garfagnana

Cosa vedere in Garfagnana: paesi, laghi, itinerari

Cosa vedere in Garfagnana? Ci troviamo in Toscana, in provincia di Lucca, tra le suggestive Alpi Apuane e la catena dell’Appennino Tosco emiliano. Il polmone verde della regione, il territorio forse più selvaggio, sicuramente tra i meno turistici. In questo post troverai un elenco, certamente non esaustivo, con i luoghi più belli da vedere in Garfagnana.

Quello della Garfagnana è un territorio che mi ha piacevolmente sorpreso. Ci sono capitata quasi per caso, prenotando all’ultimo minuto, decidendo giorno per giorno dove andare e cosa vedere. In Garfagnana si possono fare davvero moltissime cose: camminate in montagna, visitare piccoli borghi, passeggiare lungo splendidi laghi. Questi sono i luoghi da vedere in Garfagnana, quelli che ti consiglio di inserire in itinerario.

Visitare la Garfagnana, in Toscana

Lago di Vagli

Il Lago di Vagli è una delle destinazioni più conosciute della Garfagnana. Non solo perché si tratta del bacino idroelettrico più grande di tutta la Toscana, ma anche, e soprattutto, perché nasconde un piccolo segreto. Lo sapevi che sul fondo del Lago di Vagli riposa un paese intero?

Si tratta di Fabbriche di Careggine, un minuscolo borgo che diventa visibile solo quando il lago viene svuotato. Non è cosa frequente, dato che l’ultima volta che questo è accaduto era il 1994!

Ad ogni modo, al Lago di Vagli avrai molte altre cose fare e vedere: visitare l’antico borgo di Vagli, percorrere la passerella pedonale che costeggia il lago, prendere la famosa zipline per volare, letteralmente, sopra l’acqua, salire sopra il ponte sospeso (se non soffri di vertigini!).

lago di vagli garfagnana
Il Lago di Vagli, in Garfagnana
vagli ponte tibetano
Il ponte sospeso sopra il Lago di Vagli

Lago di Gramolazzo

IL Lago di Gramolazzo è una piccola oasi di pace, sebbene in verità sia uno dei luoghi di maggior afflusso turistico della Garfagnana. Io ci sono stata il giorno di Ferragosto ed era effettivamente molto affollato (ma quale luogo in Italia non lo è, il 15 di agosto?!).

Il lago è piccolo, con una bella passerella pedonale che lo circonda, che conduce sino al vicino campeggio. Il fondo è sabbioso e vi sono alcune piccole spiagge. Il luogo ideale per fare un tuffo.

Tavoli da pic-nic e una bella cornice di boschi lussureggianti completano un panorama che nel suo insieme risulta a dir poco piacevole.

lago di gramolazzo
Il Lago di Gramolazzo

Riserva naturale Orecchiella

La riserva naturale dell’Orecchiella è il posto che consiglio in particolare agli amanti della natura e dei trekking. Boschi di latifoglie e conifere e splendidi faggeti si estendono a perdita d’occhio, accompagnando l’escursionista in splendidi sentieri panoramici.

Dovrai raggiungere il centro visitatori perché è da qui che partono i percorsi per il trekking. Ne troverai diversi, tutti molto ben segnalati sia sulle mappe in ingresso, sia lungo la strada. Ogni itinerario ha il suo colore, non si può davvero sbagliare.

Vicino al centro visitatori, oltre a un bar e un ristorante, troverai anche un piccolo ma interessante museo naturalistico (con ingresso a pagamento)

orecchiella garfagnana
Veduta da uno dei sentieri nel Parco dell’Orecchiella

Lago di Isola Santa

Quello di Isola Santa è un lago magico. È un piccolo specchio d’acqua color smeraldo, ancora una volta di origine artificiale, che ti sorprenderà per il suo colore inteso, inserito in un contesto naturalistico davvero splendido. La vegetazione lussureggiante si confonde con l’acqua del lago, e fa da cornice al piccolo borgo di case in pietra. Un piccolo quadro dipinto con l’acquerello.

Il piccolo borgo oggi è un albergo diffuso davvero molto carino, visitabile anche da chi non alloggia in loco.

Cosa puoi fare sul Lago di Isola Santa? C’è una facile passeggiata che costeggia il lato destro del lago. Oppure, puoi prendere il sentiero CAI 9 che porta fino al Rifugio del Freo, molto panoramico, ma ricordati di indossare scarpe adeguate. Puoi proseguire, volendo, verso il monte Corchia.

lago isola santa
Il Lago di Isola Santa

Ponte del Diavolo

Il Ponte del Diavolo è certamente una delle cose più interessanti da vedere in Garfagnana. Si trova a Borgo a Mozzano ed è caratterizzato da una grande arcata, affiancata da tre piccoli archi minori. Fu costruito nel XI secolo e rimane tutt’ora una delle opere ingegneristiche più curiose della Toscana.

Fortezza delle Verrucole

Parliamo del castello più famoso della Garfagnana. Da inserire assolutamente in itinerario. La Fortezza si trova in posizione elevata, su un rilievo di circa 600 metri ed offre quindi una splendida vista sulle vicine Alpi Apuane.

Dopo anni di incurie ed abbandono, la Fortezza delle Verrucole è stata riportata quasi al suo originario splendore (risale ad epoca medioevale), grazie ad una lunga e meticolosa opera di restaurazione. Il progetto Archopark ha permesso l’allestimento di un vero e proprio museo vivente, tramite fedele ricostruzione della vita quotidiana all’interno della fortezza.

Giardino botanico “Maria Ansaldi”

A chi intende visitare la Garfagnana nei mesi estivi consiglio una visita al variopinto giardino botanico Maria Ansaldi. Al suo interno è conservata la flora tipica dell’Alto Appennino Lucchese. Il giardino si divide in diverse aree tematiche, che corrispondono ai differenti ambienti presenti in zona.

Il biglietto comprende anche la visita guidata.

Grotta del Vento

La Garfagnana è territorio di importanti fenomeni carsici, visibili in diversi luoghi di interesse, come le cascate di pietra e i crepacci dell’Altopiano della Vetricia. In questo contesto assai particolare, si inserisce anche la Grotta del Vento, altra meta di indubbio interesse turistico.

La grotta è visitabile seguendo tre percorsi distinti, di lunghezza e difficoltà variabili (vi sono molti gradini da percorrere). Dovrai scegliere quale percorso intraprendere prima di acquistare il biglietto. Ti consiglio di visitare il sito ufficiale così da avere le idee più chiare, prima di arrivare in loco.

La temperatura interna rimane sempre intorno ai 10 gradi, quindi vestiti di conseguenza.

Castelnuovo in Garfagnana

Castelnuovo è il paese più importante della Garfagnana, un paese piccolo ma con alcuni luoghi che vale la pena vedere. La Rocca Ariostesca è un edificio imponente, che domina tutto il centro storico. Da vedere anche il Dumo, costruito nel XVI secolo.

A poca distanza si trova la Fortezza di Mont’Alfonso, edificata alla fine del VXI secolo per difendere il Ducato di Ferrara.

Careggine e la panchina gigante

Careggine è un piccolo centro urbano nella Garfagnana, dove troverai qualche Bed & Breakfast, alcune trattorie e qualche negozio. Ciò che attira molti turisti nei dintorni di Careggine è la panchina gigante, situata poco fuori dal centro abitato, dopo un breve sentiero sterrato.

Segui le indicazioni che troverai in paese, arriverai ad un ampio parcheggio. Dopodiché, puoi imboccare il sentiero. La panchina gigante è collocata in un bellissimo punto panoramico da dove è possibili ammirare il Lago di Vagli e tutta la vallata adiacente.

garfagnana panchina gigante
La panchina gigante in Garfagnana, vicino Careggine

Dove dormire in Garfagnana

La prima cosa che devi sapere è che per visitare la Garfagnana non avrà molta importanza il luogo dove deciderai di dormire, perché per spostarti da un paese all’altro, dovrai comunque fare un po’ di strada ed avere la macchina. La Garfagnana è un territorio montuoso, le strade sono spesso strette e in salita.

Noi abbiamo dormito quattro notti presso l’Hotel Genzianella, a Careggine, nei pressi di un piccolo impianto sciistico. Nonostante la posizione un po’ fuori mano, ci siamo trovati davvero benissimo. Le camere sono accoglienti, in legno, il personale davvero squisito.

Devi provare almeno una volta uno dei piatti preparati dalla cuoca: genuini, gustosi, in porzioni abbondanti.