NY cheesecake

Ricetta New York cheesecake cotta al forno

La ricetta della New York cheesecake cotta al forno è uno dei più grandi classici della pasticceria americana. La versione tradizionale, quella che si può trovare davvero in ogni ristorante o tavola calda americana, prevede la cottura in forno. Il risultato è un dolce molto ricco, sia di consistenza che di sapore, da gustare come merenda o dopo pasto. Io lo adoro, è in assoluto il dessert che preparo più spesso in casa e ormai impiego davvero pochissimo tempo per la preparazione.

Questa è la ricetta della cheesecake cotta al forno, New York Style.

New York Cheesecake: ricetta cotta al forno

Quando sono in viaggio mangio pochissimi dolci. Questo perchè sono quasi sempre sazia dopo la portata principale. In Nordamerica si sa quanto i piatti unici, come hamburger e fish&chips, possano essere sostanziosi. Ma per una buona fetta di cheesecake sono sempre pronta a fare un’eccezione. La New York cheese cake è certamente il dolce straniero che preferisco: la crema a base di formaggio e la base croccante di biscotti ne fanno un dolce davvero delizioso.

La ricetta della cheesecake cotta al forno che preparo a casa mia è ormai la stessa da tempo, ed è stata un po’ adattata in base ai miei gusti personali. Ve la propongo, vedrete quanto è facile!

Le dosi vanno bene per una teglia dai 20 ai 24 cm. Dipende molto da come vi piace. Per me la vera cheescake cotta al forno in stile americano è bella alta, per questo uso sempre lo stampo da venti!

Ingredienti

  • 180 grammi di biscotti integrali

  • 60 grammi di burro

  • 20 grammi di amido di mais

  • succo di mezzo limone

  • 70 grammi di zucchero

  • 2 uova

  • essenza di vaniglia/1 bacello di vaniglia/vanillina

  • 150 ml di panna fresca

  • 600 grammi di formaggio spalmabile

  • 200 ml di panna acida

  • un cucchiaio di zucchero a velo

    Cheesecake cotta al forno ricetta
    La cheesecake cotta al forno è un dolce corposo ma dal gusto delicato

Procedimento

La ricetta di questa NY cheesecake cotta al forno comincia dalla preparazione della base. Tritate grossolanamente i biscotti con un mixer (oppure metteteli in un canovaccio e rompeteli con un mattarello, bicchiere, ecc) e uniteli con il burro che avrete precedentemente fuso.

Foderate la tortiera con carta da forno. La tortiera dovrà essere con cerniera apribile e la carta andrà posta anche sul bordo. Tagliatela a strisce e inumitela, si attaccherà subito. Versate il preparato di biscotti e schicciatelo bene su fondo e bordi, per ottenere una basa omogenea. Ponete ifreezn er per almeno 15 minuti.

Procediamo con la farcia della nostra cheesecake cotta al forno. Montate leggermente le uova con lo zucchero, aggiungente il formaggio spalmabile, l’essenza di vaniglia, il succo di limone e l’amido di mais. Infine la panna liquida. Versate il composto nella base di biscotti.

Cuocete in forno statico a 180° per circa mezz’ora, poi per altri 30 minuti a 160°. Lasciate raffreddare la cheesecake.

Per la copertura: aggiungete lo zucchero a velo alla panna acida e versatela sulla torta (che dovrà essere già raffrettada). A questo punto lasciate la cheesecake cotta al forno in frigorifero per almeno due ore.

NY cheesecake: consigli per la ricetta

Ovviamente non esiste un unico modo di preparare la ricetta della cheesecake cotta al forno, questo è il mio metodo. Molti preferiscono usare altri formaggi, come la ricotta (più leggera) o il mascarpone (più dolce). Il formaggio spalmabile secondo me è l’ingrediente vincente per questo dolce perchè conferisce quel gusto leggermente acidulo che rende la torta fresca e non troppo stucchevole. Il succo di limone aiuta in questo obbiettivo.

La panna acida si trova facilmente in tutti i supermercati anche in Italia. Può non piacere se assaggiata da sola, ma abbinata alla farcia di questa torta (che alla fine risulterà bella corposa) diventa davvero piacevole.

Questa versione di cheesecake può essere guarnita a piacere anche con frutta fresca, che andrà tagliata a fettine sottili e disposta sopra la torta. Fragole, pesche, mirtilli e lamponi sono gli abbinamenti che personalmente preferisco.

Per questo tipo di torta si usano normalmente biscotti tipo digestive, ma onestamente a me non fanno impazzire, diventano troppo molli. Io preferisco biscotti integrali più croccanti (i miei preferiti sono i gran cereale classici).

La cheesecake cotta al forno è un po’ come il tiramisù: è molto più buona se mangiata il giorno dopo. Se preparata la sera prima avrà il tempo di rassodare in frigorifero e diventerà molto più compatta e gustosa.

La torta va conservata in frigorifero e consumata entro 2-3 giorni. Si può congelare e il risultato è ottimo. Tre anni fa ne preparai una enorme per il compleanno di mio figlio e ne avanzò parecchia. La tagliai in monoporzioni e la misi nel freezeer. Una volta scongelata era ancora molto buona!

lamponi
Potete guarnire la vostra cheesecake con frutta fresca, io amo molto i lamponi

15 commenti su “Ricetta New York cheesecake cotta al forno”

  1. La proverò, in una versione senza lattosio perché sono intollerante, ma la proverò. Anche perché non ho mai fatto una cheesecake e credo sia giunto il momento di testare. Grazie per la ricetta.

  2. Penso ci potercela fare anche io, nonostante le mie capacità limitate, sempre che non mi esca qualche disastro sostituendo l’amido di masi (che non ho) con l farina…
    Comunque anche io come te di solito non ordino dolci negli Stati Uniti alla fine di un pasto, ma come si fa a dire di no alla cheesecake?

  3. Che goduria…. non faccio più una cheese-cake da quando sono risultata intollerante al lattosio. Ora però ho trovato diversi prodotti delattati che potrei utilizzare per avere comunque un ottimo risultato. Mi hai fatto venire una voglia pazzesca di questo dolce!

  4. Questa è una delle mie torte preferite in assoluto. Generalmente, i dolci americani non mi fanno impazzire ma la NY Cheese Cake sì. E io la servo sempre con le amarene, perché ho un debole pe loro.

  5. mmm, yummy! Potrei provare, non sembra difficile! Ma… l’amido di mais? Se non ce lo metto va bene uguale? Posso sostituirlo con qualcos’altro? Mi sa che non lo trovo qui…

  6. Mi piace moltissimo questa idea! Chissà se posso provare con la ricotta. ne ho un pò da smaltire e non mi pare vero, farei l’esperimento. Una novità per me la cheese cake cotta al forno, accompagnata da frutta fresca mi piace ancora di più. Io provo, se con la ricotta viene un disastro ti faccio sapere! 😀 😀

  7. Ho già provato a fare varie cheesecake ma mai la New York cheesecake (che però in compenso ho mangiato più volte). Magari questa è l’occasione giusta per provarla 😉

  8. Sono una vera appassionata di cheese cake. E’ un dolce molto americano e la versione di New York è tra le mie preferite. Pulite, essenziali e dolci. La seconda mia preferita è quella di Key West, la Lemon Pie, una cheese cake al limone.

  9. Ottima! Proverò la tua ricetta in questo periodo a casa! Mi sono cimentata con la Red Velvet (in memoria di Magnolia Bakery a NY) e il risultato non è stato poi così disastroso! Ti farò sapere 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *