La birreria di Pedavena: guida alla storica fabbrica bellunese

Di tutti i locali per mangiare e bere in provincia di Belluno, la birreria di Pedavena è forse il più conosciuto, sia per chi vive da queste parti che per chi viene da fuori. Motivo di tanta fama è ovviamente l’omonima birra, prodotta in loco, pensate, sin dal 1897. Oltre alla fabbrica, che è possibile scoprire con visite guidate, va anche detto che il locale di Pedavena è la birreria più grande d’Italia. Un grande orgoglio per noi bellunesi.

La birreria di Pedavena è il locale ideale per gustare un’ottima birra artigianale ma anche tante specialità gastronomiche tipiche delle Dolomiti. In questo blog post vi racconterò quindi storia, menu e qualche curiosità su questo locale in Provincia di Belluno, che ammetto di conoscere molto, molto bene!

La birreria di Pedavena

La birreria di Pedavena è stata la mia seconda casa per molti anni. Per me e per tutti gli altri bellunesi della mia generazione. Le cose sono un pochino cambiate negli ulti quindici anni, ma un tempo era il locale perfetto per fare baldoria con gli amici il sabato sera. In un contesto dove, a dire la verità, non c’erano tantissime alternative.

Oggi la birreria di Pedavena è un locale molto più tranquillo, un posto bellissimo per le famiglie, specie in estate, quando il parco esterno è aperto. Noi continuiamo ad andarci molto spesso. La birreria di Pedavena può ospitare anche eventi più formali, come matrimonio, lauree o cene aziendali.

birra pedavena

La Pedavena è la prima birra prodotta dallo stabilimento

La fabbrica

La Fabbrica di Pedavena nasce nell’omonimo Comune bellunese nel 1897. L’idea fu di tre fratelli: Luigi, Sante e Giovanni Luciani, originari in verità di Canale d’Agordo, sempre in Provincia di Belluno. La scelta di avviare l’attività a Pedavena fu strategica: il comune è bel collegato e ricco di acque sorgive, indispensabili, ovviamente, per una birra di qualità.

Negli anni ’60 la Fabbrica di Pedavena copriva, pensate, il 20% della produzione totale di birra in Italia. Dal 2006 lo stabilimento è proprietà del gruppo Birra Castello di Udine.

La fabbrica è ancora oggi aperta al pubblico. È possibile visitare lo stabilimento di produzione, la sala cottura e il museo, dove sono esposti gli antichi strumenti utilizzati nel corso del tempo per la preparazione della birra. Le visite guidate, unico modo per accedere agli impianti di produzione, sono sempre disponibili, previa prenotazione, ad un costo di € 5 a persona (gratis sotto i 12 anni). La visita dura circa un’ora e include, ovviamente, una degustazione finale.

Le birre

Nello stabilimento vengono prodotti diversi tipi di birra, che si trovano in verità anche in molti supermercati, ma che si possono acquistare direttamente in loco (con i comodi bottiglioni in modalità vuoto a rendere o nelle classiche bottiglie) e, naturalmente, gustare nel locale.

La Pedavena è ovviamente il prodotto più conosciuto, la birra originale prodotta sin dall’apertura dello stabilimento. La versione classica è una Pils, la tradizionale bionda italiana con leggere note di luppolo. L’ambrata (la mia preferita) è in stile dunkel, rossa scura, con una gradazione leggermente più alta. Infine “La speciale”, una birra a bassa fermentazione con una gradazione di 5,9% vol.

La Superior è una birra preparata con puro malto d’orzo e acqua delle Dolomiti, una delle eccellenze del territorio. Viene prodotta in versione tradizionale (pils di colore chiaro), senza glutine e persino analcolica.

Infine, la birra Dolomiti, un prodotto che parla di territorio e natura. Una delle mie birre preferite, specie nelle versioni rossa e 8 gradi. La birra Dolomiti si trova anche al supermercato e viene prodotta in versione lager non filtrata, cremosa e fruttata, pils, rossa, dal gusto intenso e di caramello, 8 gradi, dal sapore intenso e fruttato, e in una speciale ediziona natalizia, che personalmente amo moltissimo, dal colore ambrato.

Per i clienti che desiderano gustare la birra in loco, mangiando o anche solo per un aperitivo, sono disponibili anche altre due opzioni. La birra Castello è l’eccezionale Birra del Centenario, una lager speciale realizzata per la prima volta in occasione del primo centenario dello stabilimento. È una birra cruda e viene servita solo alla spina. Io la ordino sempre!

birra dolomiti pedavena

La birra Dolomiti viene preparata in versione lager non filtrata, pils, rossa, 8 gradi

Il locale

Diversi sono i locali marchiati “Birreria Pedavena” presenti sul territorio bellunese e trentino. Qui mi riferisco allo stabilimento storico, situato, appunto, nel Comune di Pedavena. La Birreria si trova a soli 3 chilometri da Feltre, a poco più di 30 da Belluno, a 60 da Treviso. C’è un parcheggio molto ampio, non avrete problemi di posto auto.

La birreria di Pedavena è un locale grandissimo, strutturato su due piani, con un ampio parco esterno. Al piano terra si trovano un grande atrio dove è possibile gustare una birra al bancone, la sala degli affreschi e la veranda esterna (riscaldata in inverno) per pranzare e cenare in tutta tranquillità. La sala degli elefanti, riccamente decorata, è riservata ad eventi speciali e disponibile su prenotazione.

Al primo piano c’è un’altra sala, rimodernata in tempi recenti (quand’ero ragazzina era più che altro una discoteca per ballare sino alle due del mattino!), sempre aperta al pubblico per il pranzo e la cena (a volte viene anch’essa riservata per eventi particolari).

Il parco esterno in estate diventa una vera e propria succursale della birreria. C’è una baita per non rimanere mai sprovvisti di birra, un bellissimo parco giochi per bambini, un campo da tennis e tanti animali. Diversi gli eventi che vengono organizzati durante la bella stagione e non è raro trovare le bancarelle di tanti artigiani locali che propongono i loro prodotti.

Nonostante il tanto spazio a disposizione in alcuni momenti specifici c’è il rischio di non trovare posto. Questo succede in particolare durante i week-end estivi, negli orari di punta (12-14 e 19-21). In questo caso vi consiglio caldamente di prenotare il vostro tavolo con qualche giorno di anticipo.

birra pedavena superior

La superior esiste anche in versione senza glutine e analcolica

Il menù

Il menù della Birreria di Pedavena è ricco e variegato, con alcune proposte riservate ai vegetariani e senza glutine. È uno dei posti dove preferisco mangiare in provincia, lo ammetto. Sia perché la qualità è sempre rimasta altissima, ma anche perché i prezzi sono davvero concorrenziali.

La proposta è ampia ma i piatti della tradizione sono quelli che più di tutti vi consiglio di provare: canederli e spatzle, gulasch, formaggio alla piastra, wurstel e lo straordinario stinco arrosto (che ormai da un po’ di tempo mi concedo per il mio compleanno, non ha nulla da invidiare a quello proposto nelle migliori birrerie di Monaco di Baviera).

C’è un menù riservato ai bambini e un’ampia scelta di panini, toast e bruschette, per chi volesse semplicemente stuzzicare qualcosa per accompagnare la birra.

Tutti i contatti della Birreria di Pedavena li trovate qui.