Escursione a Malga Garda, Belluno

Malga Garda è un luogo tanto incontaminato e sorprendente quanto accessibile. Situato a poca distanza dal Comune di Lentiai, in Provincia di Belluno

si raggiunge con una facile passeggiata, adatta a tutti, e regala un panorama davvero incantevole. Un primo approccio all’escursionismo, perfetto per i bambini o per chi si trova in visita in Provincia e non è particolarmente avvezzo al trekking di alto livello.

Mai come in questo periodo sento il bisogno di parlarvi del mio territorio, perciò, in questo nuovo blog post, vi spiego come arrivare a Malga Garda, in Provincia di Belluno.

Escursione a Malga Garda (Belluno)

Dove si trova

La Provincia di Belluno è un territorio molto esteso (è la provincia più grande del Veneto e la meno popolosa), di natura prettamente montana, che custodisce all’interno dei suoi confini alcuni tra i tesori più preziosi che abbiamo in Italia. Non tutti forse se lo ricordano, ma la fetta più consistente delle Dolomiti si trova proprio in Provincia di Belluno, non in Trentino. Al di là del capoluogo di Provincia (in questo post, ecco cosa vedere a Belluno e dintorni), tutto il territorio offre quanto di meglio gli amanti della montagna (e non solo) possano desiderare.

Per chi desidera venire da queste parti anche solo per godere di aria fresca e panorami meravigliosi, senza necessariamente intraprendere sentieri di montagna particolarmente impegnativi, l’escursione a Malga Garda si rivela un ottimo suggerimento. Io stessa l’ho scoperta da poco e un pochino, lo ammetto, me ne vergogno.

Il Comune di Lentiai si trova a poco più di 20 chilometri da Belluno, su quello che comunemente qui chiamiamo il versante della “destra Piave” (per la cronaca, io vivo esattamente dal lato opposto del fiume). Si deve raggiungere la località di Colderù, per arrivare Pian di Coltura (basta seguire le indicazioni per il ristorante Baiocch, che tra l’altro consiglio, essendoci stata ormai moltissime volte!).

Si parcheggia l’auto presso la baita dello Sci Club di Lentiai e da lì si parte (si può anche arrivare un po’ più avanti con la macchina, questo primo tratto di strada è asfaltato ed è piuttosto in salita).

malga garda belluno

Il panorama che si scorge dal sentiero

Come arrivare: escursione a Malga Garda

L’escursione a Malga Garda è semplice e adatta a tutti. Sono 9 chilometri andata e ritorno senza particolare dislivello. L’escursione vi impegnerà per circa un’ora e mezza per tratta. La strada è sterrata ma ampia. In molti raggiungono la malga in bici o in moto (in mountain bike ovviamente, non va bene una biciletta normale). Per quanto riguarda i bambini, direi di non affrontare il sentiero con il passeggino ma di dotarsi piuttosto di marsupio o zaino.

Non servono scarpe da trekking ma cercate di non venire in ciabatte o con scarpe poco adatte alla camminata (ho visto una signora in sandali, non proprio le calzature ideali!). Delle scarpe da ginnastica con una discreta aderenza andranno benone.

Noi ci siamo andati in mattinata, con un bambino di quasi cinque anni che ha affrontato con entusiasmo il percorso.

Perché l’escursione a Malga Garda è così bella? Ovviamente per il panorama. Il sentiero si snoda lungo una grande vallata coperta di un manto erboso verde smeraldo. In primavera, durante la fioritura dei narcisi, le colline sono ancor più sorprendenti.

Dal sentiero il panorama è duplice, ma ugualmente spettacolare. In primo piano si può ammirare l’ampia conca della Valbelluna (molto nitida appare la città di Feltre), alle spalle della quale si ergono, con tutta la loro imponenza, le Dolomiti Bellunesi.

Lungo il percorso si incontrano anche alcune pozze d’acqua che ospitano nutrite comunità di anfibi, tra rane , tritoni e girini.

Mangiare in Malga

Malga Garda propone un’ampia scelta di prodotti caseari tipici della zona (fa parte della Strada dei Formaggi e dei Sapori delle Dolomiti Bellunesi) da acquistare e portare a casa, ma ha anche sessanta coperti per mangiare in loco. Provate lo schiz (un formaggio fresco che viene cotto nella panna) con polenta, non ve ne pentirete.

La Malga è attrezzata anche con alcuni tavoli all’aperto e ci sono anche un paio giochi per i più piccoli. È assai frequente trovare la zona circostante affollata di mucche al pascolo, cosa che rende l’escursione ancor più divertente agli occhi dei piccoli esploratori.

malga garda belluno

Malga Garda, raggiunta al termine del sentiero