Montreal: cosa vedere in 2 giorni.

Montréal, il centro urbano più popoloso del Québec, è una città cosmopolita dalle infinite possibilità. Una tappa assolutamente da non perdere in un viaggio nel Canada orientale.

Montreal è, di fatto, l’unica città bilingue del Canada. Sebbene sia da sempre (e continua ad esserlo tutt’ora) letteralmente divisa a metà tra parte anglofona e francofona, le differenze linguistiche e culturali sono ormai superate, anche grazie ad una forte immigrazione. Montreal è una città multiculturale, culla di arte e musica rock, che offre a chi la visita svariate possibilità di scelta e di esperienze. Conserva un’area vecchia molto piacevole, vivace ed interessante. Montréal è la seconda città più popolosa del Canada, a me è piaciuta subito, soprattutto per l’atmosfera, più che per le “cose da vedere” in senso stretto.

In questa guida vorrei comunque suggerirvi i luoghi di interesse da non perdere a Montréal, con qualche consiglio utile per organizzare la visita in città.

Potrebbe interessarvi anche: Cosa vedere nel Canada orientale, Cosa vedere a Toronto

Cosa vedere a Montréal, Québec

Primo giorno a Montréal

montreal itinerario a piedi
Itinerario a piedi del nostro primo giorno di visita a Montréal

Vieux Montréal

La mattinata del vostro primo giorno a Montreal trascorretela nella città vecchia, Vieux Montreal, che costituisce senz’altro la zona più interessante e piacevole da girare a piedi. Ci troviamo nella parte più vecchia della città, quella fata di edifici in pietra, a così netto contrasto con il downtown più moderno. Cominciate il vostro giro da Place d’Armes, luogo di indubbia valenza storica. Questa piazza fu infatti teatro di scontri tra i primi coloni arrivati in zona e le popolazioni native.

L’edificio che per primo catturerà la vostra attenzione sarà naturalmente la Basilica di Notre-Dame. Costruita nel 1829 é considerata come uno degli edifici più importanti della città ed è un pregevole esempio di architettura gotica. L’ingresso è pagamento, l’interno stupisce per le ampie volte e le spettacolari vetrate multicolori. Se ne avete l’occasione, passateci anche di sera, per assistere allo spettacolo di musica e luci che viene allestito al suo interno.

Subito di fianco la basilica incontrerete l’edificio più vecchio di tutta Montreal, un antico monastero edificato alla fine del XVII secolo e abitato ancora oggi da una comunità di religiosi.

Dirigetevi a questo punto verso sud, passeggiando tra le graziose vie acciottolate, sino a quanto incontrerete Rue St-Paul, sicuramente la via più caratteristica della città vecchia. Qui troverete anche molti locali e negozi di souvenir. Un po’ turistica ma sicuramente pittoresca, da vedere. Qui si trova una deliziosa birreria che vi consiglio di provare, la trovate nel mio post dedicato ai birrifici canadesi.

montreal quebec
La contrapposizione tra antico e moderno di Montréal
montreal cattedrale
La volta interna della Cattedrale di Montreal
saint paul montreal
L’affollata Rue Saint-Paul
birra montreal
Degustazione di birre canadesi a Montreal

Place Jacques Cartier

A questo punto sbucherete direttamente in Place Jacques Cartier, il luogo decisamente più affollato di Montreal. Qui troverete due edifici molto importanti per la storia della città. Il primo è il palazzo Ramezay, che attualmente ospita un museo storico sul Québec, ma che in origine fu pensato come residenza del governatore di Montréal. Il secondo è il municipio, centro nevralgico delle attività politiche della città.

Place Jacques Cartier è quanto di più simile troverete in città ad una tradizionale piazza europea. Durante il giorno pullula di artisti di strada e musicisti che rendono l’atmosfera veramente piacevole.

Vieux-Port de Montreal

Spostatevi a questo punto in direzione del fiume San Lorenzo. Vi basterà percorrere pochi metri a piedi per raggiungere Vieux-Port de Montreal. La zona è stata interamente messa a nuovo divenendo, da antico porto commerciale, un bellissimo spazio ricreativo, molto frequentato anche dai cittadini locali. È una zona veramente molto bella per passeggiare e respirare l’aria fresca del fiume. Se viaggiate con bambini a seguito è l’ideale. Troverete alcuni furgoncini di street food, per un pranzo economico ma molto gustoso.

History Centre

Dato che siete in zona, vi consiglio una visita all’History Centre, un’interessante esposizione permanente che ripercorre la storia della città anche attraverso le testimonianze dirette di chi a Montreal ci ha vissuto. Diversi sono i contenuti multimediali proposti in questo museo, l’ingresso non costa molto e vale la pena passarci un po’ di tempo se non altro per comprendere meglio ciò che state visitando.

Quartiere Latino

Se volete concludere il vostro primo giorno a Montréal con una serata movimentata, andate in direzione del Quartiere Latino. Qui troverete locali e ristoranti per tutti i gusti, aperti sino a notte inoltrata. Il quartiere latino ospita tra l’altro uno degli eventi più importanti di Montréal: il Festival International de Jazz de Montréal, che si tiene ogni anno tra la fine di giugno e l’inizio di luglio. Dura circa dieci giorni e consta in centinaia di concerti, spesso gratuiti, quasi tutti all’aperto.

Secondo giorno a Montréal

montreal cosa vedere
Itinerario a piedi del nostro secondo giorno di visita a Montréal

Il downtown

Dopo aver girato in lungo e in largo per la città vecchia, vi direi a questo punto di andare alla scoperta del downtown. Vi troverete circondati da grattacieli, camminate con il naso all’insù e godetevi lo spettacolo. Se vi piace lo shopping qui avrete pane per i vostri denti, troverete praticamente di tutto, dal mega store a 5 piani alla bottega di artigianato. Concedetevi una pausa con uno di quei mega bicchieroni pieni di frappuccino e panna, li troverete ovunque.

Se amate osservare le città dall’alto, potete salire fino al “L’observatoire Place Ville Marie”, situato in uno dei grattacieli più alti di Montréal.

montreal downtown
I grattacieli del downtown di Montréal

Museo delle belle arti di Montreal

Nel downtown di Montreal vi sono anche diversi musei degni di nota. Io quando ho poco tempo a disposizione tendo a non chiudermi nei musei, ma vorrei comunque suggerirvi di fare un giro al Museo delle belle arti di Montreal. Questo per due motivi: il primo è che l’ingresso è gratuito (escluse le esposizioni temporanee). Il secondo motivo è che qui scoprirete il meglio dell’arte canadese, dai prodotti artigianali inuit alle tele moderne. Se desiderate osservate tutto con attenzione mettete in conto almeno un paio d’ore per la visita.

Campus McGill

Tra le varie cose da vedere a Montreal, inserisco anche il campus McGill, una delle università più prestigiose di tutto il Canada. I campus nordamericani secondo me sono davvero molto belli da vedere. Nello specifico, la McGills è un’università davvero molto curata, il parco è splendido ed è l’ideale per una bella passeggiata all’ombra.

Parc du Mont-Royal

A questo punto, vi direi di dirigervi verso una delle aree verdi più belle della città, il Parc du Mont-Royal, il Monte da cui deriva il nome stesso della città! Il parco è motivo d’orgoglio dei cittadini di Montreal che qui vengono per dedicarsi alle più disparate attività sportive all’aperto. Il parco è stato progettato da Frederick Law Olmsted, l’ideatore di Central Park.

Pensate che in questo parco, nei mesi invernali, viene allestita un’area per lo sci di fondo, cosa che può darvi un’idea delle dimensioni dell’area. Il Parc du Mont-royal non è un parco come tutti gli altri. Essendo arroccato su un piccolo colle, garantisce un panorama davvero unico, il più bello penso che potrete avere sulla città di Montreal. Il punto panoramico più noto è il Kondiaronk.

montreal parco
Veduta di Mont Ryal

Mile End

In tutte le grandi città c’è sempre un quartiere alternativo, quello di Montréal è certamente Mile End. Un quartiere multiculturale dall’anima trendy, la cui differenze interne si traducono in una grandissima varietà di profumi e sapori diversi, nei tanti ristoranti della zona. Il quartiere Mile End è famoso anche per ospitare i due migliori negozi di bagel della città.

Cosa vedere nei dintorni di Montréal

Il Cantons de l’Est è una splendida regione fatta di colline e laghi meravigliosi e si trova a circa 80 chilometri a sud-est di Montréal. È una zona che di rado rientra in un itinerario classico nel Canada orientale, e che forse proprio per questo vi consiglio di visitare.

A circa metà strada tra Montréal e la Città di Québec, si trova il Parco Nazionale Maurcie, una delle aree protette più frequentate del Québec. Fermatevi in loco per un paio di giorni, per fare un giro in canoa in uno dei tanti laghi e dedicarvi al trekking.

Ottawa, la capitale del Canada, si trova a un paio d’ore scarse da Montréal. È una città interessante, da visitare secondo me anche in giornata. Da non perdere, lo straordinario Rideau Canal.

quebec city vista
La vista dalla parte alta della Cittadella di Québec

Quando andare a Montréal

La maggior parte dei viaggiatori si reca in Canada in estate, quando il clima mite consente di svolgere molte attività all’area aperta, nei grandi parchi nazionali. Montréal è una città che penso possa essere visitata tutto l’anno. In inverno è freddissima, questo va detto. Le temperature possono scendere oltre i -22 gradi e tutto si copre di neve e di ghiaccio. Eppure, proprio per questa atmosfera surreale, credo che la città acquisti ancor più fascino. Potrete sempre acquistare una giacca tecnica in loco (oltre ai molti altri souvenir da comprare in Canada)!

L’autunno è una stagione magica per tutto il Québec. Ogni cosa assume sfumature calde e molto intense, il foliage è uno spettacolo da vedere almeno una volta nella vita, a mio parere. Per il resto, potete dare un’occhiata alla mia guida su quando andare in Canada.

Trasporto pubblico di Montréal

Il modo più semplice per raggiungere il centro di Montréal dall’aeroporto è quello di prendere il bus nr. 747 che parte direttamente dal Terminal degli arrivi ed è operativo h24. Vi porterà in centro in meno di un’ora, siano alla stazione degli autobus o alla stazione della metro di Berri-UQAM, nel quartiere latino. Il biglietto (circa 10C$) si può acquistare nei distributori automatici all’interno dell’aeroporto e si può pagare tranquillamente anche con la carta di credito.

Il taxi è certamente più veloce, ma ovviamente più costoso (intorno ai 40C$).

Autobus e metropolitana sono gestiti entrambi dalla stessa società . La soluzione più conveniente è quella di acquistare la Carta Opus, da ricaricare con pacchetti di 10 corse, oppure corse illimitate per uno o tre giorni, una settimana o un mese.

Costi di soggiorno

Quanto costa trascorrere due giorni a Montreal? La metropoli canadese non è propriamente una città economica, specie per quanto riguarda gli alberghi. Prenotare una sistemazione in pieno centro vi costerà parecchio, diciamo dai 150€ a notte in su. Noi abbiamo fatto una scelta diversa, prenotando un albergo un po’ fuori (non molto distante dall’aeroporto) e raggiungendo il centro in auto.

I parcheggi nel downtown costano tra gli 8 e 15$ al giorno, a seconda della posizione, ma anche i trasporti pubblici funzionano bene quindi valutate la possibilità di scegliere un hotel un po’ dislocato che magari si trovi lungo le linee della metropolitana.

Mangiare a Montreal, come in tutte le grandi città, può costare pochissimo come tantissimo. Se volete spendere poco affidatevi alle solite catene di fast food o, meglio ancora, allo street food nella zona del porto. Oppure cercate i pub/birrerie, che di solito offrono un buon rapporto qualità/prezzo (un piatto di carne con contorno 10-15€).