lake louise

Visitare Lake Louise, nelle Rocky Mountains Canadesi

Lake Louise, situato nella Provincia di Alberta, è uno dei laghi più spettacolari del Canada. Incastonato nella splendida cornice delle Rocky Mountains è indubbiamente un luogo da vedere.

Volendo essere precisi, il nome Lake Louise identifica sia il lago che il vicino paese. C’è da dire che la maggior parte dei viaggiatori italiani scoprono l’esistenza del secondo solo una volta arrivati in loco. Nell’immaginario collettivo Lake Louise è semplicemente un lago dal colore sorprendente, tra i più stupefacenti del Canada.

In questa guida troverete tante informazioni utili per visitare Lake Louise, nel cuore delle Montagne Rocciose Canadesi.

Potrebbero interessarvi anche: Itinerario nel Canada occidentale, Canada ovest: i parchi da non perdere

Visitare Lake Louise, Canada

lake louise banff
Lake Louise, Banff National Park

Se parliamo del villaggio di Lake Louise (che comunque resta il punto di riferimento per visitare il lago), esso si trova, come già detto, in Alberta, a circa 180 chilometri dalla città di Calgary. Ci troviamo dunque nel cuore del Banff National Park, uno dei parchi nazionali più belli del Canada occidentale.

Il mezzo che consiglio più di ogni altro per un viaggio di questo tipo è l’auto (o il camper), per muoversi in totale autonomia. In alternativa, da Calgary vi sono bus navetta diretti che effettuano collegamenti dall’aeroporto.

Io sono arrivata a Lake Louise da Vancouver. Ovviamente non direttamente, ma con due soste (la prima nella Okanagan Valley, splendida regione vinicola, la seconda a Revelstock). Sono quasi 800 chilometri, ma nel contesto di un itinerario più ampio si possono fare (del resto, nessuno arriva fino in Canada solo per vedere Lake Louise e nient’altro!).

Un’alternativa davvero particolare per chi non ha problemi di budget è quella di viaggiare a bordo del Rocky Mountaineer, il treno panoramico che collega Vancouver alle Rocky Mountains.

Come già detto, il lago si trova all’interno del Banff National Park, il cui accesso è a pagamento (valutate se vi convenga o meno acquistare il pass annuale dei parchi canadesi).

Se venite da queste parti, il mio consiglio è quello di spingervi poi un po’ più a nord, verso il Jasper National Park. Un altro gioiello da vedere assolutamente. Percorrere in auto la Icefields Parkway è un’esperienza che da sola vale il prezzo del biglietto aereo.

hi canada hostel
Il Lake Louise Apine Centre

Lake Louise è il secondo centro abitato del Banff National Park, dopo la cittadina di Banff. Chiamarlo paese sembra un eufemismo perché si tratta più che altro di un piccolo agglomerato di edifici, per lo più alberghi e negozi.

Il fulcro di Lake Louise è un piccolo centro commerciale, con un negozio di alimentari (carissimo, meglio fare rifornimento altrove, se possibile), alcune boutique di abbigliamento sportivo, un cafè e il centro visitatori. Nei dintorni si trovano più che altro alberghi.

Gli alberghi di Lake Louise sono tutti abbastanza costosi e vanno prenotati con un discreto anticipo, specie se intendete viaggiare in agosto. La soluzione che consiglio è il Lake Louise Alpine Centre, un ostello della catena canadese HI Hostel. Dotato anche di camere private, è molto pulito e ben organizzato. Oltre ad essere la soluzione più economica disponibile in zona. Consiglio anche il ristorante annesso.

L’alternativa è quella di alloggiare nella cittadina di Banff, a circa mezz’ora di auto, molto più ricca di servizi turistici.

Nel centro del villaggio c’è la fermata principale dei bus navetta che consento di spostarsi all’interno del parco, raggiungendo, ad esempio, il Moraine Lake e Lake Louise.

lake louise fairmont
L’enorme albergo costrutio sulla riva di Lake Louise

Lake Louise è un lago di origine glaciale che deve il suo nome alla Principessa Louise Caroline Alberta, figlia della Regina Vittoria, che sposò il Marchese di Lorne, governatore del Canada dal 1878 al 1883. Cenni storici a parte, se c’è una cosa per cui Lake Louise è famoso è piuttosto il colore dell’acqua.

Turchese brillante è la sfumatura che meglio lo definisce. Questa particolare tonalità è dovuta alla roccia che si riversa nel lago a seguito dello scioglimento dei ghiacci in primavera, periodo in cui l’acqua appare ancora più luminosa.

Lake Louise è raggiungibile in auto, c’è un ampio parcheggio proprio vicino al lago. In agosto sarà difficile trovare posto, a meno che non arriviate con le prime luci dell’alba. L’alternativa è quella di prendere il bus navetta che parte dal villaggio. Per maggiori informazioni potete visitare questa pagina.

Quello che forse non ci si aspetta al cospetto di un luogo come questo è che ci abbiano costruito un albergo di dimensioni spropositate, giusto sulla riva. Il Fairmont Chateu Lake Louise è un resort di lusso che sicuramente garantisce ai suoi ospiti una vista spettacolare, ma che, dovendo essere sinceri, rovina non poco l’ambiente circostante.

È possibile anche noleggiare una canoa e fare un giro all’interno del lago.

lake louise alberta
Eccomi, ammirando il lago

Da Lake Louise partono diversi sentieri escursionistici, di cui un paio sono normalmente molto battuti. Il primo è quello che conduce alla famosa Agnes Teahouse, una pittoresca sala tè in stile alpino, collocata praticamente sulla sponda del Lake Agnes. Il tè qui viene preparato rigorosamente con acqua di ghiacciaio! Il sentiero è lungo circa 3,5 chilometri (sola andata) e si snoda anche accanto al meraviglioso Mirror Lake.

Il secondo sentiero, con partenza sempre da Lake Louise nei pressi del Fairmont Chateau, è quello che conduce al Plain of Six Glacier. Il percorso è più lungo, circa 11 chilometri andata e ritorno, e si costeggia buona parte del lago.

Dopo aver visitato il villaggio e il lago, una terza cosa da fare in zona è certamente quella di salire sulla Lake Louise Gondola. Si tratta di una cabinovia che conduce a circa duemila metri di quota. La partenza è a poca distanza dal villaggio di Lake Louise.

Arrivati in cima, il panorama sulle Montagne Rocciose sarà davvero fantastico. Se la giornata è limpida si riesce persino a vedere il lago.

Troverete anche un interessante centro didattico, molto bello soprattutto per i bambini, dove imparerete a conoscere gli animali che vivono in zona, le loro caratteristiche e le loro abitudini. In alternativa, vi sono svariati sentieri escursionistici, ma attenzione agli orsi. Seguite scrupolosamente le indicazioni dei ranger e dei pannelli informativi.

lake louise gondola
Lake Louise Gondola
canada occidentale itinerario
Lake Louise Gondola – Il panorama a 2000 metri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *