monaco di baviera

Cosa vedere a Monaco di Baviera: 10 luoghi da non perdere

Monaco di Baviera è la terza città della Germania per dimensioni. Una città multiculturale e ricca di luoghi di interesse turistico da vedere. La destinazione perfetta per un week-end! Cosa vedere a Monaco di Baviera? In questa guida ti racconterò quelle che secondo me sono le attrazioni turistiche più belle da vedere (compreso un itinerario a piedi nel centro).

Io amo molto Monaco di Baviera. Ci vado spesso, di norma una volta l’anno. Da casa mia, nel Bellunese, ci posso arrivare tranquillamente in auto. Ho imparato a conoscere la città non solo per le sue birrerie, ma anche per i tanti luoghi da vedere con la dovuta calma. Visitare Monaco di Baviera è un’esperienza da provare, non solo durante l’Oktoberfest!

Come arrivare a Monaco di Baviera dall’Aeroporto

L’aeroporto Franz Josef Strauss di Monaco di Baviera è ubicato a circa 30 chilometri dal centro città. Per raggiungerlo, puoi scegliere tra metro, bus e taxi.

La soluzione più veloce è la metro, con le linee S1 e S8 che portano direttamente alla stazione centrale. Il tragitto dura circa 45 minuti, le corse partono ogni 15-20 minuti durante il giorno.

In alternativa puoi prendere l’autobus 5A, ma ci vorrà un po’ più di tempo.

Una corsa in taxi costa circa 50€.

Trasporto pubblico in città

A Monaco di Baviera c’è una capillare rete di trasporto pubblico, molto efficiente. I mezzi più comodi per spostarsi in città sono la metro, il bus e il tram. Le corse singole non convengono praticamente mai, tranne forse se devi fare un solo tragitto nell’arco di una giornata.

Esiste un biglietto giornaliero che ti darà diritto a corse illimitate su tutti i mezzi di trasporto per l’area urbana. Esiste anche la versione che dura tre giorni. Vi sono anche biglietti cumulativi fino a cinque adulti. I bambini fino ai 5 anni viaggiano gratis mentre dai 6 ai 14 anni beneficiano di una riduzione. I biglietti si possono acquistare dalle macchinette automatiche presenti nelle stazioni metro ed in molte fermate di bus e tram.

Monaco di Baviera City Tour Card

In alternativa, puoi acquistare la City Tour Card, consigliata soprattutto se durante la tua visita a Monaco di Baviera hai intenzione di visitare diversi musei. Si tratta di una classica carta turistica che permette l’utilizzo di mezzi pubblici e svariate scontistiche per l’accesso a musei ed attrazioni della città, comprese quelle gastronomiche.

La carta singola (esiste anche la versione di gruppo) parte da un prezzo di € 10,90 per la versione che dura 24h, a salire fino a quella di 4 giorni. È prevista una maggiorazione per il trasporto da/per l’aeroporto. Per acquistarla online o per maggiori informazioni potete visitare il sito ufficiale.

cucina tipica bavarese
La cucina tipica bavarese è a base di carne

Mangiare a Monaco di Baviera

La cucina bavarese pone spesso il viaggiatore italiano di fronte ad un bivio: o la si ama, o la si odia. Io la amo, sono sincera. I piatti tipici da provare a Monaco di Baviera sono variegati, ma presentano un denominatore comune: non sono leggerissimi.

La carne di maiale è la protagonista indiscussa delle tavole bavaresi, accompagnata quasi sempre da contorni importanti, come crauti stufati, patate, gnocchi di pane. Oltre che, ovviamente, da un boccale di birra, rigorosamente da litro.

Per maggiori dettagli puoi dare un’occhiata al mio post dedicato ai piatti tipici di Monaco di Baviera.

Cosa vedere a Monaco

Marienplatz

Cominciamo dalla piazza più importante di Monaco di Baviera. Qui si trova Neus Rathaus, il Nuovo Municipio. Realizzato in stile neogotico, presenta meravigliose decorazioni su tutta la facciata principale.

Da ammirare con la dovuta calma, il carillon posto sulla torre che ad orari prestabiliti (11-12-17 da marzo ad ottobre) si mette in moto, regalando uno spettacolo di statue rotanti e rintocchi davvero caratteristico.

Il carillon è diviso in due parti. Quella superiore rappresenta il matrimonio tra il Duca Guglielmo V e la principessa Renate Von Lothringen, risalente il 1568. La parte più bassa inscena invece la storica danza dei bottai.

È possibile salire in cima alla torre. Venire da queste parti in dicembre ti regalerà un’esperienza unica: passeggiare tra le tradizionali casette del mercatino di Natale ed ammirare il maestoso abete adornato a festa.

Altro dettaglio che certamente noterai non appena arriverai in Marienplatz è la Mariensäule, l’imponente statua in bronzo dedicata alla Madonna. Questa statua fu fatta costruire per celebrare la liberazione della città dagli svedesi durante la Guerra dei trent’anni.

Alla tua destra, guardando il nuovo Municipio, troverai immediatamente un altro edificio altrettanto imponente, l’Altes Rathaus, ovvero l’antico Municipio. Si tratta in verità della terza ricostruzione dell’edificio originario, distrutto una prima volta nel 1460 per causa di un violento temporale ed una seconda durante il secondo conflitto mondiale. Oggi al suo interno trova sede un museo di giocattoli.

monaco marienplatz
La sempre affollata Marienplatz
Municipio di Monaco
Il vecchio Municipio di Monaco

La cattedrale (Frauenkirche)

La cattedrale di Monaco di Baviera fu costruita nel XV secolo ed è la chiesa più imponente della città, con i suoi 99 metri. Un pregevole esempio di architettura gotica. L’aspetto esterno, in verità, non è così ricercato come ci si potrebbe aspettare da una cattedrale. I mattoni rossi le conferiscono in effetti un aspetto quasi ordinario.

Molto più caratteristiche sono le due cupole in ottone montate sulle torri, chiamate affettuosamente “cipolle”.

La cattedrale di Monaco di Baviera fu gravemente danneggiata nel corso della Seconda Guerra Mondiale. Riacquistò il suo originario splendore solo negli anni Novanta, dopo un importante intervento di ristrutturazione. Al suo interno, una piccola curiosità: una mattonella con un’impronta misteriosa che in molti chiamano “L’impronta del Diavolo”.

monaco cattedrale
Le cupole a cipolla della Cattedrale di Monaco di Baviera

Asamkirche

Sempre nell’Alstad, troverai un’altra Chiesa da visitare, molto più interessante all’interno piuttosto che all’esterno, a dire la verità. Si tratta dell’Asamkirche, una chiesa davvero piccina ma che al suo interno racchiude decorazioni preziose realizzate dai fratelli Asam.

L’affresco sul soffitto è qualcosa di imperdibile. Questa chiesa la definirei una chicca da non perdere.

Deutsches Museum

Il più grande museo della scienza e della tecnica al mondo. Meta di studenti provenienti da ogni parte d’Europa (ci sono stata anch’io in gita scolastica, alle scuole medie!), è certamente uno dei luoghi di maggior interesse da vedere a Monaco di Baviera.

Il museo è davvero grande (cinque piani più terrazza). La sezione dedicata all’astronomia è straordinaria, ti aprirà gli occhi sull’intero universo. Segnalo in particolare il KinderReich, la sezione dedicata ai bambini dai 3 agli 8 anni. Qui i più piccoli troveranno di tutto, decine di attività ludico-formative pensate appositamente per loro (e per i genitori che hanno voglia di prendersi un’oretta di pausa).

La nostra visita al Deutches Museum è durata oltre tre ore. Tra navi antiche, macchine utensili, minerali, treni, aerei, il planetario (e molto, molto altro) il tempo è volato davvero.

Deutches Museum
La vista panoramica dalla terrazza del Deutches Museum

Il Residenz (Palazzo Reale)

Parliamo del palazzo storico che fu, per secoli, residenza della nobiltà bavarese. Fu anch’esso notevolmente danneggiato durante la Seconda Guerra Mondiale sebbene, fortunatamente, una parte consistente dell’arredamento e dei decori interni fu preventivamente messo al sicuro. Il palazzo è stato successivamente ricostruito.

Il Residenzmuseum è l’attrazione principale del Palazzo. Parliamo quindi dell’area aperta al pubblico visitabile anche tramite audio guida (è gratuita, ve la consiglio). Sale di rappresentanza, gli appartamenti di Ludovico I, una cappella imperiale ed una meravigliosa collezione di porcellane ed altre opere d’arte (comprese alcune preziosissime miniature) provenienti dall’estremo oriente. Un’esposizione davvero ricca.

Fiore all’occhiello della Residenza è la Camera del Tesoro, per cui occorre acquistare un biglietto separato. Qui troverai una delle esposizioni orafe più articolate del mondo, con oltre 1200 monili esposti. Un concentrato di gioielli, pietre preziose, camei ed oggetti che non ha eguali in tutta la Germania.

Non dimenticare di fare una passeggiata nel meraviglioso Hofgarten, il giardino reale, realizzato in stile italiano.

Pinakothek der Moderne

Si tratta del più grande museo di arte moderna di tutta la Germania che racchiude al suo interno opere del XX secolo, oggettistica, arti grafiche e un museo di architettura. Potrai ammirare i capolavori di Picasso, Warhol, Dalì, Kandinskij (solo per citarne alcune, beninteso).

Se non hai abbastanza tempo per visitarlo all’interno, cerca quantomeno di ammirarlo dall’esterno. L’avveniristica costruzione è opera di Stephan Braunfels e presenta una sconvolgente (o almeno, per me lo è stata!) cupola a forma di occhio.

Englischer Garten

Sapevi che a Monaco di Baviera esiste un parco più grande di Central Park e di Hyde Park? L’Englischer Garten è uno dei luoghi che più amo in città.

Vi sono diverse aree giochi, tutte ben attrezzate, ideali per far sfogare un po’ i più piccoli. Il parco prevede al suo interno diversi percorsi, alcuni attraversano piccoli boschi (l’ideale per passeggiare quando fa molto caldo), mentre altri si snodano in prati verdissimi.

Al centro del parco c’è un lago, navigabile a bordo di kayak. L’attrazione più conosciuta di questa immensa area verde rimane la pagoda cinese, costruita nel XVIII secolo seguendo la moda dell’epoca di ispirazione orientale.

Per rimanere in oriente, visita anche la sala da tè giapponese!

Infine, uno dei punti più belli del parco, a mio avviso, è il piccolo tempio greco posto al culmine di una collina. Bellissimo, da qui, anche il panorama.

Infine, da non perdere la birreria all’aperto, con chioschi gastronomici per placare anche gli appetiti più esigenti.

Englischer Garten monaco
Il piccolo tempio di ispirazione greca nell’Englischer Garten

Viktualienmarkt

A pochi passi da Marienplatz si trova il mercato più famoso di Monaco, il Viktualienmarkt. L’unico oltretutto aperto tutti i giorni, sabato compreso (anche se il sabato le bancarelle smontano un po’ prima, già dalle 17).

Questo mercato è una delizia per gli occhi, per il naso e per il palato. A parte le immancabili birrerie all’aperto, qui si trovano bancarelle gastronomiche di ogni genere: formaggi, ortaggi, olive, succhi di frutta. Di tutto e di più, compresi anche molti oggetti di artigianato locale. Davvero molto bello, da vedere.

Viktualienmarkt monaco
Alcune bancarelle del mercato centrale

Nymphenburg

Leggermente dislocato rispetto il centro di Monaco (ma raggiungibile comodamente con i mezzi pubblici), si trova questo imponente castello, che fu un tempo la residenza estiva dei Wittemberg. Nelle giornate estive è il luogo perfetto per crogiolarsi al sole, passeggiando per gli stupefacenti giardini.

Il parco esterno è immenso, al suo interno potrai ammirare una piscina in stile barocca, il grande padiglione di caccia, oltre ovviamente alle vivaci fontane, ruscelli e piccoli ponti. Una cornice pittoresca, veramente speciale.

Le birrerie di Monaco di Baviera

Visitare Monaco di Baviera significa anche vivere un’esperienza diversa rispetto ai classici itinerari turistici. Ovvero, visitare le birrerie. Le birrerie di Monaco sono luoghi da vedere, indipendentemente che ti piaccia o meno la birra, perché offrono uno scorcio reale di cultura e tradizioni bavaresi.

Nelle birrerie potrai provare la migliore cucina locale, vivere l’ebbrezza di dissetarti con un boccale da litro, ascoltare gruppi musicali tradizionali, osservare i cittadini locali.

Per maggiori informazioni ti suggerisco di dare una letta al mio post dedicato alle birrerie di Monaco di Baviera.

Monaco per i bambini

Monaco di Baviera è una città che saprà rendere felici anche i piccoli viaggiatori. Queste sono le attività che in particolare consiglio a chi viaggia con bambini:

  • il Deutsches Museum è il primo posto dove portare i vostri bambini, con un’area interamente dedicata ai più piccoli
  • l’acquario di Monaco, situato nei pressi di Olympiapark
  • il Museo Paleontologico, per scoprire il magico mondo dei dinosauri
  • il carillon musicale nella torre del Municipio a Marienplatz
  • dolci e pretzel appena sfornati al Viktualienmarkt
  • Obletter, il negozio di giocattoli più grande della Germania
Deutches Museum monaco
Gioco didattico al Deutches Museum

Itinerario a piedi nel centro di Monaco (con mappa)

Infine, vorrei proporti un breve (ma intenso) itinerario a piedi per visitare l’Altstad di Monaco in una giornata, ovvero il centro storico. Seguirà anche una mappa per aiutarti nell’orientamento.

  • Comincia, naturalmente, da Marienplatz. Ammira il Municipio con le sue guglie neogotiche e fermati ad assistere allo spettacolo del carillon
  • Raggiungi la Cattedrale di Monaco e ammira la sua incredibile altezza
  • Spostati verso il Palazzo Reale, visita l’annesso museo e goditi gli ampi giardini
  • Concediti una meritata pausa presso la HB, la birreria storica di Monaco di Baviera
  • Fai un giro presso il Viktualienmarkt e acquista qualche specialità gastronomica locale
  • Prima del tramonto, fai una passeggiata presso l’Englischer Garten
monaco itinerario a piedi

 

3 commenti su “Cosa vedere a Monaco di Baviera: 10 luoghi da non perdere”

  1. Monaco è quasi come Bologna: una regola 🙂 Io penso di esserci stata ormai 5-6 volte e ogni volta mi affascina! Il mio posto preferito? Il Deutsches Museum anche perchè mi ricorda molto “Una notte al Museo!”..
    Se però si è a Monaco e si è appassionati di storia, suggerisco anche una capatina al Campo di concentramento di Dachau: giusto per capire gli errori del passato e non ripeterli in futuro!

  2. Ottimo articolo di Daniela, in un breve viaggio è riuscita a cogliere gli aspetti essenziali della città! Effettivamente l’architettura cittadina, la birra, l’alto tenore di vita, il verde e i castelli della baviera fanno davvero voglia di rimanere ai numerosi turisti e viaggiatori che ogni anno passano da queste parti!

  3. Sono stata a Monaco un paio di volte e in entrambi i casi mi piacque tanto! Ci sono stata sotto i mercatini di Natale, tra l’altro… Ricordo bene il Deutsche Museum, ma la mia predilezione andò ai due Musei di antichità. E alla birra, ovviamente 😜

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *