troverete anche i Visitor Centre di Melbourne, oltre che la stazione di partenza del City Circle (di cui parleremo tra poco).

melbourne fed square
Fed Square

National Gallery of Victoria Australia

La National Gallery of Victoria Australia (NGV) è indubbiamente l’esposizione artisitca più importante da vedere a Melbourne. Si trova all’interno dell’Ian Potter Centre, in Federation Square.

Al suo interno potrete ammirare più di 75.000 opere artistiche, tra dipinti, fotografie, , stampe e disegni, ma anche opere tessili e gioielli, appartenenti ad epoche diverse. Un intero piano è dedicato all’arte aborigena ed è, a mio parere, assolutamente da non perdere. Viene considerata una delle esposizioni più importanti del paese.

La National Gallery of Victoria Australia è aperta tutti i giorni dalle 10 alle 17 e l’ingresso è gratuito. Per alcune mostre temporanee viene richiesto il pagamento del biglietto.

C’è una sede staccata, situata in St Kilda Road, denominata “International”, la quale include un’ampia collezione di artisti internazionali.

Australian Centre for the Moving Image

Si tratta dell’esposizione dedicata alle immagini in movimento più visitata al mondo. Il museo nazionale australiano di film e arte digitale è un altro luogo di grande interesse nella città di Melbourne, da inserire in itinerario. Si trova anch’esso in Federation Square.

Al suo interno scoprirete un’eccezionale quantità di film e video, oltre ad una splendida mostra dedicata all’industria cinematografica (in particolare) Australiana.

È possibile effettuare anche una visita virtuale collegandosi al sito ufficiale. Provare per credere!

City Circle Tram

Più che una delle cose da vedere a Melbourne, direi piuttosto che il city Circle è un’esperienza da provare. Si tratta dello storico tram panoramico che circumnaviga il centro di Melbourne e che conduce a molti luoghi di interesse della città.

Lo riconoscerete dalle carrozze color rosso porpora e dal grande cartello con il numero 35, che indica la linea di riferimento. Potete partire da Federation Square e compiere il giro completo, che dura poco meno di un’ora.

Il City Cirlce Tram è gratuito ed è chiaramente pensato per i turisti, ma non per questo va considerata come un’esperienza priva di fascino, anzi!

Queen Victoria Market

Decisamente uno dei luoghi di Melbourne che più ho amato. Io adoro i mercati, lo dico sempre e non manco mai di inserirne almeno uno nelle mie guide turistiche. I mercati sono luoghi meravigliosi, dove incontrare la gente del posto, gustare ed acquistare prodotti eccellenti e, soprattutto, supportare i produttori locali. Anche questo significa turismo responsabile, non credete?

Il Queen Victoria Market si trova a pochi passi dal centro di Melbourne ed è un luogo da vedere. È il mercato scoperto più grande dell’emisfero australe. Qui potrete conoscere i prodotti tipici del territorio, acquistare un souvenir gastronomico, scambiare quattro chiacchiere con gli espositori. Un vero tripudio di colori, profumi e sapori.

Assolutamente da non perdere!

Flagstaff Gardens

Quando visito una grande metropoli una tappa in un parco è sempre obbligatoria. I Flagstaff Gardens sono il polmone verde di Melbourne, il parco più antico della città, nonché luogo di grande importanza storica per i cittadini locali.

All’interno del parco vivono in totale armonia innumerevoli specie di piante, fiori ed animali. Potrete incontrare un opossum o ammirare gli splendidi eucalipti. È un luogo molto amato dagli abitanti di Melbourne, che vengono qui per concedersi una pausa pranzo all’aria aperta o una piacevole corsa in mezzo al verde.

Fatelo anche voi, soprattutto se vi trovate a Melbourne durante l’estate!

St Kilda

Se vi trovate a Melbourne ma avete voglia di uscire dal caotico downtown, prendete un bus e andate a St Kilda. Vi sembrerà di assaporare un po’ di Gold Coast, a pochi passi dalla città. A St Kilda troverete una spiaggia spettacolare, palme e un panorama sullo skyline di Melbourne davvero incredibile.

Direi anzi il posto migliore per ammirare Melbourne in tutta la sua bellezza.

Il lungomare di St Kilda è davvero molto piacevole. In inverno, a mio avviso, assume un fascino nostalgico davvero particolare. Il St Kilda Pier, il molo, risale agli anni ’50 ed ospita una folta colonia di pinguini. Uno dei luoghi più belli da vedere a Melbourne.

melbourne st kilda pier
Il molo di St Kilda
melbourne st kilda
La spiaggia di St Kilda

Fitzroy

Fitzroy è il quartiere “storico” di Melbourne, ovvero il primo, vero, insediamento urbano della città. Lo si capisce chiaramente dalla tipologia di edifici. Fitzroy è stato per lungo tempo un quartiere da evitare, mentre oggi è divenuto una delle zone più cool della città.

Ricco di ristoranti eleganti, locali alla moda e boutique, ospita una delle vie più trendy di Melbourne, Smith St. Uno dei luoghi più pittoreschi del quartiere è Abbotsford Convent, un vecchio convento che oggi ospita svariati studi di artisti.

melbourne fitzroy
Eccomi tra le vie di Fitzroy

Chinatown

Il quartiere cinese di Melbourne è, a mio avviso, un luogo da vedere. Situato in Little Bourke Street è caratterizzato dalle volte color rosso fuoco, che ricordano ovviamente la bandiera della Cina. È un quartiere vivace e sempre molto affollato, ricco di ristoranti e locali, ma anche piccoli negozi.

Qui si trova anche il Chinese Museum, che racconta la storia degli immigrati cinesi nello stato di Victoria. Chinatown è un quartiere che attira anche molti turisti, se non altro per l’ottima cucina. Fateci un giro anche voi, è davvero molto carino.

melbourne chinatown

Great Ocean Road

La Great Ocean Road è forse l’escursione più bella da fare se vi trovate in visita alla città di Melbourne. Si tratta di una della strade panoramiche più belle di tutta l’Australia, che costeggia l’oceano, lungo una costa davvero meravigliosa.

La Great Ocean Road comincia da Torquay, a circa un centinaio di chilometri da Melbourne. Ritagliatevi almeno tre giorni per questo viaggio nel viaggio. Deciderete poi se tornare indietro o proseguire verso Kangaroo Island o Adelaide.

Questo il mio itinerario lungo la Great Ocean Raod.

twelve apostoles great ocean road
I Dodici Apostoli, simbolo della Great Ocean Road

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *